TURISMO L’interporto di Rovigo promuove un itinerario anche per le persone diversamente abili

Via fluviale navigabile da tutti

Mario Borgatti presidente Unii
Bagno e Calore - Caminetti e Stufe



Da Trieste a Mantova passando per il Delta del Po e la laguna di Venezia via acqua, un sogno che molte persone non possono realizzare per le loro inabilità. Il progetto Fenice abbatterà qualsiasi barriera architettonica per chi volesse trascorrere le proprie vacanze sul fiume



Rovigo - Un progetto importante per il turismo in Polesine ed in Veneto, altrettanto interessante per l'uguaglianza delle persone disabili. Infatti il progetto Fenice risponde alla volontà di offrire ai diversamente abili le stesse possibilità di viaggiare di chi è normodotato. L'Unii (Unione navigazione interna italiana) ha deciso di fare suo questo progetto che prevede lo studio e la realizzazione di diversi itinerari fluviali per vacanze sull’acqua utilizzando imbarcazioni senza barriere architettoniche. Il Nordest gode di un vasto panorama paesaggistico lagunare, come quello fluviale che lambisce città d’arte. “Questo progetto è una sinergia di volontà - spiega l'ex presidente Mario Borgatti - . Dobbiamo creare un interesse per ampliare il ventaglio di offerta da dare ai nostri turisti italiani ed europei. Alla realizzazione del progetto saranno coinvolti i Comuni per la manutenzione degli argini e la loro la pulizia, più tutti gli enti competenti per riprogettare la struttura dei ponti, troppo bassi per la navigabilità dei nostri alvei, fino alle agenzie di viaggio che dovranno utilizzare imbarcazioni adeguate alle esigenze di mobilità. Insomma, un interesse collettivo”.
Ci sarebbe una totale pianificazione di itinerari che spazierebbero da quelli enogastronomici a quelli paesaggistici, passando per città d’arte come Mantova.
“E’ un progetto lungimirante ed intelligente che guarda al futuro della nostra terra - commenta Giuseppe Fini presidente Interporto Rovigo- pensare che i nostri fiumi possano diventare itinerari turistiche oltre che vie commerciali per ovviare al trasporto delle merci per mezzo gomma è entusiasmante e stimolante”.
14 marzo 2009




Correlati:

  • Allarme: la piscina potrebbe non riaprire

    TURISMO ROSOLINA MARE (ROVIGO) La segnalazione del consigliere comunale di minoranza Fulvia Fois: "Da più parti arriva questa voce. Se fosse vero, sarebbe un danno pesante"

  • Svelato il programma della grande apertura

    DELTA PO FAMILY DESTINATION OUTLET OCCHIOBELLO (ROVIGO) Il 12 aprile un grande spettacolo, legato al Grande fiume, alla sua storia e ai suoi miti. Poi, su il sipario sul grande centro

  • Un "matrimonio" per turismo e ambiente

    NAUTICA ROVIGO Arriva la fusione tra Assonautica polesana e quella di Venezia. Presidente Roberto Magliocco e vice Alba Rosito 

  • Il Comune punta su videosorveglianza e Wi fi libero

    TURISMO E SICUREZZA PORTO TOLLE (ROVIGO) Il vicesindaco Mirco Mancin assicura: "Sul territorio abbiamo 45 telecamere e tutte funzionano bene. Poco sfruttata, ancora, la connessione gratuita"

  • Scivolo a mare chiuso, Fulvia Fois s'arrabbia

    TURISMO ROSOLINA (ROVIGO) Con la stagione ormai alle porte, il consigliere comunale torna alla carica sulla questione dell'abbandono dei rifiuti, ma anche sulla difficoltà a raggiungere l'acqua

  • Un servizio per entrare nella magia del Delta

    TURISMO PORTO VIRO E ROSOLINA (ROVIGO) Fino al 3 aprile si potrà fare domanda di partecipazione per l’affidamento della gestione del servizio di collegamento tra Albarella e Porto Levante

  • Al vaglio l’ipotesi di una tensostruttura per i canoisti

    IL CASO DEL PORTICCIOLO ROVIGO Continua la diatriba fra la società sportiva Gruppo Canoe Polesine e il gestore della struttura, la società Aapprodo srl. L’ennesimo incontro sembra aver portato un passo avanti verso la convivenza pacifica

Seren automobili affiliazione feb-mar-apr 2017