CURIOSITA' ROVIGO Un micio rosso si aggira per la città in cerca di coccole ma non è abbandonato è soltanto uno spirito libero. Lo sottolinea l’associazione Uomo natura animali dopo parecchie segnalazioni

Rossini, il gatto che abita nelle piazze

Cooking Chef Academy 730x90

Rossini, questo uno dei tanti nomi del gatto, ha diverse famiglie di appoggio ma è regolarmente microchippato proprio per far capire che non è abbandonato come invece pensano diverse persone che passano per la piazza e lo intravedono 



Rovigo - La normale routine probabilmente lo annoia, esce, scappa, trova mille modi per poter liberamente passeggiare per Rovigo. Il Comune e piazza Vittorio Emanuele II sono diventate una delle sue tante abitazioni: a passo lento e felpato si aggira con tranquillità all’Accademia dei Concordi, al mercato settimanale, di negozio in negozio come se fosse “uno di casa” per cercare una coccola intrufolandosi tra le gambe delle persone.

Il suo nome è Rossini, ma ha tanti altri nomignoli, un gatto rosso molto docile ed affettuoso che ama sicuramente la compagnia in quanto, a differenza di altri suoi compagni che prediligono il divano della abitazione dei proprietari, è uno spirito libero. 

Se potesse parlare, e non solo miagolare e fare le fusa, direbbe a tutte le persone, che puntualmente ogni giorno lo segnalano all’associazione Una come abbandonato: “so tornare a casa da solo”.

A confermare questo è Silvia Quaglio, presidente dell’Una, che riceve continuamente chiamate da persone preoccupate per questo micino: “non è un gatto randagio lasciato per strada, è microchippato. A differenza di altri gatti questo ha diverse famiglie di appoggio. Semplicemente ama girovagare tra le piazze e le abitazioni dei rodigini di giorno ed ogni sera torna a dormire da un padrone putativo diverso”. 

23 settembre 2015
rovigooggi.it informazione che non ti pesa 468x60




Correlati:

Beni Artistici Religiosi Fondazione Cariparo