VIABILITA' ROVIGO La maggioranza ha scelto il tracciato Sud - Nord, che dalla rotatoria cieca va a Sud per uscire poi in via Calatafimi

Presa la decisione finale sul Passante

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe
Terza decisione sul Passante nord, si spera che sia quella buona. Prima fu il consiglio comunale guidato da Paolo Avezzù, nel 2005, a votare per il passaggio del Passante nord su via Calatafimi (LEGGI ARTICOLO). Ma ci fu un problema di espropri, poi superato con la ragione del Comune al Tar, e tecnico, con l'innesto sulla rotatoria Pittarello, potenzialmente pericoloso. Quindi nel 2012 la giunta Piva prende in mano la vicenda, propone, con l'avvallo di Veneto Strade, il passante a sud del Ceresolo, decisione votata e voluta dal consiglio comunale eletto ad inizio 2013 (LEGGI ARTICOLO). Ma c'era un nuovo problema: l'attraversamento di parco Langer, il boschetto trentennale intitolato all'ambientalista trentino, sarebbe stato sventrato. La tutela dell'ex tiro a segno da parte della Soprintendenza di Verona di fatto fa saltare l'opzione a sud. Ecco nell'ottobre 2015 la proposta dell'avvocato rodigino Vincenzo Cappellini (LEGGI ARTICOLO), che sembra proprio essere quella che vuole prendere la maggioranza e portare per la terza volta al voto in consiglio comunale. La soluzione Cappellini ha comunque l'innesto nella rotatoria Pittarello, come la prima proposta del 2006. E quindi o si potevano risparmiare 10 anni di battaglie, discorsi e aria fritta o nell'innesto ci sarà qualche nuova soluzione. Speriamo sia questo il caso

Rovigo - Nella serata di mercoledì 21 dicembre, durante la periodica riunione, la maggioranza che guida il Comune di Rovigo, rappresentata dal sindaco Massimo Bergamin, ha deciso sul tratto di completamento del Passante Nord. Ossia la strada, dalla tormentatissima gestazione, che dovrebbe chiudere una volta per tutte il sistema tangenziale di Rovigo.

La maggioranza ha scelto l'ipotesi del passaggio Sud - Nord che, dalla rotatoria cieca procede a Sud, per passare a Nord per poi uscire su via Calatafimi sulla rotatoria.  "Questa ipotesi - spiega la nota del Comune di Rovigo - consente la successiva possibilità di innesto sullo stesso Passante da via della Costituzione, facilitando lo scorrimento per chi esce dagli istituti scolastici e dalla zona sportiva Battaglini - Campo Coni".

"Eseguiti i rilievi tecnici da parte degli uffici comunali, visto il parere tecnico favorevole di Veneto Strade circa la rotatoria da costruire in uscita, l'amministrazione comunale è lieta di annunciare la decisione maturata dopo gli incontri organizzati su un tema, dibattuto nella nostra città da oltre un decennio".

"Sono fiero di questa decisione – ha annunciato il sindaco di Rovigo Massimo Bergamin – Una scelta unanime della maggioranza, a dimostrazione dell'unione di intenti e della compattezza di questa amministrazione su quelli che sono gli unici e veri interessi della città e dei cittadini. Già nei prossimi giorni, l'assessore ai Lavori pubblici Gianni Saccardin inoltrerà la nostra decisione a Veneto Strade, per addivenire, nel più breve tempo possibile, all'inizio dei lavori per migliorare la circolazione e la viabilità sul nostro territorio".



 
22 dicembre 2016




Correlati:

Seren automobili affiliazione feb-mar-apr 2017