TEATRO STUDIO ROVIGO La commissione ha deciso quale proposta premiare tra le due ammesse alla gara. Alla fine la gestione è stata confermata alla Compagnia di Massimo Munaro

Ha vinto il Lemming: non dovrà cambiare casa

Bancadria 730x90 Cna Rovigo

La commissione ha deciso nella giornata di lunedì 11 aprile: la gestione del Teatro Studio di viale Oroboni rimane assegnata alla Compagnia Teatro del Lemming, che negli ultimi anni aveva disposto degli spazi. Al bando promosso dal Comune aveva partecipato, oltre al Lemming, anche il gruppo Il Mosaico (LEGGI ARTICOLO)



Rovigo - Alla fine il temuto terremoto non c'è stato. Il Teatro Studio di viale Oroboni rimane gestito dalla compagnia Teatro del Lemming. Questo il responso della commissione giudicatrice che era stata nominata nei giorni scorsi, a seguito della decisione del Comune di non concedere più la struttura gratuitamente, ma in cambio almeno di un canone minimo di 500 euro mensili  (LEGGI ARTICOLO).

Il mutamento di rotta di palazzo Nodari aveva prodotto anche qualche malumore, oltre che qualche timore per la sorte del Lemming, con tanto di polemica politica lanciata dall'opposizione, che aveva tacciato l'amministrazione comunale di scarsa attenzione alla cultura.

Nelle scorse settimane poi il Comune aveva accettato solo in parte la proposta di proroga della convenzione avanzata dal Lemming, in attesa di una decisione finale sull'affidamento del servizio (LEGGI ARTICOLO).

Alla fine, nella giornata di lunedì 11 aprile, la vicenda ha trovato soluzione, con la decisione della commissione aggiudicatrice, che al momento di scegliere tra le due proposte portate avanti dagli aspiranti gestori ha scelto quella del Lemming. In ogni caso, il Comune ha portato a casa il risultato che si era prefisso: non concedere più a titolo gratuito, spazi, ma ricavarne risorse, pur senza "strozzare" nessuno.

11 aprile 2016




Correlati:

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni