CASTELMASSA (ROVIGO) Eugenio Boschini, primo cittadino, difende la polizia municipale: "Non viviamo nella Repubblica delle banane". Beccato un minore che circolava addirittura senza la targa

Il sindaco dichiara guerra ai motorini truccati: sequestri e maximulte

Eugenio Boschini
Animazione estiva Baseball Camp 2018

Scende in campo il sindaco di Castelmassa Eugenio Boschini per difendere l'operato della polizia municipale del Polesine superiore, dopo alcune lamentele dei cittadini. E lo fa con grande autorità, ribadendo il valore della legalità. Motivo del contendere, l'azione dei vigili che avevano sequestrato lo scooter a un ragazzino che, secondo questa contestazione, non solo aveva il motorino truccato, ma girava addirittura senza la targa


Castelmassa (Ro) - "Non viviamo nella 'Repubblica delle banane' e le regole vanno rispettate. Da tutti! Se qualcuno pensa che il sottoscritto sia disposto a chiudere gli occhi per mantenere il 'quieto vivere' si sbaglia di grosso, o comunque non mi conosce bene". Nessun giro di parole, da parte del sindaco di Castelmassa Eugenio Boschini, a costo di risultare impopolare. Se qualcuno si è preso una contravvenzione perché ha violato le regole, se la tenga e non lanci accuse: questo il senso del lungo post, quasi uno sfogo, pubblicato dal primo cittadino sul suo profilo Facebook.

A monte di tutto, l'azione della polizia locale che aveva suscitato alcune proteste. Sia per alcune contravvenzioni relativa a una ordinanza sindacale con divieto di transito sull'argine che sarebbe stata disattesa, sia per l'intervento dei vigili urbani che avevano contravvenzionato un minore in scooter. Secondo quanto avrebbe rilevato il personale in divisa non solo avrebbe circolato su un veicolo truccato, ma al momento del controllo risultava persino senza la targa. Ingiustificabile, ad avviso del sindaco. Anche perché non sarebbe l'unico caso in paese, dove anzi il problema dei motorini truccati che corrono in pieno centro sarebbe più che mai attuale.

"Desidero esprimere un grandissimo plauso ai nostri vigili - dice Boschini - che, alla luce di un'esplicita richiesta del sottoscritto, si stanno impegnando per rendere sempre più sicuro il nostro territorio. Da mesi, per non dire da anni, vado dicendo che si corre troppo per le strade del nostro centro abitato (mi pare che qualche mese fa ci sia stato un brutto incidente in via Matteotti, dovuto all'elevata velocità, o sbaglio? Ce lo siamo già dimenticati?) e che alcuni nostri giovani compaesani scorazzano per le vie di Castelmassa con motorini oltremodo rumorosi e pericolosi". 

 

 

8 febbraio 2016
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento