AGGRESSIONE ROVIGO Una denuncia sconcertante, quella del noto ceregnanese. "Mi hanno picchiato con una borsa della spesa, ho il naso rotto"

"Hanno picchiato Aristide". Sconcerto in centro

Aristide Rossetto
Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Lo conoscono tutti, non solo a Rovigo. Aristide Rossetto, residente a Ceregnano, è una presenza consueta nelle piazze di Rovigo. Si sposta a piedi e conversa con chi incontra. Da tempo lotta contro quella che definisce una ingiustizia: non può percepire, a seguito di una complessa vicenda giudiziaria, la pensione alla quale avrebbe diritto



Rovigo - Colpito in faccia, varie volte, con una borsa della spesa. Sino a buttarlo a terra e rompergli il naso. E' una aggressione brutale, quella della quale parla Aristide Rossetto, residente a Ceregnano ma conosciutissimo anche a Rovigo. Una persona che non ha avuto una vita facile e che da anni lotta contro quella che definisce una enorme ingiustizia: non può percepire la sua pensione, che è bloccata, nonostante - assicura - abbia tutti i requisiti.

Nel frattempo, nella sua abitazione le utenze sono staccate, non avendo liquidità per pagarle. Una situazione insostenibile, soprattutto in questi giorni di gelo. 

Lunedì 7 gennaio una persona se la sarebbe presa con lui, picchiandolo, in pieno centro. Nella querela depositata alla polizia si parla - come zona del'aggressione - di via Miani, proprio all'altezza del Volto. Qui, un uomo che Rossetto conosce e del quale al poliziotto che ha raccolto la sua denuncia ha fatto nome e cognome, si sarebbe scagliato contro di lui.

Incrociandolo, avrebbe cominciato a colpirlo con una borsa della spesa, all'interno della quale doveva esserci qualcosa di decisamente solido. Quanto basta non solo per scagliare a terra il malcapitato, ma anche per rompergli occhiali e naso, come certificato anche dai medici del pronto soccorso.

10 gennaio 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017