COMUNE GAVELLO (ROVIGO) Il sindaco Diego Girotto rendiconta nel dettaglio quanto realizzato nel 2016 e quanto è stato cantierato per i primi mesi del 2017

Un Comune piccolo, ma pieno di cantieri e iniziative

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Scuole, cimitero, strade, segnaletica, illuminazione pubblica, biblioteca, sostegno alle persone in difficoltà. Sono solo alcuni degli interventi che l’amministrazione comunale di Gavello ha messo in campo nel corso del 2016. Interventi e progetti che non si fermeranno qui, poiché nel 217 sono già stati predisposti alcuni lavori e molti saranno ancora quelli da fare tenuto conto delle esigenze dei cittadini



Gavello (Ro) - Il 2016 che ormai sta per concludersi è stato, per il Comune di Gavello, un anno particolarmente importante che ha visto l’amministrazione comunale prodigarsi sotto diversi ambiti di intervento. A tirare le somme di quanto realizzato è il sindaco Diego Girotto che ha anche deciso di comunicarlo alle famiglie attraverso una lettera che verrà recapitata nei prossimi giorni. 

In particolare, l’amministrazione comunale ha portato a termine, nel corso di quest’anno, interventi pubblici per un ammontare complessivo di circa 200mila euro. “Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia, dopo la tinteggiatura interna ed esterna realizzata nel 2015, si è proceduto all’acquisto di nuovi arredi grazie anche al contributo della Fondazione Cariparo. - afferma - Nella scuola primaria invece è iniziata, nel corso dell’estate, la tinteggiatura di buona parte dell’interno, specie delle parti più ammalorate quali il piano inferiore, la mensa, alcune aule e tutto l’androne di ingresso. Rimangono solamente le ultime aule e parte del corridoio del piano superiore; lavori che saranno completati nel corso del 2017”.

Interventi di riqualificazione non sono mancati anche al cimitero “dove, per troppo tempo, è mancato decoro e ordine. Nell’area di ingresso infatti erano depositati da diversi anni rifiuti cimiteriali di ogni genere ammassati in sacchi della spazzatura o raccolti in un vecchio cassone alle porte di ingresso - racconta - In questo caso si è proceduto a smaltire l’accumulo di rifiuti, a bonificare l’area e a realizzare un’apposita area ecologica per la raccolta dei rifiuti ordinari e straordinari. A questo intervento è seguita l’asfaltatura dell’area antistante l’ingresso realizzando così una pavimentazione prima in parte inesistente in parte compromessa. Tinteggiato il muro di facciata del cimitero stesso, sono state montate nuove grondaie nonché riqualificati i marciapiedi e pilastri del cancello pedonale prospicente via Matteotti, quest’ultimo riverniciato”.

Con fondi di bilancio comunale è stato dato seguito anche ad una serie di interventi di asfaltatura di alcune vie del paese, scegliendo come priorità quelle maggiormente dissestate e quelle maggiormente frequentate. Ecco dunque che nell’estate si è proceduto con l’asfaltatura e il rifacimento dei marciapiedi di buona parte di via XXV Aprile e di via IV Novembre, nel centro del paese, mentre in autunno ha avuto luogo l’asfaltatura e il rifacimento completo di tutti i marciapiedi nel quartiere di via Ballotta, luogo particolarmente frequentato per la presenza dell’ufficio postale. Recentemente asfaltata anche parte di via Guccia nel centro di Magnolina, a lato del bar della frazione.

Nel corso dell’estate si è provveduto a mettere in sicurezza anche le strade del territorio predisponendo il rifacimento della segnaletica orizzontale in numerose vie del paese. In particolare, dopo il rifacimento delle strisce in tutto il centro nel 2015, in estate è stata la volta di via Marconi, via Canalbianco Superiore, via Arginone, via Guccia, Centro di Magnolina, via Badoera, via XXV Aprile, via IV Novembre, primo tratto di Via Serraiolo. 

Rimangono alcuni parcheggi e attraversamenti pedonali nonché via Ballotta e il parcheggio del Cimitero, rimandati ai primi mesi del 2017 per rispettare gli equilibri di bilancio. Rimandato ai primi mesi del 2017 anche l’acquisto di diversa segnaletica verticale, in risposta alle richieste di diversi cittadini, nonché il ripristino delle sponde franate dello Scolo Zucca; intervento quest’ultimo che sarà completato anche grazie alla collaborazione già assunta con il Consorzio di Bonifica e con Polesine Acque” assicura il primo cittadino.

Prosegue anche l’azione del Paes, piano energetico sostenibile che punta alla riduzione delle emissioni di Co2. In questo senso Gavello ha ottenuto l’importante risultato di essere un comune ad “energia verde” ovvero che utilizza energia elettrica 100% da fonti rinnovabili conseguendo un risparmio del 10% sul costo dell’energia e del gas naturale.

"E’ iniziata - dice ancora il sindaco - anche una ricognizione dei punti luce esistenti nel nostro territorio per capire quale sia il consumo luminoso con la speranza, nell’ambito del Paes, di poter accedere a finanziamenti per la riqualificazione dell’impianto di illuminazione pubblica".

Risultati soddisfacenti anche nella manutenzione primaverile-estiva delle aree verdi e dei cigli stradali dove sono stati realizzati dai 4 ai 6 cicli di sfalcio, e nella messa a regime, lenta ma continua, dell’ufficio tributi.Inoltre è proseguita anche nel 2016 un'attività importante svolta dai servizi sociali comunali che hanno prestato il loro supporto a fronte di diverse situazioni di bisogno. Aderendo al fondo straordinario di solidarietà, promosso da Cariparo, infatti, hanno prestato il loro servizio lavorativo in cambio di sostegno economico circa una decina di persone

Prosegue l’attività di trasporto disabili e anziani con il Centro Ancescao Gavello e, da novembre, per persone sole e bisognose è attivato il servizio di consegna pasti a domicilio preparati dal personale qualificato in servizio presso le scuole, con la partecipazione di un piccolo contributo da parte di chi decida usufruire del servizio stesso.

Risorse economiche destinate anche alla biblioteca per l’acquisto di nuovo materiale e alle realtà associative locali a fronte delle diverse iniziative realizzate nel corso dell’anno a favore della comunità. “Molte sono le cose che sono state fatte - conclude il Sindaco - ma molto è ancora quello che rimane da fare tenuto conto delle esigenze dei cittadini, delle disponibilità economiche e dei bisogni del paese. L’impegno dell’amministrazione è quello di proseguire su questa strada cercando di conseguire più risultati possibile nell’esclusivo interesse di Gavello e dei gavellesi”.

21 dicembre 2016
Bancadria 468x60




Correlati:

  • Parte la guerra alle barriere architettoniche

    LAVORI PUBBLICI CASTELMASSA (ROVIGO) Il Comune intende rimuoverle in via Volta e in via Battisti e pensa di risistemare gli attraversamenti pedonali. Un lavoro da oltre 60mila euro

  • E in Commenda spunta un'altra voragine

    BUCHE ROVIGO Quartiere flagellato. Dopo il cratere di fronte alla chiesa di Santa Maria delle Rose spunta un'altra buca in via Domenico Piva. Anche qui, si rischia di farsi veramente male

  • Studentato al Cubo e Giurisprudenza in centro

    UNIVERSITA’ ROVIGO E' deciso: casa degli studenti al Censer, ma la variante approvata non pregiudica in alcun modo lo spostamento della facoltà a Palazzo Angeli: nuovo sopralluogo

  • "Tubatura da riparare subito: ecco come"

    COMUNE ADRIA (ROVIGO) Il consigliere di opposizione Omar Barbierato ha presentato una mozione nella quale chiede interventi urgenti per le vie Zandonai e Renovati interessate dal problema di disservizi alla conduttura dell'acqua 

  • Sport e bandi: il paese dà una lezione al capoluogo

    LAVORI PUBBLICI ARQUA’ POLESINE Il Comune premiato dal bando regionale per migliorare gli impianti sportivi, nel quale colpisce l’assenza del capoluogo Rovigo

  • “Affitti non pagati e degrado: chiediamo 227mila euro”

    LAVORI PUBBLICI PORTO VIRO (ROVIGO) Il Comune revoca la concessione, contesta canoni mai pagati e lo stato di abbandono del Luca Doni e prosegue sulla strada della riapertura

  • "La situazione per la pesca non è così tragica"

    PESCA PORTO TOLLE (ROVIGO) Il commissario locale della Lega Nord Pako Massaro precisa al sindaco Claudio Bellan ed all’assessore Valerio Gibin che i lavori per i porti e le lagune sono in linea con quando stabilito dalla Regione 

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017