MUSICA ROVIGO Lunedì 15 e martedì 16 giugno alle ore 21 presso il salone dei concerti di palazzo Venezze si terranno le esibizioni degli studenti del conservatorio

I migliori in concerto

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni

15 alunni del Conservatorio Venezze della città di Rovigo, chi per aver ottenuto importanti riconoscimenti a livello nazionale e chi vincitore di borse di studio, terranno un concerto nelle serate di lunedì 15 e martedì 16 giugno 



Rovigo - Due concerti serali nella quale si alterneranno sul palco gli studenti del Conservatorio Venezze che nel corso dell’anno accademico 2014-2015 hanno ottenuto importanti riconoscimenti a livello nazionale e/o che sono risultati vincitori di borse di studio in seguito ad apposite audizioni condotte nei giorni scorsi, quelli di lunedì 15 e martedì 16 giugno alle ore 21 presso il Salone dei Concerti di Palazzo Venezze.

Lunedì 15 il programma sarà aperto, con un preludio e fuga di Johann Sebastian Bach, dall’organista Giulio Bonetto cui seguirà la violoncellista Anastasia Rollo con pagine di Massenet e van Goens. Entrambi saranno premiati con una borsa di studio offerta da Unindustria Rovigo in memoria di Ilario Bellinazzi. Seguirà poi l’esibizione del mezzosoprano Ana Victoria Pitts, destinataria di una borsa di studio della Fondazione Alvino e Carla Pellegrini, con l’aria di Gioacchino Rossini Pensa alla patria. Uno sguardo al Novecento sarà invece proposto dal chitarrista Siegfried Pegoraro, destinatario di una borsa di studio offerta da Rovigo Banca, con la Jazz Sonata di Dusan Bogdanovic e dal Venezze Saxophone Quartet composto da Alberto Bustreo al sax soprano, Antonio D’Accolti al contralto, Davide Periotto al tenore e Jacopo Borin al baritono, con musiche di Gershwin e Piazzolla. Chiuderà il concerto il violoncellista Riccardo Giovine destinatario dell’altra borsa di studio offerta da Rovigo Banca e recentemente vincitore del secondo premio al prestigioso Concorso indetto dal Miur-Afam, premio Claudio Abbado. La sua esibizione, accompagnata da Matteo Cardelli al pianoforte, verterà sull’ampio primo movimento del celebre Concerto in si minore op. 104 di Antonin Dvorak.

Il programma di martedì 16 sarà aperto dall’esibizione dei giovanissimi violoncellisti Maria Mafalda Mazzon e Pietro Scimemi, primi premi di categoria al concorso Salieri di Legnago, che proporranno rispettivamente il Capriccio op. 24 di Goltermann e due movimenti dalla Sonata Bwv 1027 di Johann Sebastian Bach. A essi seguiranno il pianista Pietro Vaccari, primo premio al concorso Crescendo di Firenze, che presenterà una Polacca di Chopin e la violoncellista Marina Pavani, anche lei primo premio al Concorso di Legnago, con l’Elegia op. 24 di Gabriel Fauré: a entrambi andrà una borsa di studio offerta dalla Camera di commercio di Rovigo. Il programma proseguirà con la flautista Veronica Rodella che presenterà due movimenti della Sonata op. 94 di Prokofiev e con il trombettista Gianluca Cucco, finalista al premio Claudio Abbado e destinatario di una borsa di studio offerta da Asm Rovigo, che proporrà due rare pagine quali Fantasia Slava di Hohne e Studio da Concerto di Goedicke. Salirà poi sul palco il violoncellista Luca Giovannini, destinatario dell’altra Borsa di studio offerta da Asm Rovigo e vincitore assoluto del concorso Salieri di Legnago - Premio Magnani, con il coinvolgente Grand Tango di Astor Piazzolla. La chiusura del concerto sarà affidata al clarinettista Stefano Borghi, secondo premio al concorso Miur-Afam, premio Claudio Abbado e destinatario della borsa di studio Fondazione Alvino e Carla Pellegrini, che proporrà musiche di Rossini e di Gershwin. Accompagnatori al pianoforte nel corso della serata saranno Francesco De Poli, Davide Furlanetto e Norma Veronesi.

14 giugno 2015




Correlati:

Bancadria 730x90 esclusiva