TRIBUNALE ROVIGO I fatti risalgono al settembre del 2011, l'affittuaria non avrebbe abbandonato l'alloggio di Rosolina Mare e non avrebbe versato il canone, il giudice assolve il proprietario

"Staccata la corrente alla inquilina che non paga". A processo

Brazzorotto 730x90
Era lei, secondo la ricostruzione portata all'attenzione del giudice Sandrina Fiorito, a non pagare il canone di affitto, ma a processo è finito il proprietario dell'appartamento di Rosolina Mare al centro della vicenda che, quindi, avrebbe subito un doppio danno, alla luce della querela presentata nei suoi confronti della affittuaria morosa

Rovigo - A giudizio per esercizio arbitrario delle proprie ragioni, perché a settembre del 2011 avrebbe staccato la corrente alla inquilina che non pagava. Una vicenda approdata all'attenzione del giudice Sandrina Fiorito nella mattinata di venerdì 9 dicembre.

Secondo questa ricostruzione, la donna, del Padovano, nella Città del santo aveva fatto parlare di sé per episodi simili. Avrebbe preso in affitto a Rosolina Mare un alloggio per l'estate 2011, stabilendosi qui. Al termine del periodo concordato, il proprietario avrebbe manifestato l'intenzione di non rinnovare l'affitto, ma la donna non se ne sarebbe andata, neppure dopo una decisione in questo senso del giudice civile. E non avrebbe pagato il canone.

Anzi: a un certo punto avrebbe denunciato il proprietario sostenendo che le aveva staccato la corrente. Circostanza che, secondo la difesa dell'avvocato Giovanni Daniele Toffanin, non è stata in alcuna maniera provata nel corso del dibattimento. Da qui la richiesta di assoluzione, con condanna della querelante anche al pagamento delle spese processuali.

Uscendo dalla camera di consiglio, il giudice ha letto una sentenza di assoluzione per l'imputato.
9 dicembre 2016
Deltauto 468x60




Correlati:

Chef Academy 730x90