COLDIRETTI ROVIGO Domenica 20 novembre la 66a Giornata del ringraziamento a Canaro si terrà l’annuale appuntamento 

Le festa che celebra la fine del raccolto 

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Il tema della 66a giornata del Ringraziamento che si terrà a Canaro sarà incentrato sul tema della vita garantita anche attraverso i prodotti agricoli. La giornata provinciale del Ringraziamento rappresenta, quindi, anche un momento per riflettere sulle battaglie di Coldiretti, vinte ed in corso



Canaro (Ro) - Sarà l’Alto Polesine, quest’anno, protagonista della 66esima giornata provinciale del Ringraziamento di domenica 20 novembre, in occasione della quale verrà assegnato anche il premio San Martino, dedicato a progetti socialmente utili realizzati nel territorio da associazioni di volontariato. 

A Canaro, infatti, la macchina organizzativa si è già da tempo attivata, per far sì che il tradizionale atteso evento riesca al meglio. Importante il tema del messaggio della commissione episcopale Cei per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace: “Tu fai crescere l’erba per il bestiame e le piante che l’uomo coltiva per trarre cibo dalla terra”, attorno al quale Coldiretti ha indubbiamente molto da dire, tanto più che il 2016 è stato proclamato dall’assemblea delle nazioni unite anno internazionale dei legumi. 

Un tema che fa riflettere, dunque, e come si legge nel messaggio dei Vescovi italiani: “nel coltivare la terra, gli esseri umani operano come collaboratori dell’azione provvidente di Dio, che nutre e sostiene la vita: una vocazione alta ed esigente”. Un passaggio apparentemente semplice, ma che racchiude un significato straordinario e stimola a riflettere sul ruolo dell’agricoltura nella società di ieri e contemporanea. “L’anno scorso abbiamo celebrato il valore del suolo, che ci consente di produrre - commenta Mauro Giuriolo presidente provinciale di Coldiretti Rovigo - e quest’anno affrontiamo il tema della vita, garantita anche attraverso i prodotti agricoli”. Temi importanti, prioritari, rispetto ai quali emerge il ruolo sociale e di presidio che l’agricoltura svolge nel territorio. 

“Queste tematiche inoltre ci portano ad orientare il nostro pensiero verso i terribili avvenimenti del Centro Italia, colpito da un terremoto devastante - sottolinea Giuriolo - un evento drammatico che ci obbliga ad osservare quanto sia importante lottare per il nostro territorio e per una produzione rispettosa dell’integrità della terra e di tutti i viventi”. 

La Giornata provinciale del Ringraziamento rappresenta, quindi, anche un momento per riflettere sulle battaglie di Coldiretti, vinte ed in corso. “La partecipazione di sabato scorso all’udienza con il Santo Padre - conclude Silvio Parizzi, direttore di Coldiretti Rovigo - ci dà la carica per proseguire nel nostro lavoro, sempre più convinti e decisi che tutelare la produzione agricola locale sia assicurare un futuro al nostro territorio”. 

17 novembre 2016
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe