ISTRUZIONE ADRIA (ROVIGO) I ragazzi del terzo e quarto anno dell’indirizzo turistico dell’istituto alberghiero Cipriani hanno scoperto le eccellenze turistiche e culinarie della Riviere del Brenta

La passione che si vede e si può imparare

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Dalla visita nelle ville, a quelle nei musei fino al rinomato ristorante Cera sono state le tappe degli alunni del terzo e quarto anno dell’indirizzo turistico dell’istituto alberghiero Cipriani che hanno scoperto le bellezze ed eccellenze della Riviere del Brenta



Adria (Ro) - Hanno avuto modo di scoprire le eccellenze della Riviere del Brenta i ragazzi del terzo e quarto anno dell’indirizzo turistico dell’istituto alberghiero Cipriani di Adria, accompagnati dalle insegnanti Nadia Ferrarese, Debora Linea, Lia Novo, Martina Panzani, grazie alla collaborazione di Renato Trincanato, ex studente dell’Alberghiero di Adria, oggi direttore dell’hotel Villa Franceschi R&C di Mira.

Dalle ville venete, al museo della scarpa, alla mostra del Grand Tour pressoVilla Pisani di Strà, alla visita di un albergo di 5 stelle Relais Chateaux, villa Franceschi, per poi visitare nel pomeriggio il ristorante da Cera, a Lughetto di Campagna Lupia, ristorante molto rinomato, 2 stelle Michelin, in cui i fratelli Cera e consorte, ex-studenti del Cipriani negli anni '80 hanno trasformato quella che era una semplice trattoria veneziana in un luogo di ricerca e di passione. Gli studenti hanno potuto analizzare e constatare che la Riviera del Brenta è una zona di elevato valore storico-paesaggistico per la presenza di numerose ville venete. Il corso d’acqua del Naviglio rivestì un importante ruolo come via di comunicazione tra la laguna di Venezia e il padovano e oggi costituisce un altro valore aggiunto quella di essere diventata un’attrattiva turistica. 

La prima tappa è stata Villa Foscarini Rossi, divisa in due parti, la prima ospita il museo Rossimoda della calzatura e l’altra parte ospita convegni, meeting, ricevimenti, concerti, esposizioni e banchetti. I ragazzi hanno potuto notare nelle vetrine la grande creatività delle scarpe più lussuose e famose nel mondo, la fantasia, i colori da Louis Vuitton, Dior, Fendi, Celine, Givenchy. Al termine gli studenti hanno raggiunto Villa Pisani, uno dei più celebri esempi di villa veneta della Riviera del Brenta. Oggi è sede di un museo nazionale, che conserva opere d'arte e arredi del Settecento e dell'Ottocento. Oggi ospita un magnifico evento - Il Grand Tour - un duplice viaggio: nel tempo, perché ha luogo più di cento anni fa, tra il 1860 e il 1920 e nello spazio, dai fiordi alle magnifiche piramidi dell’Antico Egitto attraverso una mostra costituita da fotografie antiche, scattata dai più grandi fotografi d’Europa con delle autentiche macchinette fotografiche del '900. Inoltre la mostra presenta un film innovativo in 3D che unisce la memoria storica con le nuove tecnologie e la tridimensionalità. 

Terminata la visita gli studenti si sono spostati verso Mira per visitare Villa Franceschi, hotel di 5 stelle. Grande accoglienza e calorosità da parte di Alessandro Dal Corso, proprietario dell’albergo che ha  illustrato gli ambienti dell’hotel e ha risposto alle varie domande poste dagli studenti. L’uscita è terminata presso l’Osteria da Cera. I ragazzi sono stati accolti, nonostante i lavori in corso, con un tortino di crema e cacao accompagnato da un the ai mirtilli, spiegando una loro giornata/tipo. 

E’ stata una giornata ricca didatticamente, di grandi stimoli, di professionalità, di accoglienza, di attenzione verso l’ospite in cui tutti “gli attori” della giornata: dalla guida, all’albergatore, a Renato Trincanato e ai ristoratori hanno trasmesso agli studenti la passione della scelta del proprio lavoro e nello stesso tempo far conoscere e valorizzare il loro territorio con l’obiettivo finale di saper soddisfare il cliente. Come dice Renato Trincanato “le 5 C del Relais & Chateaux che ho il piacere di dirigere, si devono possedere anche nella vita, vale a dire, cortesia, charme, carattere, cucina, calore”. Una lezione che vale una carriera.

17 ottobre 2016
Bancadria 468x60




Correlati:

  • Dopo mezzo secolo, la maestra incanta ancora i "ragazzi di una volta"

    LA FESTA AD ADRIA (ROVIGO) Una serata speciale coi suoi bambini che, con i capelli ormai spolverati d'argento, hanno preparato una sorpresa veramente speciale a Nedda Zagato, ancora in formissima

  • Per settembre si entra in classe in sicurezza alle Manzoni

    LAVORI PUBBLICI ADRIA (ROVIGO) Cominciati gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche per l’accesso alla scuola primaria e media

  • Soffitti da rifare in nove aule del Cipriani

    SCUOLA ADRIA (ROVIGO) Nonostante le ristrettezze economiche, la Provincia di Rovigo è riuscita a reperire le risorse necessarie. Appalto affidato per una somma complessiva di 48mila euro

  • Possibili sinergie all'orizzonte, pensando al sociale

    COOKING ACADEMY Visita istituzionale del primo cittadino di Rovigo Massimo Bergamin, dell'assessore Alessandra Sguotti e di Maria Luisa Coppola alla nuova realtà di Fabio Franceschetti

  • La prima centina del Cipriani 

    ESAMI MATURITA’ 2017 ROVIGO Francesca Prestia è la prima studentessa degli esami di stato diplomatasi col massimo dei voti presso l’istituto alberghiero di Adria

  • Trasporto scolastico, ecco il maxi bando

    SCUOLA ADRIA (ROVIGO) Comune al lavoro per affidare il servizio dalle materne alle medie, sino al 31 agosto del 2018. La spesa messa in preventivo non è poca cosa

  • La musica maestra di felicità 

    SCUOLE ADRIA (ROVIGO) Grande successo per la seconda edizione dell’istituto comprensivo Adria due con la scuola dell’infanzia Di Vittorio, le primarie Anna Frank, De Amicis, Leonardo Da Vinci, Madre Teresa di Calcutta di Baricetta e Rodari di Pettorazza,

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017