SPORT ROVIGO Una sorta di diario, quanto accaduto nella famiglia della New Ascaro in questo 2016 che ha segnato un traguardo importante per la polisportiva polesana che riunisce sotto lo stesso tetto, discipline gaeliche e rugby

Un anno da ricordare

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

12 mesi di grande attività per la New Ascaro Rovigo.  Un traguardo importante per la polisportiva polesana che riunisce sotto lo stesso tetto, caso più unico che raro, sport gaelici e rugby.


Rovigo - Con l’organizzazione del corso allenatori e della prima Coppa Italia Lgfa si è concluso un anno straordinario per la New Ascaro Rovigo asd, un anno da incorniciare e nel corso del quale si sono celebrati i primi cinque anni da quando, in un caldo pomeriggio d’inizio giugno, il primo pallone da football gaélico arrivato in Italia iniziò a rimbalzare su un campetto della prima periferia di Rovigo dando inizio, quasi per caso, a questa staordinaria avventura, un bellissimo viaggio nel mondo degli sport irlandesi sfociato poi in altre esperienze sportive, una su tutte, il rugby femminile!

Gennaio

Il 2016 si apre con la presentazione dell’ “Ascaro Day”, il primo appuntamento dell’anno nato dalla collaborazione tra la New Ascaro Rovigo asd ed il Mini Bar di Sarzano che il 31 gennaio al motto di “Keep Calm it’s our 5 Year Anniversary” annunciano una giornata ricca di avvenimenti sportivi, momenti conviviali e di festa. Apre la kermesse la seconda edizione del “Città di Rovigo”, trofeo di gaelic handball, specialità one-wall. Nel torneo maschile, dopo un’avvincente finale giocata contro Giovanni Previato, si conferma Fabio Cavallini, già detentore del titolo di campione provinciale conquistato nella prima edizione. Tra le “Ladies” ad imporsi, in finale su Angela Masiero, è Jessica Tamiuzzi. Nel doppio misto successo di Marina Guaraldo e Andrea Zangirolami sulla coppia Angela Masiero-Nicola Secchiero. Sorpresa nel torneo di doppio maschile con gli outsider Donato Marabese e Nicola Secchiero capaci di superare in finale i più esperti Borgato-Cavallini. L’intervento di Enrico Schiesaro del Centro Attività Motorie, partner della New Ascaro Rovigo, apriva la cerimonia di premiazione svoltasi al Mini Bar, cerimonia alla quale è intervenuto anche il delegato provinciale del Coni Lucio Taschin che ha tenuto a battesimo il nuovo team delle Ascare Rugby Ladies Rovigo presentato ufficialmente proprio il 31 gennaio. Finalmente, dopo molti anni d’assenza, Rovigo ha di nuovo una sua squadra femminile di rugby!

Febbraio 

Il giorno di San Valentino la New Ascaro ospita, presso gli impianti sportivi di via Pelandra a Villadose, il concentramento di Coppa Italia di rugby a sette femminile che segna il debutto ufficiale delle Ascare Rugby Ladies Rovigo nella competizione organizzata dalla FIR. Il concentramento viene però interrotto dagli arbitri dopo la disputa di soli quattro match a causa di un diluvio d’acqua gelata che ha reso impraticabili e pericolosi, mettendo a rischio l’incolumità delle atlete, i campi di gioco. Le Ascare riescono comunque ad avere il proprio “battesimo del fuoco” affrontando il più esperto Villorba. Le cremisi-oro pagano lo scotto del debutto subendo due mete nella prima frazione di gioco ma nella ripresa, nonostante il campo sempre più pesante, la musica cambia e le rodigine siglano una bella meta frutto di una maul ben organizzata. Peccato solo non ci si più il tempo per tentare il colpaccio. Da quel che il nuovo team ha fatto vedere si può comunque tranquillamente affermare che è stato ….  “debutto bagnato, debutto fortunato!”

Marzo

Il mese di Marzo riprende da dove si era interrotto il precedente. A Villadose, sempre con l’organizzazione affidata alla New Ascaro Rovigo asd, si recupra infatti la tappa di Coppa Italia sospesa per pioggia il 14 Febbraio. Questa volta le atlete vengono accolte da un fastidiosissimo vento freddo, ma almeno si può giocare. Alla fine è il Rugby Vicenza ad aggiudicarsi la tappa. Le beriche quel giorno fecero bottino pieno conquistando, con Vanessa Primon, anche il trofeo di miglior giocatrice messo in palio dalla rivista on-line AgoraSport.it. Per le Ascare da registrare tre più che onorevoli sconfitte utili comunque ad accrescere il necessario bagaglio d’esperienza.

Nel weekend del 19 e 20 Marzo, Raffaello Franco, Alberto Olimpieri ed Andrea Zangirolami sbarcano a Nizza Monferrato (AT) per giocare gli Italian Open, tappa internazionale inserita nel calendario del Wallball Pro Tour di handball. Torneo di altissimo livello che ha visto la partecipazione di atleti ed atlete provenienti anche da Olanda, Irlanda, USA, Belgio, Francia e Spagna. Molto buone le prestazioni del nostri “tre moschettieri” che tornano col bottino di un bronzo conquistato da Franco nella categoria “Over 45”.

Aprile

Aprile si apre all’insegna del football gaelico. Il giorno 2 le ragazze delle Venetian Lionesses, ad Abano Terme (PD), partecipano con un proprio stand alla kermesse di “Abano Celtica”. Il sabato successivo la joint venture tra New Ascaro Rovigo asd, Polis 4×4 e Rugby Roccia Rubano mette in scena la prima tappa del torneo regionale Gaa Centro-Est Europa. Gli impianti sportivi del Rugby Rubano ospitano squadre provenienti da mezz’Europa e l’Ascaro Rovigo partecipa al torneo maschile con una franchigia, affidata alla guida tecnica di Kevin Curran, composta da giocatori polesani e della S.S. Lazio. Nel torneo “Ladies” invece, le Venetian Lionesses di coach Raffaello Franco iscrivono addirittura due squadre! Quello di Rubano è il terzo torneo internazionale, in soli cinque anni d’attività, organizzato dalla New Ascaro Rovigo. Un record per la polisportiva polesana, uno dei tanti messi a segno dal sodalizio rodigino. Il team “Cremison” delle Venetian Lionesses, nel torneo vinto dalle bavaresi del  Munich Colmicels, conquista un prestigiosissimo terzo posto vincendo la “finalina” con la franchigia Berlino/Praga. Medaglia di “legno” per la “mista” Rovigo-Lazio GAA nel torneo maschile vinto dal club tedesco Rómhánaigh Augsburg Óg GAA.

Come da tradizione dei tornei “gaelici” internazionali organizzati dall’Ascaro Rovigo, la domenica è dedicata all’Handball. Grazie alla collaborazione con la Polisportiva Mardimago domenica 10 Aprile il sipario si alza sulla prima edizione dell’Alpen Cup, la sfida tra Ascaro Rovigo GAA Handball e Vienna Gaels. La presenza di Paolo Avezzù, Presidente del Consiglio Comunale di Rovigo ed amico di lungo corso dell’handball rodigino, ha portato bene ai ragazzi ed alle ragazze dell’Ascaro che hanno dominato il confronto a squadre imponendosi nettamente sul team austriaco aggiudicandosi ben 12 delle 15 partite in programma. Storica affermazione, che alla vigilia non era poi così scontata nemmeno nelle proporzioni del punteggio viste le assenze di alcuni dei migliori handballers dell’Ascaro protagonisti in molti degli appuntamenti internazionali disputati dai rossoblu negli ultimi anni quali: Fabio Cavallini, Riccardo Giolo, Giovanni Previato, Nicola Secchiero ed Andrea Zangirolami. Con l’organzzazione di questo ennesimo week end riservato alle discipline irlandesi, Rovigo si conferma la “Casa degli sport gaelici”.

Maggio

Ascaro Rovigo Gaa e Venetian Lionesses Lgfc non volano a Varsavia per giocare la seconda tappa del campionato regionale di football gaelico. In compenso sono gli arbitri italiani i veri protagonisti. Il designatore Tom McGrath infatti manda Andrea Furlan nei Paesi Bassi al torneo di Eindhoven (campionato regionale Benelux) mentre designa Alessandro Grego e Lorenzo Zago al torneo di Varsavia (campionato regionale South/East Europe). Per i tre direttori di gara veneti un premio dopo quanto di buono fatto vedere a Rubano quando, per la prima volta, si sono trovati a gestire interamente in autonomia una competizione internazionale.

Il 22 Maggio, la BPV Arena di Vicenza ospita l’ultima tappa stagionale della Coppa Italia di rugby a 7 femminile. Le Ascare Rugby Ladies chiudono la loro prima stagione ufficiale con una prestazione tutta cuore e sacrificio trovando anche una storica e convincente vittoria contro il Lagaria Rugby Rovereto. Una maniera straordinaria per chiudere la stagione del rodaggio, una stagione caratterizzata da molti infortuni ma che ha sicuramente contribuito a temprare il carattere di queste ragazze che anche a Vicenza hanno dimostrato di avere del coraggio da vendere.

Nel week end che ha riportato, dopo un digiuno durato per 26 lunghi anni, uno scudetto alla città di Rovigo grazie alla vittoria dei “Bersaglieri” nella finale con il Calvisano, tricolore  doppiato dalla vittoria dei rossoblu dell’under 18 nella finale con la Capitolina Roma e nel quale si è pure registrata la promozione nella serie A del Rugby Badia, anche le Ascare Rugby Ladies Rovigo hanno avuto il loro momento di notorietà in questo irripetibile fine settimana che ha riportato il mondo del rugby polesano agli onori delle cronache sportive nazionali. Le ragazze di Franco Visentin e Alessandro Trivellato hanno partecipato come ospiti dell’interessante convegno “Integrazione e sport fuori campo” organizzato dalla Polisportiva Adria Rugby con il patrocinio del Comune di Adria, del Comitato Regionale Fir e del Coni Veneto presso la sala meeting dell’Autodromo di Adria. Relatori d’eccezione: Giorgio Sbrocco, ex giocatore di Petrarca Padova, Conegliano, Villorba, San Donà e Montebelluna, giornalista, scrittore e docente di Teoria, Tecnica e Didattica del Gioco del Rugby nel Corso di Laurea in Scienze Motorie all’Università di Padova e Ferrara; la dottoressa Cristina Marinelli, psicologa dello sport presso la Federazione Italiana Giuoco Calcio, il professor Dino De Anna, campione degli anni ’70 con le maglie di Sanson Rovigo e Petrarca, medico e Senatore della Repubblica e Gianni Amore, ex rugbista e candidato alla presidenza Fir.

Giugno

Il mese si apre con la cena di fine stagione delle Ascare Rugby Rovigo presso la Casetta Rossoblu dello Stadio “M. Battaglini” di Rovigo. Un momento conviviale per rinsaldare lo spirito di squadra da condividere con dirigenti e tecnici e per gettare le basi per la nuova stagione.

Il giorno 4, in Piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo, viene allestito uno stand della New Ascaro Rovigo che ha l’onore di rappresentare la Fipap (Federazione Italiana Pallapugno) e la FIR (Federazione Italiana Rugby) nell’ambito della manifestazione “A tutto Sport” organizzata dal Coni Point di Rovigo. L’evento, un contenitore di cultura e promozione sportiva nel cuore della città di Rovigo, ha visto Federazioni ed Enti di Promozione Sportiva affiliate al Coni impegnate per tutto il pomeriggio nella promozione delle varie discipline sportive. Per la New Ascaro Rovigo asd un’occasione imperdibile per presentare al grande pubblico, nel salotto bono della città di Rovigo, l’Handbll ed il Rugby femminile.

Giugno decisamente all’insegna dello sport in rosa in casa New Ascaro. Dopo le rugbiste sono infatti le “sorelle” delle Venetian Lionesses protagoniste nell’ultima tappa del torneo regionale di football gaelico disputato a Berlino. Nella capitale tedesca le “leonesse” non riescono però a ripetere l’exploit del torneo giocato in casa ad Aprile e collezionano 4 Ko giocando comunque contro alcune delle migliori squadre d’Europa ed uscendo a testa alta dal torneo. Sicuramente da ricordare la sfida giocata con le campionesse europee in carica, confermatesi poi anche quest’anno nella finalissima giocata a Maastricht, rimasta in bilico fino allo scadere del tempo e vinta di misura dallo squadrone belga uscito stremato dal confronto con le Venetian Lionesses tanto da perdere, caso più unico che raro, la semifinale dovendosi così accontentare solo del terzo posto.

Luglio

Nel cuore dell’estate sono ancora le donne protagoniste. Ascare Rugby Ladies e Venetian Lionesses partecipano infatti alla kermesse internazionale “Ragazze nel Pallone”. Per tre giorni Padova, da 8 anni a questa parte, diventa la capitale dello sport femminile: 12 sport e 1500 atlete nel parco “ex Brentella” danno vita a sfide sportive di calcio, basket, beach volley, ecc. ecc. e da quest’anno anche di rugby e football gaelico, il tutto condito da momenti dedicati alla musica live. Una festa straordinaria che non ha paragoni!

Agosto

Nel mese di Agosto tutte le attività agonistiche della Polisportiva, come da tradizione, si fermano per lasciare spazio ad un meritato periodo di riposo. Solitamente questo mese viene dedicato al torneo sociale di Poc Fada, ma quest’anno i ragazzi e le ragazze della New Ascaro Rovigo hanno trovato un modo alternativo per tenersi impegnati e condividere qualche ora in allegra compagnia praticando un’attività comunque legata al mondo dello sport: il calcio balilla! Non il “calcetto”, o “biliardino” che dir si voglia, tradizionale e che tutti noi conosciamo e che magari abbiamo giocato in qualche bar, ma un calcio balilla umano, più impegnativo fisicamente ma forse anche più divertente di quello tradizionale. Dal punto di vista dei risultati il torneo organizzato nell’ambito degli eventi che arricchivano il programma del “Festival di San Gaetano” che animava le prime serate agostane di Anguillara Veneta (Pd), non ha lasciato negli “Ascari” piacevoli ricordi ma, comunque sia, il divertimento è stato davvero tanto per tutti!

Settembre

Tutto concentrato in un weekend! Nella sera di venerdì 23 Settembre, alla presenza dell’Assessore allo sport del Comune di Rovigo Luigi Paulon e del Delegato Provinciale del Coni Lucio Taschin, viene presentato ufficilamente, presso la Casetta Rossoblu, il libro “Sogno Irlandese – la storia curiosa degli sport gaelici in Polesine”, volume scritto da Raffaello Franco, presidente e fondatore della New Ascaro Rovigo, alla sua prima esperienza come scrittore. Il libro, presentato dallo stesso autore e dall’editrice Elena Brigo, racconta dei primi straordinari cinque anni della polisportiva rodigina. Casetta Rossoblù sold out per questa prima assoluta. Nel frattempo McGrath, il designatore della Gaa Europe, ha designato Furlan e Zago per la finale europea di Maastricht. E’ la quarta volta consecutiva che almeno un arbitro italiano è designato alle finali continentali di football gaelico! Un altro segnale di quanto i nostri direttori di gara siano apprezzati a livello internazionale.

Domenica 25 le Ascare Rugby Ladies Rovigo partecipano al loro primo torneo seven. Dopo il successo ottenuto alle Olimpiadi di Rio da questa spettacolare specialità del rugby, è il momento del più grande torneo d’Italia, giocato allo Stadio “M. Battaglini” di Rovigo ed intitolato a Mirko Petternella giunto alla sua ventesima edizione. Le “Ascare” scendono in campo rimaneggiate ma con il consueto coraggio riescono a confezionare, nel complesso, una buona prestazione. La vittoria finale va alle Dogaresse, selezione del comitato veneto, team incontrato dalle rodigine nella fase di qualificazione e contro il quale non hanno sfigurato. Esperienza su campo grande davvero interessante e sicuramente da ripetere.

Oottobre

Sabato 8 New Ascaro Rovigo e Baseball Softball Club Rovigo scrivono un’altra pagina di storia mettendo in scena un match di rounders davvero intenso e spettacolare. Questo gioco, che fa parte della famiglia degli sport irlandesi gestiti dalla Gaelic Athletic Association, è l’antenato riconosciuto del moderno baseball. La versione “Mixed” del Rounders giocata al New Field di Rovigo, si è rilevata una bella sfida, equilibrata e giocata sulla distanza regolamentare dei 7 inning. Per la cronaca da registrare la fuga iniziale dei “gaelici” dell’Ascaro Rovigo anche se alla fine il risultato ha premiato le ragazze ed i ragazzi del BSC Rovigo guidati, per l’occasione, dal DS Lucio Taschin tornato in campo per la storica sfida. Quelli del Bsc Rovigo si sono imposti con il punteggio di 13 a 8. Arbitro d’eccezione il tecnico cubano Fidel Gutierrez Reinoso.

Il giorno 19 è tempo di un’altra presentazione del “Sogno Irlandese”. Questa volta è la Polisportiva Mardimago ad ospitare presso la Biblioteca della frazione rodigina l’autore del libro. Un’altra bella ed apprezzata serata di cultura sportiva che ha portato all’evento un numero consistente di appasionati e curiosi.

Dopo qualche giorno, al motto di “Uniti si vince”, New  Ascaro Rovigo, S.S. Rugby Villdose, Monselice Rugby e C’è l’Este Rugby presentano l’innovativo progetto di franchigia PolesEuganea. Una grande opportunità per il futuro sviluppo del rugby femminile sul territorio.  Da questa unione d’intenti si svilupperà un’importante sinergia che porterà a rinforzare ulteriormente la squadra Seniores, nella quale confluiranno atlete provenienti dai quattro club sottoscrittori dell’accordo di franchigia e permetterà inoltre alle atlete dell’Under 16 del Rugby Villadose di maturare esperienza nella categoria vista l’opportunità di poter giocare la Coppa Italia inserite nelle fila dell’Este.

Novembre

Il giorno 5, i quattro  presidenti di club membri del comitato “Lavoriamo assieme per il rugby femminile”, siglano l’accordo di franchigia presso la Club Hause del Rugby Este. Nasce ufficialmente la franchigia PolesEuganea. Sono tre gli “Ascari” che entrano nell’organigramma della franchigia: Giovanni Previato nel Comitato Direttivo, Raffaello Franco con l’incarico di Direttore Generale e Alessandro Trivellato nello Staff Tecnico.

Per l’Ascaro Rovigo è il momento di rinnovare le cariche sociali. L’Assemblea Generale dei soci è fissata in Casetta Rossoblu per il giorno 19. Raffaello Franco è confermato presidente del sodalizio. Riconfermati nel direttivo anche Rossella Astolfi, Matteo Bergher e Giovanni Previato. Il volto nuovo è quello di Angela Masiero. Nella stessa serata si è svolta anche la conviviale di fine anno e le premiazioni per i migliori atleti della stagione: Silvia Merlin, capitano delle Ascare Rugby Ladies Rovigo e della nuova franchigia PolesEuganea, ha ricevuto il premio “Rugby Women’s Player of The Year”. A Stefania Menan è andato invece il “Ladies Gaelic Football Player of The Year” ed a Michela Mentini quello di “Gaa Rounders Player” dell’anno. Nel football gaelico è stato eletto migliore del 2016 Andrea Chieregato, giocatore del Ascaro Rovigo Gaelic Football ed anche preparatore atletico delle Venetian Lionesses. Il premio “Chairperson’s Special Awards 2016”, assegnato annualmente dal presidente in carica della New Ascaro Rovigo asd al Socio che, a suo insindacabile giudizio, si è maggiormente distinto per la crescita dell’Associazione, è andato a Giovanni Previato, giocatore del team di gaelic football e valente interprete anche nell’handball oltre che dirigente accompagnatore delle Ascare Rugby Ladies e consigliere nella Franchigia PolesEuganea. Il premio alla carriera é andato a Marilena Cecchetto che, per i raggiunti limiti di età previsti dal regolamento Fir, ha lasciato il rugby giocato per dedicarsi esclusivamente al ruolo di Team Manager.

Nell’annuale convention di Novembre, svoltasi come da tradizione a Leuven (Belgio), la Gaa Europe si rinnova. Nuovo logo e nuovo nome che cambia in Gaelic Games Europe. Novità anche nel Consiglio direttivo. Tra i nuovi consiglieri viene eletto Kevin Curran, tesserato della New Ascaro Rovigo, già presente nel board continentale degli sport gaelici come responsabile dei tornei di football della regione Centro/Est Europa.

Sabato 26 e domenica 27 il “Pala Morino” di Nizza Monferrato (At) ospita la seconda edizione dell’European Championship GAA Handball di one-wall. Questa volta la New Ascaro partecipa con tre atleti: Fabio Cavallini, Alberto Olimpieri e Giovanni Previato. Come al solito il livello del torneo è molto elevato. Oltre ai “tre moschettieri” dell’Ascaro Rovigo ed i campioni in carica dello Sporting Club Nizza, partecipano al torneo i team dell’università di Limerick (IRL) e del Vienna Gaels. La brillante vittoria ottenuta su questi ultimi permette ai rossoblu di conquistare un pesantissimo quanto prestigioso bronzo nel torneo Challenger. Un altro successo targato New Ascaro Rovigo.

Dicembre

L’ultimo mese dell’anno è riservato esclusivamente al Ladies Gaelic Football. Sabato 3 Eileen Jennings, tecnico irlandese della Ladies Gaelic Football Association, è a Rovigo per formare i primi allenatori di football gaelico femminile. A diplomarsi tecnici Lgfa sono stati in 11, un altro bel successo per tutto il movimento. Lo stesso giorno si gioca anche la prima Coppa Italia. Il Comunale “R. Briani” di Buso di Rovigo, dopo la prima partita di football gaelico giocata in Italia, ospita così un altro storico evento. A contendersi il prestigioso trofeo le Venetian Lionesses e la S.S. Lazio Calcio Gaelico Ladies. Partita combattuta, ricca di emozioni e di continui ribaltamenti di fronte. Risultato incerto fino alla fine e vittoria che sfugge alle Leonesse venete, proprio allo scadere, per colpa di un palo! Grandi festeggiamenti nel dopo match, festeggiamenti iniziati al Mini Bar di Sarzano e conclusisi  alla Casetta Rossoblu dello Stadio “M. Battaglini” di Rovigo con le premiazioni e la consegna dei diplomi ai neo coach.

Va così in archivio questo straordinario 2016 un anno che, grazie alle imprese delle ragazze e dei ragazzi della New Ascaro Rovigo asd, resterà per sempre negli annali dello sport polesano.

 

20 dicembre 2016




Correlati:

  • Fine settimana con la migliore gioventù ovale 

    RUGBY 43ESIMO TORNEO ALDO MILANI Si giocherà allo stadio Battaglini di Rovigo il 29 e 30 aprile. Il saluto di Alfredo Gavazzi presidente Fir, Marzio Innocenti numero uno del Comitato Veneto e del delegato provinciale del Coni, Lucio Taschin

  • Amichevole con le lombarde

    RUGBY SEVEN FEMMINILE A Badia Polesine (Rovigo) sabato 29 aprile le Birbe ospiteranno le Spartane Como allenate da Claudio Visentin. Per lui sarà un ritorno in provincia 

  • Weekend indimenticabile per l’Under 8 gialloblu 

    RUGBY GIOVANILE Frassinelle (Rovigo) impegnata a Viadana al torneo Leonero raccoglie grandi soddisfazione per tecnici e società Il vice presidente De Gaspari: “Bambini meravigliosi. Un applauso a tutti”

  • Tagliolese e Baricetta campioni provinciali 

    CALCIO GIOVANILE Il Delta Rovigo di Luca Crivellari pareggia tra le mura amiche con il Mestre, l’Adriese di Roberto Mantoan perde 4-1 in trasferta contro il Montebelluna

  • Festa per quattro

    TORNEO DELLE REGIONI CALCIO A CINQUE Super Veneto all’esordio in Puglia il 25 aprile in campo con Juniores maschile e femminile, Allievi e Giovanissimi  

  • Calvisano super favorito

    RUGBY ECCELLENZA Massimo Brunello, tecnico del Patarò Calvisano, ex giocatore e coach della FemiCz Rovigo, si prepara per il suo personalissimo derby con il Petrarca Padova per collaudare i playoff

  • Vittorie in trasferta per i neroverdi e primato

    RUGBY GIOVANILE L’Under 16 del Villadose (Rovigo) chiude il campionato Triveneto da capolista imbattuta. Un piccolo record per la squadra polesana. Successo anche per l’U14 sul campo del Monselice

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017