RUGBY SEI NAZIONI 2016 Sorpresa nel Xv titolare che affronterà la Francia sabato 6 febbraio. Jacques Brunel dà fiducia a Canna in mediana in coppia con Ugo Gori

Quattro esordienti: Odiete, Bellini, Gega e Lovotti

David Odiete dal Mogliano alla Nazionale da titolare (nella foto nell'ultimo confronto al Battaglini con il rossoblu Joe Van Niekerk
Seren automobili affiliazione feb-mar-apr 2017

Ben due titolari provenienti dal campionato di Eccellenza con la maglia della Nazionale all’esordio al Sei Nazioni. David Odiete (1993, Mogliano) e Mattia Bellini (1994, Petrarca Padova) conquistano il proprio primo cap rispettivamente come estremo ed ala.


Roma – Jacques Brunel, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato oggi la formazione che affronterà la Francia sabato 6 febbraio allo Stade de France di Parigi-Saint Denis nella prima giornata dell’Rbs 6 Nazioni 2016. Il calcio d’inizio dell’incontro, valido per l'assegnazione del Trofeo Garibaldi, è fissato alle 15.25, con diretta su Dmax Canale 52 in simulcast su Deejay Tv. La diretta sarà inoltre disponibile in streaming online su Federugby.it, sulla nuova piattaforma DPlay e su eurosport.com

Il Ct azzurro, che proprio contro la Francia al Saint Denis inaugurò la propria gestione nel 2012, lancia dal primo minuto, nel match che apre la campagna annuale nel più importante e prestigioso dei tornei ben quattro esordienti, due dei quali provenienti dal campionato Italiano d’Eccellenza. In totale, rispetto all’ultima uscita dell’Italia lo scorso ottobre ad Exeter contro la Romania, sono ben nove i cambiamenti al XV titolare.

Inedito e giovanissimo il triangolo allargato, con un’età media di 23 anni: David Odiete (1993) e Mattia Bellini (1994) conquistano il proprio primo cap rispettivamente come estremo ed ala, con Leonardo Sarto (1992) a completare il reparto nella sua ventiquattresima apparizione con l’Italia.

L’unico nato negli Anni ’80, nella linea dei trequarti, è il primo centro delle Zebre Gonzalo Garcia, mentre a secondo centro trova ancora spazio Michele Campagnaro (1993) e la coppia mediana, inedita dal primo minuto in maglia azzurra, vede Carlo Canna (1992) alla prima uscita da titolare della maglia numero dieci di mediano d’apertura in coppia con Edoardo Gori, a nemmeno 26 anni e con 47 caps confermato prima scelta a mediano di mischia.

Espertissima la terza linea, dove con capitan Sergio Parisse Brunel si affida al veterano Alessandro Zanni ed a Francesco Minto, punti fermi della gestione del tecnico transalpino nel pack azzurro, mentre in seconda linea Marco Fuser e George Biagi fanno coppia per la prima volta.

Due infine gli esordi in prima linea, con Andrea Lovotti sul lato sinistro ed Ornel Gega tallonatore al loro primo cap e l’esperienza di Lorenzo Cittadini a completare la testa della mischia.

In panchina, il Ct punta come sempre su cinque avanti – i tallonatori Zanusso e Castrogiovanni, il tallonatore Giazzon, Bernabò in seconda linea e Van Schalkwyk per dare copertura all’intero reparto delle terze -  su una mediana alternativa con Palazzani ed Haimona, utilizzabile quest’ultimo anche come centro, e su Luke McLean in grado di dare un’iniezione di esperienza tra i trequarti.

Questa la formazione dell’Italia:
15 David ODIETE (Marchiol Mogliano, esordiente)*
14 Leonardo SARTO (Zebre Rugby, 23 caps)*
13 Michele CAMPAGNARO (Exeter Chiefs, 18 caps)*
12 Gonzalo GARCIA (Zebre Rugby, 39 caps)
11 Mattia BELLINI (Petrarca Padova, esordiente)*
10 Carlo CANNA (Zebre Rugby, 7 caps)
9 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 47 caps)*
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 114 caps) – capitano
7 Alessandro ZANNI (Benetton Treviso, 94 caps)
6 Francesco MINTO (Benetton Treviso, 23 caps)
5 Marco FUSER (Benetton Treviso, 6 caps)*
4 George Fabio BIAGI (Zebre Rugby, 8 caps)
3 Lorenzo CITTADINI (Wasps Rugby, 44 caps)
2 Ornel GEGA (Benetton Treviso, esordiente)
1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby, esordiente)*

a disposizione
16 Davide GIAZZON (Benetton Treviso, 24 caps)
17 Matteo ZANUSSO (Benetton Treviso, esordiente)*
18 Martin CASTROGIOVANNI (Racing ’92, 115 caps)
19 Valerio BERNABO’ (Zebre Rugby, 27 caps)
20 Andries VAN SCHALKWYK (Zebre Rugby, esordiente)
21 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby, 15 caps)
22 Kelly HAIMONA (Zebre Rugby, 7 caps)
23 Luke MCLEAN (Benetton Treviso, 75 caps)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

 

 

4 febbraio 2016
CASA DI CURA SANTA MARIA MADDALENA




Correlati:

  • La beffa continua

    RUGBY SERIE A La Borsari Badia (Rovigo) perde in casa contro il Casale 18-19 mancando il piazzato del sorpasso dalla lunga distanza. Adesso la salvezza è proprio lontana

  • Tutti i risultati delle giovanili rossoblù

    RUGBY Vince la Cadetta della FemiCz Rovigo sul campo del Lido (Venezia), successo anche per l’Under 18 contro Treviso. In chiaroscuro le altre

  • Il Fulvia Tour conquista il bonus difensivo 

    RUGBY SERIE B Villadose (Rovigo) sconfitta in via Pelandra 17-24 da Paese, ma i ragazzi di coach Flaviano Brizzante hanno sfoderato un’ottimo secondo tempo

  • Dominio dei galletti

    RUGBY SERIE C2 Il Biscopan Frassinelle (Rovigo) vince contro il Piazzola 31-9. Strepitoso ritorno in campo di Brombin con 2 mete  

  • Follia rossoblu, San Donà bestia nera

    RUGBY ECCELLENZA La FemiCz Rovigo perde al Pacifici 30-22 con una prestazione sottotono e regala addirittura il punto di bonus difensivo nel finale rinunciando a trasformare la meta di Chillon. Man of the match Gonzalo Padrò (San Donà)

  • Il coach si assume la responsabilità dell’ultima azione

    RUGBY ECCELLENZA Joe McDonnell ovviamente non è soddisfatto della prestazione della FemiCz Rovigo, e dopo la sconfitta patita a San Donà non le manda a dire “Abbiamo sbagliato troppi placcaggi” 

  • Solito weekend nero per le franchigie italiane

    RUGBY PRO12 Ormai non fanno più notizia. Il Benetton Treviso ha perso a Cardiff, sabato 18 febbraio, contro i Blues 57-20. Venerdì le Zebre ne hanno beccati 42 dagli Scarlets a Llanelli segnando 7 punti