IL CASO A LENDINARA (ROVIGO) Ordinanza del sindaco Luigi Viaro, tre mesi di tempo per ripristinare l'area di Pradespin. Si è scoperto che il circuito è abusivo con un esposto di Lasciateci respirare

Il sindaco ordina: "Radete al suolo quella pista"

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Il caso è scoppiato una decina di giorni fa, quando un esposto del Comitato Lasciateci respirare di Lendinara aveva sollevato la questione del circuito da motocross a Pradespin, facendo emergere, dopo il sopralluogo dell'ufficio tecnico del Comune, la contestata mancanza di ogni autorizzazione per quel tracciato (LEGGI ARTICOLO)



Lendinara (Ro) - Tre mesi di tempo per ripristinare l'area di Pradespin, dove è stato posto in essere un circuito da motocross che, secondo le risultanze del sopralluogo del Comune di Lendinara, sarebbe risultato privo di autorizzazioni da parte del Municipio. Era stato un esposto del comitato ambientalista Lasciateci respirare a sollevare la questione, portando alla verifica da parte del Comune.

A seguire, l'ordinanza del sindaco Luigi Viaro, che ha disposto la remissione in pristino dell'area, con l'abbattimento quindi dei tre edifici che secondo i risultati del sopralluogo sarebbero del tutto abusivi. Uno di questi sarebbe stato adibito a uso bar e zona svago, un altro ad ufficio e un terzo a magazzino e ricovero delle attrezzature.

Sulla vicenda la popolazione è piuttosto divisa. Da una parte c'è chi ribadisce l'importanza del rispetto della legalità e il fatto che, appunto, l'attività non sia stata autorizzata, sottolineando inoltre i disagi che la frequentazione della pista da tanti appassionati provocherebbe. Dall'altro invece chi sottolinea come si tratti di una attività che in breve tempo ha raccolto numerose adesioni e di come non si faccia nulla di male, anzi.

E' anche per questo e per capire come muoversi che il presidente della Consulta di Saguedo, Campomarzo e Barbuglio Stefano Pegoraro ha organizzato un incontro per il prossimo 11 luglio, per sondare pareri e valutare il da farsi. Intanto, ovviamente, fa testo l'ordinanza emessa dal primo cittadino.

2 luglio 2016
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Musikè fondazione cariparo 730x90