MOTORI PORSCHE CARRERA CUP ITALIA Alessandro Balzan termina al settimo posto Gara 2

Alex non riesce ad ribaltare le sorti causa Sonvico che paralizza la pista

Deltablues 2018

Gara 2 ricca di colpi di scena. Andrea Sonvico mette scompiglio in autodromo causando la perdita di controllo di quattro macchine, tra cui quella di Balzan che chiuderà al settimo posto


Imola (Bo) – Un vero disastro è quanto ha saputo mettere in atto il pilota comasco Andrea Sonvico (Bonaldi Motorsport), nella gara 2 del Carrera Cup di Imola. Partito in seconda fila dietro a Enrico Fulgenti (Petricorse Motorsport) in virtù del capovolgimento delle prime otto posizioni di arrivo in gara 1, Sonvico presa la testa della corsa attorno al quarto giro mentre subiva l’attacco di Stefano Comandini (AB Racing), il pilota lombardo con la sua Porsche andava sul cordolo di bordo pista che gli procurava lo scoppio della gomma anteriore destra con conseguenti danni alla vettura costringendolo al ritiro. Da qui in avanti avveniva il misfatto da parte di Sonvico; volente o nolente con la propria Porsche danneggiata dallo scoppio del pneumatico che a sua volta causava la perdita di liquido, il pilota della Bonaldi Motorsport effettuava un intero giro di pista per raggiungere i box, danneggiando il fondo della pista, che successivamente scatenava dietro di lui una pericolosa carambola che malamente coinvolgeva Christian Passuti (Antonelli Motorsport), Vito Postiglione (Petricorse Motorsport), Balzan e Massimo Monti (Antonelli Motorsport), terminando entrambi fuori pista quasi contemporaneamente. Episodio negativo che mandava su tutte le furie l’intero collegio dei commissari sportivi di Imola che adottavano la mano pesante nei confronti di Sonvico escludendolo dalla manifestazione. Epilogo fortunatamente senza danni per i piloti coinvolti nella carambola, era il pilota romano Comandini a passare per primo sotto la bandiera a scacchi seguito da Fantini e Fulgenzi a completare il podio di gara 2. Grande rammarico per Alessandro Balzan, che dopo il successo conquistato in gara 1 iniziava a sentire il gusto della rimonta. Purtroppo è riuscito a risalire una sola posizione per lui dopo il successo del sabato ritrovandosi quarto a quota 60 punti, con un gap dal leader Postiglioni di diciannove lunghezze e tre gare dal termine del campionato si preannuncia un finale incandescente, incoscienti permettendo.
Classifica dopo quattro prove di otto round: 1 V.Postiglione pt.79, 2 C.Passuti 70, 3 A.Frassineti 64,
4 A.Balzan 60, 5 S.Comandini 59, 6 M.Fantini 40, 7 J.Sutton 36, 8 A.Sonvico 35, 9 M.Monti 34, 10 A.Bonacini 20.
Classifica Team: 1 Ebimotors pt.102, 2 Petricorse MS 87, 3 Antonelli MS 81.
6 luglio 2010
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Coppa Paolino Teodori In arrivo 

    MOTORI ROVIGO l pilota di Rivà, Michele Mancin, in vista del quarto round del Campionato Italiano Velocità Montagna, confida nell'aiuto della dea bendata per ridurre il gap dalla vetta

  • Terzo posto con rimpianto 

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà, Michele Mancin, nel terzo atto del Civm, vive un weekend costellato da problemi tecnici,  riuscendo comunque a salire sul gradino più basso del podio

  • Ritorna il sorriso al pilota polesano 

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Taglio di Po, Eros Finotti, nonostante problemi di recupero fisico e qualche noia meccanica, vede positivo al termine del secondo atto dell'International Rally Cup

  • Mancin approda in Puglia per la Selva di Fasano

    MOTORI ROVIGO Il pilota di Rivà, Michele Mancin, digerito il boccone amaro della Verzegnis, si rimette in caccia nel terzo round del campionato Italiano Velocità Montagna

  • Obiettivo traguardo 

    Dopo quattro settimane di riabilitazione alla spalla, in seguito all'uscita di strada del Lirenas, il pilota di Taglio di Po, Eros Finotti, si prepara al secondo atto dell'International Rally Cup

  • Secondo centro anche in Salento

    MOTORI ROVIGO Il giovane adriese, Michele Mondin, nel secondo atto del Campionato Italiano WRC, firma il bis e consolida ulteriormente la leadership nella serie tricolore

  • Il polesano punta a consolidare il primato

    MOTORI ADRIA (ROVIGO) Il giovane adriese Michele Mondin, archiviato il successo sulle rive del Lago di Garda, si prepara ad affrontare i famosi muretti a secco delle speciali pugliesi

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento