SALUTE PROVINCIA ROVIGO Il servizio vaccinazioni dell’azienda Ulss 5 comunica che non c’è nessun allarme meningite in Polesine 

"La corsa al vaccino non è necessaria"

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017

Non ci sono epidemie in corso e pertanto non esiste la necessità di ricorrere in maniera compulsiva alla vaccinazione contro la meningite. Questo il dato che emerge dal servizio vaccinazioni dell’azienda Ulss 5 che spiega come la vaccinazione può tranquillamente essere programmata a distanza di mesi



Rovigo - Nessun allarme meningite nel territorio polesano. Lo comunica il servizio vaccinazioni dell’azienda Ulss 5 che desidera assicurare la popolazione della provincia.

Il servizio vaccinale inserisce, in collaborazione con il centro unico di prenotazione, i richiedenti in una lista di attesa che sarà evasa non appena possibile. Non essendoci epidemie in corso, come indicato dall’istituto superiore di sanità, non esiste la necessità di ricorrere in maniera compulsiva alla vaccinazione, ma di aderire alle convocazioni fatte dai servizi vaccinali che applicano i calendari vaccinali in corso di validità.

Pertanto, allo stato attuale, la vaccinazione può tranquillamente essere programmata a distanza di mesi, senza problemi. Qualora si decidesse di fare si può anche ricorrere al proprio medico curante per prescrizione e somministrazione.

10 gennaio 2017




Correlati:

  • Vaccinazioni e autismo, nessuna correlazione

    SANITA’ ULSS 18 ROVIGO La scienza non è un'opinione: antimorbillo, antiparotite e antirosolia non hanno alcune nesso di causalità alla sindrome di Kanner. La parola a Margherita Bellè medico di sorveglianza malattie infettive

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe