TECNOLOGIA ROVIGO Dieci storie speciali di chi fa davvero innovazione sul campo. Saranno presentate venerdì 24 giugno al PoPlab al Censer

Loro hanno visto davvero il futuro. E lo raccontano

Bancadria 730x90 esclusiva

"Spin: Pillole di futuro" è un ciclo di incontri che racconta l’innovazione tramite i protagonisti che la stanno facendo sul campo. Ha scovato 10 storie speciali raccontate non da grandi guru o relatori "acchiappa pubblico", ma da persone che fanno innovazione davvero. Tutto questo è un viaggi interattivo e digitale che trasporterà i partecipanti in un’inimmaginabile e tecnologica realtà.


Rovigo - Arriva Spin, venerdì 24 giugno alle 18 al PoPlab del Censer di Rovigo. L'evento di "Pillole di futuro", dedicato al fenomeno che ha rivoluzionato le vite di tutti noi: il digitale.

Dallo smart working alla realtà aumentata, dalla criptovaluta bitcoin alle app finanziarie, alle molteplici e nuove potenzialità in ambito formativo e culturale, il digitale ha cambiato e cambia continuamente le regole e i confini del gioco. E "Pillole di futuro", il ciclo di incontri che racconta l’innovazione tramite i protagonisti che la stanno facendo sul campo, ha scovato 10 storie speciali raccontate non da grandi guru o relatori "acchiappa pubblico" ma da persone che fanno innovazione davvero.

Da Parigi a Roma, passando per Trento, Trieste, Treviso, Padova e Rovigo, gli speaker sono: Mattia Ciprian, Fondatore modefinance e co-ideatore di s-peek (Trieste), Marco Amadori, Ricercatore Blockchainlab e Ceo Inbitcoin Srl (Trento), Enrico Zogno, responsabile grandi molini italiani (Rovigo), sul tema della sicurezza in rete, Giulio Bonanome, coordinatore programmi formativi Labs&Camps H-Campus (H-farm) e fondatore CoderDojo Padova, Elena Vaccarossa, Shell Parigi, sullo smart working, Alessandro Cappellotto, Copywriter e consulente marketing digitale (Treviso), Flavia Testi, Co-fondatrice (marketplace per l'artigianato artistico), Dario Cevoli, Project Manager Goofo (progetto per la diffusione della realtà virtuale su smartphone, Roma), John Volpato, Interaction designer (Padova), Valentina Temporin ed Enrico Di Munno, Co-fondatori PoPlab, primo fablab della provincia di Rovigo.

 

 

 

19 giugno 2016




Correlati:

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni