BASKET MASCHILE UNDER 17 Riccardo Trevisan, figlio di Sandro e di Ambra Bovolenta, sorella dell’indimenticato Vigor, si è laureato campione regionale con l’Umana Reyer Venezia

Una famiglia di fuoriclasse

Riccardo Trevisan (in alto a destra) con i compagni della Reyer Venezia campioni regionali Under 17
ARREDO LUCE 730X90

Riccardo Trevisan (foto a lato) partito qualche anno fa con destinazione Bologna, dopo aver giocato nelle giovanili della Pallacanestro Delta, in terra felsinea ha maturato la sua esperienza tecnico-fisica per approdare poi nelle giovanili della Reyer Venezia, società che milita in serie A1. Quest’anno il giocatore di Taglio di Po si è tolto la soddisfazione di vincere anche il titolo regionale di categoria.


 

 

Taglio di Po - E’ tornato nella sua Taglio di Po da vincitore Riccardo Trevisan, campione regionale con l’under 17 dell’Umana Reyer Venezia, tutto ciò a dimostrazione che buon sangue non mente, figlio di Sandro e di Ambra Bovolenta, sorella dell’indimenticato Vigor, pluricampione della pallavolo nazionale. E’ partito qualche anno fa Riccardo con destinazione Bologna, dopo aver giocato nelle giovanili della Pallacanestro Delta, in terra felsinea ha maturato la sua esperienza tecnico-fisica più importante, per approdare poi nelle giovanili della Reyer Venezia, società che milita in serie A1.

La conferma del titolo regionale è arrivata sotto la guida di Alberto Zanatta, erano anni che non si assisteva ad un campionato under 17 così avvincente ed equilibrato, con ben quattro formazioni sempre in lizza per la conquista del titolo finale. Riccardo Trevisan compirà 17 anni il prossimo quattro luglio ed è ormai un veterano della squadra, composta da gran parte di ragazzi del 1997, gruppo che ha vinto lo scudetto la scorsa stagione. Alle spalle dei reyerini del tagliolese Riccardo si sono classificate squadre del calibro di Treviso, Padova e Mestre stessa. Grazie a questa vittoria Riccardo e compagni  hanno ottenuto l’accesso diretto alla fase interzona che si disputerà dal 10 al 12 maggio nelle Marche, a contendersi il titolo oltre a Venezia, ci saranno Pistoia, Perugia e la vincente tra lo spareggio Reggio Calabria – Rieti. La provincia di Rovigo, e Taglio di Po in particolare, si dimostra ancora una volta fonte di talenti naturali, Riccardo, alto due metri e quattro centimetri, fisico che si sta irrobustendo, sarà sicuramente protagonista nel futuro del basket veneto.

 

 

 

 

19 aprile 2013




CASA DI CURA SANTA MARIA MADDALENA

Correlati:

  • I rossoblu mancano il colpaccio a Treviso

    RUGBY GIOVANILE Partita sfortunata per l’Under 18 del Progetto Polesine Rovigo U18 che perde contro il Benetton 29-17 dopo aver chiuso la prima frazione in vantaggio e in doppia superiorità numerica

  • Ecco il regalo di Natale: la coppetta prima dei play-off

    RUGBY Annunciato dalla Fir e fortemente voluto dal presidente Alfredo Gavazzi, permetterà alla federazione di distribuire senza imbarazzi 360 mila euro di contributi a Calvisano, Mogliano e Viadana, ma la FemiCz Rovigo la Challenge cup la sta già disputan

  • Le Fiamme Oro si presenteranno con un’arma in più

    RUGBY ECCELLENZA Da gennaio il neozelandese Shayne Anderson sarà a disposizione di Pasquale Presutti e del Gs della Polizia di Stato. Potrebbe già giocare a Rovigo contro la FemiCz il primo weekend del 2015

  • I Cavalieri affondano

    RUGBY ECCELLENZA L’Aquila espugna meritatamente il Chersoni 15-24 e conquista punti preziosi in chiave salvezza. Prato ancora a zero punti e ad un passo dalla retrocessione

  • Prima parte di stagione non soddisfacente

    RUGBY SERIE A Ennesimo stop esterno per la Zhermack Badia che soccombe sul campo del Rangers Vicenza dell’ex tecnico rossoblù Fabio Coppo. Partita già chiusa al 15’ della ripresa (29-7)

  • Il ritorno di Tumi porta bene

    RUGBY SERIE B Il Fulvia Tour Villadose festeggia alla grande il Natale con una vittoria sofferta ed importante contro il Cus Ferrara. Penalty decisivo di Brasolin al 78’ per il definitivo 19-17

  • Un regalo particolare

    RUGBY Le Posse rossoblu si sono ritrovate domenica 21 dicembre per la consueta conviviale natalizia. Tra gli invitati anche il presidente Zambelli con il figlio Antonio e i coach Filippo Frati e Geoff Moon