RUGBY SEI NAZIONI 2016 Sorpresa nel Xv titolare che affronterà la Francia sabato 6 febbraio. Jacques Brunel dà fiducia a Canna in mediana in coppia con Ugo Gori

Quattro esordienti: Odiete, Bellini, Gega e Lovotti

David Odiete dal Mogliano alla Nazionale da titolare (nella foto nell'ultimo confronto al Battaglini con il rossoblu Joe Van Niekerk
Musica fondazione cariparo

Ben due titolari provenienti dal campionato di Eccellenza con la maglia della Nazionale all’esordio al Sei Nazioni. David Odiete (1993, Mogliano) e Mattia Bellini (1994, Petrarca Padova) conquistano il proprio primo cap rispettivamente come estremo ed ala.


Roma – Jacques Brunel, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato oggi la formazione che affronterà la Francia sabato 6 febbraio allo Stade de France di Parigi-Saint Denis nella prima giornata dell’Rbs 6 Nazioni 2016. Il calcio d’inizio dell’incontro, valido per l'assegnazione del Trofeo Garibaldi, è fissato alle 15.25, con diretta su Dmax Canale 52 in simulcast su Deejay Tv. La diretta sarà inoltre disponibile in streaming online su Federugby.it, sulla nuova piattaforma DPlay e su eurosport.com

Il Ct azzurro, che proprio contro la Francia al Saint Denis inaugurò la propria gestione nel 2012, lancia dal primo minuto, nel match che apre la campagna annuale nel più importante e prestigioso dei tornei ben quattro esordienti, due dei quali provenienti dal campionato Italiano d’Eccellenza. In totale, rispetto all’ultima uscita dell’Italia lo scorso ottobre ad Exeter contro la Romania, sono ben nove i cambiamenti al XV titolare.

Inedito e giovanissimo il triangolo allargato, con un’età media di 23 anni: David Odiete (1993) e Mattia Bellini (1994) conquistano il proprio primo cap rispettivamente come estremo ed ala, con Leonardo Sarto (1992) a completare il reparto nella sua ventiquattresima apparizione con l’Italia.

L’unico nato negli Anni ’80, nella linea dei trequarti, è il primo centro delle Zebre Gonzalo Garcia, mentre a secondo centro trova ancora spazio Michele Campagnaro (1993) e la coppia mediana, inedita dal primo minuto in maglia azzurra, vede Carlo Canna (1992) alla prima uscita da titolare della maglia numero dieci di mediano d’apertura in coppia con Edoardo Gori, a nemmeno 26 anni e con 47 caps confermato prima scelta a mediano di mischia.

Espertissima la terza linea, dove con capitan Sergio Parisse Brunel si affida al veterano Alessandro Zanni ed a Francesco Minto, punti fermi della gestione del tecnico transalpino nel pack azzurro, mentre in seconda linea Marco Fuser e George Biagi fanno coppia per la prima volta.

Due infine gli esordi in prima linea, con Andrea Lovotti sul lato sinistro ed Ornel Gega tallonatore al loro primo cap e l’esperienza di Lorenzo Cittadini a completare la testa della mischia.

In panchina, il Ct punta come sempre su cinque avanti – i tallonatori Zanusso e Castrogiovanni, il tallonatore Giazzon, Bernabò in seconda linea e Van Schalkwyk per dare copertura all’intero reparto delle terze -  su una mediana alternativa con Palazzani ed Haimona, utilizzabile quest’ultimo anche come centro, e su Luke McLean in grado di dare un’iniezione di esperienza tra i trequarti.

Questa la formazione dell’Italia:
15 David ODIETE (Marchiol Mogliano, esordiente)*
14 Leonardo SARTO (Zebre Rugby, 23 caps)*
13 Michele CAMPAGNARO (Exeter Chiefs, 18 caps)*
12 Gonzalo GARCIA (Zebre Rugby, 39 caps)
11 Mattia BELLINI (Petrarca Padova, esordiente)*
10 Carlo CANNA (Zebre Rugby, 7 caps)
9 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 47 caps)*
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 114 caps) – capitano
7 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 94 caps)
6 Francesco MINTO (Benetton Treviso, 23 caps)
5 Marco FUSER (Benetton Treviso, 6 caps)*
4 George Fabio BIAGI (Zebre Rugby, 8 caps)
3 Lorenzo CITTADINI (Wasps Rugby, 44 caps)
2 Ornel GEGA (Benetton Treviso, esordiente)
1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby, esordiente)*

a disposizione
16 Davide GIAZZON (Benetton Treviso, 24 caps)
17 Matteo ZANUSSO (Benetton Treviso, esordiente)*
18 Martin CASTROGIOVANNI (Racing ’92, 115 caps)
19 Valerio BERNABO’ (Zebre Rugby, 27 caps)
20 Andries VAN SCHALKWYK (Zebre Rugby, esordiente)
21 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby, 15 caps)
22 Kelly HAIMONA (Zebre Rugby, 7 caps)
23 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 75 caps)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

 

 

4 febbraio 2016
BAGNO E CALORE




Correlati:

  • Giovanni Lucchin convocato per il tour in Sudafrica

    RUGBY AZZURRO UNDER 20 Alessandro Troncon ha reso noto la lista dei ragazzi che dal 1 al 21 agosto saranno impegnati a Cape Town in un quadrangolare con Francia, Galles e Sudafrica Schools

  • Cambio al vertice

    RUGBY VENETO Consiglio direttivo de “I Dogi” a Padova dopo le dimissioni del presidente Roberto Facchini, Sandro Trevisan è il nuovo numero uno. Era presente anche il patron della FemiCz Rovigo Francesco Zambelli

  • Adesso è ufficiale, la Fir dà il via libera

    RUGBY Il Consiglio federale ha deliberato l’istituzione di un progetto sperimentale U16/U18 in collaborazione con Monti Junior e Rovigo Delta. Joe McDonnell e Jason Wright saranno a capo di tutto. Mattia Dolcetto tecnico dell’Accademia di Padova

  • Per il campionato non cambia nulla, si parte ad ottobre

    RUGBY ECCELLENZA Formula invariata per il torneo appena vinto dalla FemiCz Rovigo. La finale si disputerà in casa della migliore classifica durante la regular season

  • Girone di ferro e ritorno a casa per Golfetti

    RUGBY SERIE A Udine, Valsugana Padova, Ruggers Tarvisium, Casale e Vicenza saranno gli avversari dell’Amatori Badia neopromosso. Al termine della prima fase, le prime tre classificate di ciascun girone parteciperanno alla Pool Promozione

  • Ecco il girone dei neroverdi 

    RUGBY SERIE B Il Villadose di Flaviano Brizzante nel girone con Petrarca, Rubano, CUS Padova, Villorba, Silea, Grifoni Oderzo, Mirano 1957, Caimani, Asr Paese, Feltre, Bergamo 1950  

  • Bello, accattivante, ma sembra uno spot

    RUGBY Non è dettagliato, di fatto i dati sono gli stessi già prodotti in una veste grafica migliore rispetto al passato, ma le voci delle uscite del bilancio Fir non entrano nello specifico

Bagno e Calore Scegli il meglio 730-90