CULTURA ROVIGO Il danzatore e coreografo belga Thierry Parmentier inaugura sabato 12 novembre la stagione del Teatro studio con lo spettacolo In..contro 

Il diverso che conquista apre l'anno di teatro

Seren automobili affiliazione feb-mar-apr 2017

In scena tre personalità diverse, tre mondi che sono inevitabilmente portati ad un in-contro forzato, a volte accettato passivamente, sopportato, rifiutato; altre concesso, accettato, necessario alla creazione di nuove forme, nuove energie e nuovi assetti che conducono ad un cambiamento: è lo spettacolo In...contro, il primo della stagione invernale 2016 del Teatro studio di Rovigo, che vedrà in scena l’artista belga, danzatore e coreografo riconosciuto a livello internazionale Thierry Parmentier assieme a Valentina Motteran e Laura Chemello



Rovigo - Parte con un appuntamento da non perdere la stagione invernale 2016 del Teatro studio di Rovigo, ideata, diretta e organizzata dal Teatro del lemming. Ad inaugurare il fitto cartellone di eventi che si svolgeranno tra i mesi di novembre e dicembre, sarà infatti il danzatore e coreografo belga Thierry Parmentier insieme alle danzatrici Valentina Motteran e Laura Chemello che, sabato 12 novembre alle ore 21 presso lo spazio di viale Oroboni, presenteranno al pubblico rodigino lo spettacolo di teatro danza In..contro. 

Fulcro del lavoro proposto dal gruppo è la possibilità di incontro, condivisione e apprendimento attraverso l’ascolto e l’affidamento all’altro diverso da noi. In scena tre personalità diverse, tre mondi che, coesistendo in uno spazio sempre più ristretto, sono inevitabilmente portati ad un in-contro forzato a volte accettato passivamente, sopportato, rifiutato; altre concesso, accettato, necessario alla creazione di nuove forme, nuove energie e nuovi assetti che conducono ad un cambiamento possibile. 

La regia, le coreografie e l’interpretazione sono di Thierry Parmentier, Laura Chemello e Valentina Motteran, tre interpreti provenienti da percorsi artistici e professionali diversi. Thierry Parmentier, artista belga, danzatore e coreografo riconosciuto a livello internazionale, ha danzato con i più grandi nomi della coreografia del XX secolo come Joseph Russillo e Maurice Béjart. 

Si è costruito negli anni uno stile tanto indefinibile quanto riconoscibile, al quale contribuisce la fusione della tecnica con l’arte scenica, i costumi – che egli stesso disegna – la coreografia, la regia, l’arte del corpo e la mimica. Ogni elemento contribuisce a rendere le sue performance assolutamente uniche e coinvolgenti. Laura Chemello e Valentina Motteran sono artiste italiane, formate fin dalla giovane età alle tecniche di danza classica, contemporanea e modern jazz. Hanno ballato insieme diversi anni per poi dedicarsi ognuna al proprio percorso personale e professionale. Dal 2008 collaborano nella creazione di performance di teatro danza come interpreti e coreografe. 

12 novembre 2016




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe