BASKET MASCHILE UNDER 17 Riccardo Trevisan, figlio di Sandro e di Ambra Bovolenta, sorella dell’indimenticato Vigor, si è laureato campione regionale con l’Umana Reyer Venezia

Una famiglia di fuoriclasse

Riccardo Trevisan (in alto a destra) con i compagni della Reyer Venezia campioni regionali Under 17
Musica fondazione cariparo

Riccardo Trevisan (foto a lato) partito qualche anno fa con destinazione Bologna, dopo aver giocato nelle giovanili della Pallacanestro Delta, in terra felsinea ha maturato la sua esperienza tecnico-fisica per approdare poi nelle giovanili della Reyer Venezia, società che milita in serie A1. Quest’anno il giocatore di Taglio di Po si è tolto la soddisfazione di vincere anche il titolo regionale di categoria.


 

 

Taglio di Po - E’ tornato nella sua Taglio di Po da vincitore Riccardo Trevisan, campione regionale con l’under 17 dell’Umana Reyer Venezia, tutto ciò a dimostrazione che buon sangue non mente, figlio di Sandro e di Ambra Bovolenta, sorella dell’indimenticato Vigor, pluricampione della pallavolo nazionale. E’ partito qualche anno fa Riccardo con destinazione Bologna, dopo aver giocato nelle giovanili della Pallacanestro Delta, in terra felsinea ha maturato la sua esperienza tecnico-fisica più importante, per approdare poi nelle giovanili della Reyer Venezia, società che milita in serie A1.

La conferma del titolo regionale è arrivata sotto la guida di Alberto Zanatta, erano anni che non si assisteva ad un campionato under 17 così avvincente ed equilibrato, con ben quattro formazioni sempre in lizza per la conquista del titolo finale. Riccardo Trevisan compirà 17 anni il prossimo quattro luglio ed è ormai un veterano della squadra, composta da gran parte di ragazzi del 1997, gruppo che ha vinto lo scudetto la scorsa stagione. Alle spalle dei reyerini del tagliolese Riccardo si sono classificate squadre del calibro di Treviso, Padova e Mestre stessa. Grazie a questa vittoria Riccardo e compagni  hanno ottenuto l’accesso diretto alla fase interzona che si disputerà dal 10 al 12 maggio nelle Marche, a contendersi il titolo oltre a Venezia, ci saranno Pistoia, Perugia e la vincente tra lo spareggio Reggio Calabria – Rieti. La provincia di Rovigo, e Taglio di Po in particolare, si dimostra ancora una volta fonte di talenti naturali, Riccardo, alto due metri e quattro centimetri, fisico che si sta irrobustendo, sarà sicuramente protagonista nel futuro del basket veneto.

 

 

 

 

19 aprile 2013
CASA DI CURA SANTA MARIA MADDALENA




Correlati:

  • Il Comune riconosce il rugby come patrimonio

    RUGBY Rovigo, e il sindaco Massimo Bergamin, al fianco dei Bersaglieri con un atto pubblico dalla rilevanza tutt’altro che banale. Si apre uno spiraglio futuro per lo sviluppo della cultura ovale

  • Dati inconfutabili e la fine del turnover

    RUGBY ECCELLENZA Squadra che vince non si cambia, dopo qualche forzato cambio in Coppa e in campionato, la FemiCz Rovigo schiera anche a Piacenza la formazione tipo (o quasi) per mantenere alta la concentrazione

  • I fatti non si possono cambiare

    RUGBY Anche un romanzo necessita di verità, ed alcune sono inconfutabili. Rovigo ovale ringrazia Massimo Brunello per tutto quello che ha fatto, ma non per il penatly del Plebiscito

  • Nuovo consiglio direttivo deciso a Rovigo

    RUGBY Il Gira apre anche al femminile e al Seven e ne valuta la possibilità di un ingresso per ora ristretto solo a Pro12 ed Eccellenza

  • Domenica i responsabili dell’Accademia di Auckland in visita a Padova 

    RUGBY Appuntamento neozelandese al “Centro Geremia” nel fine settimana. Domenica 8 maggio, infatti, i tre tecnici responsabili della Auckland Academy (il direttore è Ant Strachan, ex mediano di mischia degli All Blacks) saranno ospiti del Petrarca

  • Il pilone brasiliano lascia i galletti

    RUGBY SERIE C2 Gustavo Lucio De Oliveira lascia la famiglia del Rugby Frassinelle. Alla base della decisione, motivi lavorativi che avvicineranno il forte giocatore a casa

  • Addio coach dello scudetto della stella

    RUGBY ROVIGO IN LUTTO E’ morto ad 81 anni il tecnico sudafricano Nelie Smith, conquistò alla guida dei Bersaglieri il decimo scudetto al Flaminio di Roma contro il Benetton Treviso di Stefano Bettarello

Notte Magica Borsea 2016