DISSERVIZI COMUNE ROVIGO Giovanni Boschetti si lamenta dell’arrivo in ritardo da parte di Poste italiane di una lettera inviata da Ecoambiente

Ancora bollette che vengono recapitate ben oltre la scadenza...

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017

Si è recato subito all'Ufficio Clienti di Ecoambiente appena è arrivata la lettera dalla società Giovanni Boschetti, cittadino di Rovigo, che ha ricevuto giovedì 11 agosto una comunicazione datata 20 luglio nella quale veniva invitato entro 10 giorni dal ricevimento a presentarsi all’apposito sportello. Alla chiamata per segnare quanto successo gli è stato comunque risposto che per il ritardo non sono previste conseguenze, ma il dubbio della ritardata consegna della lettera in questione rimane 



Rovigo - Giovedì 11 agosto 2016 alle ore 11.30 il postino di Poste Italiane ha recapitato al mio indirizzo una lettera inviata da Ecoambiente di Rovigo tramite Postel con oggetto “Tia Tariffa integrata per igiene ambientale – attività di verifica e controllo”.

La lettera porta la data del 20 luglio 2016 e invita la persona a cui è indirizzata la lettera a: “...entro 10 giorni dal ricevimento della presente a presentare all'apposito sportello presso l’ufficio clienti…” via della Resistenza 4 Rovigo. La lettera in questione è stata consegnata 20 giorni dalla (presumibile) spedizione.

Alla lettura della lettera vengo a conoscenza che il termine per andare allo sportello dell’ufficio clienti di Ecoambiente scadeva tra il 30 luglio e il 5 agosto (al massimo), tenuto conto dei normali tempi di consegna della posta locale. Di chi è la responsabilità della ritardata consegna della lettera in questione? Quanto è avvenuto è un caso singolo o è generalizzato? Anche a mia figlia è arrivata la stessa lettera con lo stesso ritardo di consegna.

Quali le conseguenze per chi si reca in ritardo all'Ufficio Clienti di Ecoambiente? Poste Italiane è responsabile del ritardo o Ecoambiente? Questa è una situazione che mette in difficoltà chi riceve la predetta lettera. Giovedì 11 agosto 2016, alle ore 12.25, ho telefonato all’ufficio clienti di Ecoambiente per segnare quanto successo. Mi è stato risposto che per il ritardo non sono previste conseguenze: sarà poi vero?

Una considerazione: forse la responsabilità del ritardo della consegna è di Poste Italiane; tuttavia, Ecoambiente ha scelto un periodo di invio della lettera inopportuno quando molte persone sono fuori città per ferie. Fare la spedizione in giugno o settembre non crerebbe problematiche ai “Clienti” cittadini.

Giovanni Boschetti

13 agosto 2016




Correlati:

Rosolina Mare - Notte di fuoco