SALUTE ROVIGO ULSS 18 Unità mobile per la prevenzione del glaucoma durante l’Euromercato

Controlli oculistici gratuiti in piazza

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Sabato 6 settembre, durante l’Euromercato, sarà presente un'unità mobile che effettuerà controlli oculistici al fine di prevenire il glaucoma. Il progetto partirà grazie alla collaborazione tra Ulss 18, Unione ciechi e Pro loco rodigina. Ascom si è occupata di trovare una collocazione all'unità mobile


Rovigo - “Il glaucoma si può prevenire in un batter d'occhio" questo lo slogan sotto il quale la Pro loco rodigina, l'Ulss 18 e l'Unione ciechi di Rovigo hanno deciso di riunirsi in occasione di EuroRovigo. Nella giornata di sabato 6 settembre sarà presente un'unità mobile che eseguirà dei controlli oculistici, in particolare la misurazione della pressione dell'occhio ai cittadini interessati. Parola d'ordine dell'iniziativa è la prevenzione, così come ha spiegato il dottor Ferdinando Sortino: "Sarà un lavoro di squadra, il cui fine ultimo è prevenire il glaucoma, che non è un tumore, ma una patologia cronica che può portare alla cecità".

Mario De Candia, medico specialista in oculistica, ha snocciolato informazioni e dati più dettagliati: "Il glaucoma colpisce lo 0,6% delle persone tra i 34 e i 45 anni, lo 0,8% della fascia 54-65 anni e l'1,5% di chi ha più di 65 anni. Si pensi che nel mondo è la seconda causa di cecità dopo la cataratta, mentre nei paesi occidentalizzati ne è la prima. La patologia è subdola in quanto non vi è alcuna sintomatologia, il paziente non avverte che sta per ammalarsi. Per questi motivi la prevenzione è importante al fine di limitare i danni".

Nel dettaglio il glaucoma è una malattia dovuta, nella maggior parte dei casi, a una difficoltà dell'umor acqueo a defluire dall'interno verso l'esterno dell'occhio. Ciò causa un aumento della pressione oculare e la restrizione del campo visivo.

Come accennato, l'iniziativa è promossa dalla pro loco rodigina grazie al contributo del farmacista Enrico Maria Bentivogli e alla disponibilità di Maria Teresa Manfrin che oltre ad essere segretaria dell'associazione è dipendente dell'Ulss. Maria Flavia Manfrin, presidente della Pro loco, si dice soddisfatta della collaborazione: "Ci siamo sentiti in dovere di affrontare questa tematica, in quanto si tratta di una questione sociale importante che aiuta a migliorare la qualità della vita delle persone".

Infine un forte ringraziamento è stato espresso da Ede Montin, presidente della sezione rodigina Unione ciechi: "Siamo felici del supporto della pro loco e dell'Ulss. Vogliamo far comprendere alla gente comune l'importanza della prevenzione. Aggiungo che il glaucoma è una patologia che affligge anche i bambini. Da molti anni ci occupiamo delle problematiche oculistiche dei più piccoli, cui forniamo libri con testi ingranditi. Ringrazio i medici, i volontari e chi vorrà sottoporsi ai controlli".

Il progetto avrà quindi come location l’Euromercato, ed è destinato a chi, tra una prelibatezza e l'altra, intende dedicare del tempo anche alla propria salute.

 

 

4 settembre 2014
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe