STREET ART A LOREO (RO) L'inaugurazione del murales, sul muro esterno di Cartiere del Polesine, fatto da Tellas per la IV edizione di DeltArte

50 metri di colore e di rigenerazione urbana

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Tellas, l’artista di Cagliari, rilancia Deltarte proponendo un murales della lunghezza di 50 metri sul muro della storica realtà industriale della Cartiera del Polesine tra foglie, acqua, rami, elementi naturali, paesaggi marini, figure astratte che caratterizzano da sempre le sue opere crea una vera e propria opera d’arte



Loreo (Ro) - Tellas, uno degli street artist più famosi del mondo, è il protagonista della IV edizione di DeltArte. L’artista ha soggiornato nel Delta del Po dal 26 al 31 maggio per realizzare uno dei suoi spettacolari murales nel pieno centro di Loreo, sul muro esterno di Cartiere del Polesine. L’inaugurazione si è svolta sabato 11 giugno, alla presenza delle autorità e degli organizzatori dell’evento.

Ospitato all’interno del ricco programma deltarte, il festival itinerante di arte contemporanea ideato e curato da Melania Ruggini e promosso dall’associazione Voci per la libertà, che da quattro anni riempie di creatività il territorio del delta del Po. 

L’artista cagliaritano ha realizzato un’opera monumentale caratterizzata da varie gradazioni di colore, che vanno dai rossi, ai gialli, ai verdi, ai blu, costellati da forme stratte che fluttuano nello spazio. 

La sua è un'opera di vera e propria rigenerazione urbana, come è solito fare: lasciandosi ispirare dall’ambiente circostante, ha creato un murales della lunghezza di 50 metri su un muro della storica realtà industriale della Cartiera del Polesine. Foglie, acqua, rami, elementi naturali, paesaggi marini, figure astratte, caratterizzano da sempre le sue opere, creando un mondo tracciato da linee sottili e precise dove non compare mai l’essere umano.

Tellas ha scelto di partecipare a DeltArte proprio perché è un festival strettamente legato al paesaggio e al territorio, filosofia completamente sposata dall’artista e dal suo lavoro. 

Ed è proprio nell'ottica della riqualificazione urbana ed extraurbana che l'amministrazione comunale di Loreo, per il secondo anno consecutivo, promuove il progetto art inclusive: la street art può diventare un veicolo fondamentale di comunicazione, capace di coinvolgere i sensi e suscitare emozioni con il coinvolgimento della scuola secondaria di Loreo, organizzando una lezione preliminare in classe sulla tecnica pittorica impiegata e sulla poetica dell'opera e, a seguire, una visita guidata al murales.

13 giugno 2016
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017