GRANDI OPERE ROVIGO C'è chi non si rassegna. Flavio Tosi ed Emanuela Munerato a Badia Polesine lanciano l'appello alla Regione: "Uno spreco inammissibile"

Nogara Mare, "Il progetto è sepolto"

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017
Una conferenza stampa per dire che non è possibile perdere i milioni e i milioni di euro sinora investiti per la Nogara Mare. A Badia Polesine, oltre a tanti sindaci, c'erano anche la senatrice Emanuela Munerato e Flavio Tosi, sindaco di Verona

Badia Polesine (Ro) - Si è svolta nella mattinata di venerdì 6 maggio, nella sala consiliare del Comune di Badia Polesine, la conferenza stampa dedicata al progetto dell'autostrada Nogara – mare Adriatico che ha avuto per protagonista il sindaco di Verona Flavio Tosi nella veste di presidente di Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova Spa. Al suo fianco, oltre al sindaco di Badia Polesine Gastone Fantato, era presente anche l'architetto Mirco Panarotto.

La conferenza, a cui hanno partecipato diversi sindaci dei Comuni coinvolti nel progetto della Nogara mare, è stata resa possibile dall'impegno della senatrice Emanuela Munerato insieme al sindaco Fantato che hanno ravvisato la necessità di fare il punto sul progetto dell'infrastruttura di cui si parla ormai da un decennio. “Questi investimenti – commenta la senatrice di Fare – non vanno persi perché possono cambiare il volto della nostra bistrattata provincia e segnare un passo decisivo per lo sviluppo industriale del territorio”.

Durante l'incontro, l'architetto Panarotto ha illustrato dettagliatamente le tappe del progetto dall'approvazione da parte del Cipe nel 2010 con 93 prescrizioni, passando per la delibera regionale di aggiudicazione definitiva della gara del novembre 2013 fino alla presentazione, nel 2014, da parte della società promotrice Confederazione Autostrade della documentazione antimafia alla Regione Veneto. Documentazione poi ripresentata nel 2015, sempre su richiesta della Regione.

“Nel 2015 la Regione – ha spiegato Panarotto – ha costituito un comitato scientifico per la revisione finanziaria delle opere. Il comitato ha iniziato proprio dalla Nogara – mare, dato che era ritenuta un'opera prioritaria. Nel bilancio previsionale 2016-2018 della Regione, però, non è stato previsto il contributo pubblico di 50 milioni per l'infrastruttura e, ad oggi, la situazione deve ancora essere sbloccata”.

Dal canto suo, il presidente di Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova spa, Flavio Tosi, dopo aver ringraziato la senatrice Emanuela Munerato per l'incontro, ha affermato: “Dal novembre 2013, il progetto è sepolto burocraticamente. Dieci mesi fa, il governo regionale ha approvato una stravagante norma che blocca sette project financing. Ad oggi, le premesse per la realizzazione della Nogara mare ci sono e non ci sono, invece, motivi, per non realizzarla. Tutte le province venete sono infrastrutturate nel miglior modo possibile, non vedo perché il Polesine debba restare solo”.

Tosi ha inoltre puntualizzato come l'aggregazione temporanea di imprese che si è costituita per realizzare l'opera abbia un investimento di due miliardi di euro fermo in attesa che la Regione fornisca delle risposte a seguito della revisione del comitato scientifico. “Nel frattempo – ha proseguito - l'aggregazione di imprese ha speso 15 milioni di euro tra progetti e burocrazia e altri due milioni per il rinnovo delle fideiussioni. A tal proposito ho scritto una lettera alla Regione per segnalare questo spreco di risorse e per chiedere una risposta sul futuro del progetto entro tempi ragionevolmente brevi, ovvero prima dell'estate. Siamo pronti ad intraprendere un'azione legale per tutelare il nostro investimento”.
7 maggio 2016
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

  • "Non era un quintale di droga": si patteggia

    IL CASO A BADIA POLESINE (ROVIGO) Si alleggerisce di molto la posizione del 46enne di Badia Polesine che era stato arrestato dai carabinieri. Patteggia 22 mesi, con la sospensione, e torna libero subito

  • Un'animazione da togliere il fiato

    SCUOLA BADIA POLESINE (ROVIGO) I bimbi della primaria sono rimasti incantati dalla rievocazione storica che è stata realizzata appositamente per loro

  • Sporcano in pochi, ma pagano tutti

    RIFIUTI IN TRANSPOLESANA (ROVIGO) Il Comune di Badia Polesine ha dovuto di recente stanziare 2mila euro per la pulizia delle piazzole. Una incombenza che tocca anche ad altri Municipi

  • Un insospettabile badiese aveva 100 chili di marijuana

    CARABINIERI BADIA POLESINE (ROVIGO) Finisce in manette un imprenditore agricolo di 46 anni, indagine dei militari di Piove di Sacco

  • E' il momento delle luminarie

    NATALE BADIA POLESINE (ROVIGO) Due settimane di chiusura al traffico di varie vie del centro per consentire l'installazione. Dal 27 novembre all'11 dicembre

  • Un quintale di droga nascosto in campagna

    CLAMOROSO A BADIA POLESINE (ROVIGO) I carabinieri di Padova arrivano in Polesine per assestare un colpo importante al sottobosco dello stupefacente, un 46enne in manette

  • "Tre coltellate, vibrate da punti diversi". E il Dna...

    OMICIDIO BADIA POLESINE (ROVIGO) Tocca a consulenti ed esperti, intervenire nel processo che vede Giorgio Pasqualini, 69 anni, accusato dell'uccisione di Lorenzo Ferracin, 45 anni

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni