STRADE ROVIGO La Consulta delle Commenda se la prende con il gruppo Bachelet che aveva criticato il tracciato pensato dall'amministrazione comunale: "Unica salvezza dal caos"

"Il Passante è ok così, ora fatelo"

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017

"Il tracciato del Passante Nord deve essere quello stabilito dall'amministrazione comunale", nelle settimane scorse (LEGGI ARTICOLO). Lo afferma la consulta delle Commenda, che prende quindi posizione decisamente contro l'idea del Gruppo Bachelet (LEGGI ARTICOLO), sottolineando come sia urgente il completamento, per evitare che, con l'entrata in funzione della nuova questura, la viabilità diventi ingestibile


Rovigo - In questi giorni è stata pubblicata la lettera del Gruppo Bachelet che contesta la “deliberazione unanime della maggioranza di completare il Passante Nord a Sud del Ceresolo fino all'area del Parco Langer e correre lungo via Calatafimi fino a viale Porta Adige”.

La soluzione proposta dal Gruppo Bachelet è quella di chiusura a Nord attraverso i terreni agricoli con uscita su via Zuccherificio con una nuova rotatoria di fronte al supermarket Aliper. "Veneto Strade Spa - accusa la Consulta delle Commende, che non condivide l'analisi del Bachelet - ha messo a disposizione cinque miloni di euro per ultimare il Passante Nord e la soluzione proposta dal Gruppo Bachelet costerebbe il doppio e ciò significa che il Passante Nord non andrebbe mai ultimato".

"La contestazione del Gruppo Bachelet, che rappresenta 1% dei residenti delle Commende - prosegue la nota - non tiene conto della soluzione  di completamento del Passante Nord proposta dalla Consulta delle Commende (comitato dei quartieri Commenda est e Commenda Ovest), che rappresenta il 90% dei residenti. Nell'incontro del 10 bovembre con l'assessore al Lavori pubblici  Antonio Saccardin e l'assessore alla Viabilità Luigi Paulon, presenti i rappresentanti del Comitato Pro Rovigo, la Consulta delle Commende ha chiesto il completamento del Passante Nord su Via Calatafimi con rispetto del Parco Langer: la proposta di progetto è stata accolta e approvata dalla maggioranza che amministra il Comune di Rovigo".

"La Consulta delle Commende è composta da 15 cittadini residenti che rappresentano diverse aree delle Commende: via Benvenuto da Garofolo, viale della Pace, Via Gramsci, via della Costituzione, via Gino Piva, via Ippodromo, via Confalonieri, Viale Oroboni e viale Tre Martiri che sopportano un traffico automobilistico e di mezzi pesanti sempre in aumento".

"Molti si chiedono casa accadrà quando entrerà in funzione la nuova questura in piazza d'Armi. Sulla predetta viabilità si trovano l'ospedale civile, con il conseguente passaggio della ambulanze del 118, la cittadella sociosanitaria sede dell'Ulss, i vigili del fuoco, le Poste, la farmacia comunale, lo stadio da calcio e il circolo del tennis:  il caos della viabilità sarà allora totale e ambulanze e vigili del fuoco si troveranno ancora più in difficoltà. Il Passante Nord deve essere completato per rendere vivibili le Commende".

 

 

7 gennaio 2017




Correlati:

Musikè fondazione cariparo