ISTITUTO ALBERGHIERO ADRIA (ROVIGO) Accordo con il Museo archeologico nazionale di Adria, i ragazzi impareranno a prendersi cura dei beni culturali e faranno da guide

Una alternanza scuola lavoro tutta speciale

Chef Academy 730x90

Una esperienza importante, per i ragazzi del Museo archeologico nazionale di Adria, grazie all'accordo per l'alternanza scuola lavoro


Adria (Ro) -  Considerevole traguardo raggiunto dall’’Istituto alberghiero “Cipriani” di Adria: ha stipulato una convenzione per l’alternanza scuola lavoro, grazie a Daniele Ferrara,  con il  Polo museale del Veneto e, nello specifico, con il Museo nazionale  archeologico di Adria, che dal dicembre del 2016 dà la propria disponibilità con spazi, attrezzature, materiale vario e personale altamente specializzato ed esperto per il tirocinio dei ragazzi delle quarte e delle quinte dell’indirizzo dell’accoglienza turistica.

 "Un vivo ringraziamento per l’ottimo risultato - spiega la nota della scuola - va anche a Daniela Facchi, direttrice del Museo, e alla responsabile operativa dell’Associazione culturale dello Studio D, Stefania Paiola, e alle docenti dell’Istituto alberghiero Lucia Ferrarese e Lia Novo".

Le finalità del progetto di Alternanza Scuola lavoro, in collaborazione col Museo archeologico di Adria, sono quelle di sensibilizzare i giovani delle classi quarte e quinte dell’Indirizzo turistico alla “presa in carico” del patrimonio culturale, storico e artistico, ampliare la consapevolezza intorno alle tematiche legate alla gestione di un “bene archeologico” e integrare conoscenze teoriche con una esperienza pratica altamente formativa.

La fase preparatoria per gli studenti  si è svolta nei mesi di ottobre e novembre  ed è consistita nel far conoscere e comprendere il ruolo del Museo all’interno dei vari bacini d’utenza (territoriale, regionale, macroregionale, internazionale), la ricchezza dei preziosi manufatti invidiati da tutto il mondo e il cambiamento della normativa attraverso la legge Franceschini, nonché di far apprendere ai ragazzi i lavoro di programmazione nel back stage, la sicurezza all’interno della struttura, il funzionamento della biglietteria, il registro delle presenze mensili, semestrali e annuali  e i ruoli di ciascun dipendente.

La fase operativa è iniziata, invece, sabato 4 dicembre, in concomitanza con l’iniziativa “Domenicalmuseo”, introdotta dal Ministro Dario Franceschini. Gli studenti delle classi IV B e VB riferiscono che l’esperienza è stata davvero coinvolgente.

I ragazzi, dunque, effettueranno 30 ore di Alternanza scuola-lavoro in un’esperienza di cittadinanza davvero attiva: un’occasione di apprendimento, che si sviluppa in classe e sul territorio, con momenti di ricerca e di esplorazione dentro e fuori la scuola. Infatti grazie alla collaborazione con il Museo di Adria e della la Pro loco, gli studenti avranno l’occasione di studiare un bene dell’arte del loro territorio e di fare da guide,   illustrandolo a un pubblico di adulti o di coetanei o di più piccoli, sentendosi così direttamente coinvolti nella vita sociale, culturale ed economica della comunità e diventando esempio per altri giovani in uno scambio educativo tra pari. 

Di seguito, i nomi degli studenti che hanno preso parte al primo incontro: Visentin Federica, Bordina Anna di IVBa e 5 studenti di VBa; Biolcati Francesco, Prestia Francesca, Pregnolato Aura, Mantovani Manuela, Gardin Federica. Grazie . Nadia Ferrarese.

 

 

30 dicembre 2016
CASA DI CURA SANTA MARIA MADDALENA




Correlati:

Brazzorotto 730x90