BRACCONAGGIO ITTICO POLESELLA (ROVIGO) La segnalazione del primo cittadino Leonardo Raito. La moria, più che a inquinamento, potrebbe essere attribuita a un raid dei predoni

I bracconieri fanno strage nello scolo con l'elettricità

Brazzorotto 730x90
Non è la prima volta che allo scolo Saline, nel territorio comunale di Polesella, viene segnalata moria di pesce. Un fenomeno, però, che potrebbe essere da attribuire non a cause ambientali, quanto piuttosto a un raid con elettrostorditore di uno dei tanti gruppi di bracconieri arrivi in Polesine

Polesella (Ro) - E' Leonardo Raito, sindaco di Polesella, a lanciare l'allarme sull'ennesima moria di pesce segnalata nello scolo Saline. Emerge però una importantissima novità. A uccidere il pesce potrebbe essere, secondo il parere di alcuni pescatori, non un fattore ambientale, come per esempio uno sversamento di inquinanti.

La moria potrebbe essere dovuta a una incursione a colpi di elettrostorditore, commessa da uno dei numerosi gruppi di bracconieri d'acqua che infestano il Polesine e che fanno strage di pesce non solo nel Po, ma anche in tutti i corsi d'acqua di ogni tipo.

 
22 dicembre 2016
CASA DI CURA SANTA MARIA MADDALENA




Correlati:

Seren automobili affiliazione nov-dic-gen 2017