M’ILLUMINO DI MENO IN POLESINE Le iniziative nei comuni di Rovigo, Villadose, Lendinara, Porto Tolle, Arquà, della Coop alleanza 3.0, supermercati Alì, Rovigobanca e Antico Coghetto in occasione dell’evento ideato da Caterpillar di Radio2

E’ arrivata la giornata del silenzio energetico 

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Luci di piazze, edifici, scuole, negozi, locali, supermercati spente per un paio di ore ed internet Polesine Free WiFi illimitato nella giornata di venerdì 24 febbraio in occasione di M'illumino di meno, giunta alla 13esima edizione



Rovigo - Sono diversi i comuni della provincia di Rovigo che venerdì 24 febbraio in occasione dell’iniziativa  “M'illumino di meno” 2017 saranno in “silenzio energetico” spegnendo le luci di piazze ed edifici del paese. A partire dal comune capoluogo dove dalle 18.30 alle 20, verrà spenta l'illuminazione nelle due principali piazze Vittorio Emanuele II e Garibaldi ed il sindaco Massimo Bergamin invita tutti i cittadini ad partecipare, spegnendo le luci delle proprie abitazioni, nel giorno e nelle ore indicate. Un modo per testimoniare attenzione al tema della sostenibilità.

“M'illumino di meno” infatti è una campagna di sensibilizzazione e comunicazione sul risparmio energetico promossa a livello nazionale ed internazionale da Caterpillar, trasmissione radiofonica di Rai Radio 2. Il comune di Villadose aderirà spegnendo in serata le luci di piazza Aldo Moro, la piazza dove insiste il municipio comunale Cà Patella. Nello specifico quest'anno il tema è la condivisione delle risorse tra cui la banda internet, motivo per cui, grazie all'adesione all'iniziativa anche di Polesine Tlc, per tutta la giornata di venerdì sarà eliminato il limite orario giornaliero per la navigazione ad internet della rete "Polesine Free WiFi", attiva a Villadose, rendendo disponibile in modo illimitato l'accesso ad internet per tutti gli utenti per l'arco dell'intera giornata.

“Il risparmio energetico è un tema particolarmente sentito dalla nostra amministrazione che ha investito particolarmente sul fotovoltaico dell'Istituto comprensivo, - spiega il vicesindaco Ilaria Paparella - su interventi di efficentamento energetico della scuola materna e sta per rendere operativo un palazzetto dello sport dai consumi minimi. Iniziative con la scuola e con i ragazzi e attenzione  alle possibilità di finanziamento a riguardo sono elementi che caratterizzano molto del nostro operato a riguardo”.

Eliminato il limite orario giornaliero per la navigazione ad internet attraverso i 176 punti di accesso della rete "Polesine Free WiFi", attiva anche nel comune di Lendinara che già aveva annunciato lo spegnimento delle luci nelle piazze Risorgimento, San Marco e Kennedy (LEGGI ARTICOLO). 

Porto Tolle invece sono diverse le iniziative che caratterizzeranno la festa del risparmio energetico: lo spegnimento delle luci di piazza Ciceruacchio, sede comunale, tra le 18 e le 20, la sostituzione delle lampadine nell’edificio comunale di via Largo Europa con un risparmio energetico del 50% e nella scuola primaria di Ca’Tiepolo con un risparmio di 2 kw; accesso alla rete Polesine free Wi-Fi illimitato per tutto il giorno, letture a lume di candela presso le scuole del territorio comunale, coinvolgendo gli studenti dell’istituto comprensivo Brunetti nella realizzazione di un supereroe dell’energia dove ogni classe si dedicherà ad una parte del corpo del personaggio per poi assemblarle tutte insieme e formare questo gigante del risparmio energetico ed alle ore 19 in piazza Ciceruacchio, addobbata con candele e lanterne, si riuniranno i volontari della Protezione civile e tutte le associazioni di volontariato e sportive del territorio indossando un indumento rifrangente che allo scatto di una foto al buio emaneranno luce. Ad Arquà Polesine l’amministrazione ha deciso di aderire alla compagna e come gesto simbolico saranno spente le luci del castello estense nella serata di venerdì 24 febbraio.

Non solo comuni ma anche cooperative, enti e locali hanno deciso di partecipare all’evento: dalla Coop alleanza 3.0 che in tutti gli oltre 400 punti vendita abbasserà le luci dalle 18.15 alle 19.15. In alcuni territori, inoltre, organizzerà e sosterrà numerose attività, realizzata insieme ad associazioni e istituzioni locali. Il gruppo Alì Supermercati spegnerà le luci nei 111 supermercati di Veneto ed Emilia Romagna: dalle 18 alla chiusura, tutta la rete dei supermercati Alì e centri Aliper dimezzerà l’illuminazione all’interno dei punti vendita. Rovigo Banca ha esposto in tutte le filiali degli avvisi finalizzati a sensibilizzare al risparmio energetico. Inoltre, sono stati messi a disposizione della clientela volantini contenenti il “Decalogo ambientale”. Gli stessi dipendenti della banca aderiranno all’iniziativa mediante l’assunzione di regole elementari quali lo spegnimento di luci e macchinari non indispensabili, l’accorgimento di evitare sprechi nel riscaldamento dei locali ed altre iniziative di concreta salvaguardia ambientale. Anche il Best Western Hotel Cristallo di Rovigo è lieto di partecipare a questa iniziativa, spegnendo parte delle luci in Hotel, limitando l’uso dell’ascensore e servendo la cena presso il ristorante a lume di candela.

Infine l’Antico Coghetto di Rovigo propone un aperitivo all'insegna dell'arte attraverso un'esposizione di gioiello contemporaneo con "racconti" photoluminescenti  di Miranda Greggio, una mostra fotografica con scatti realizzati nell'oscurità da Raffaella Benetti e narrazioni sul tema "gli occhi della notte" di Sergio Garbato; il tutto fruibile solo allo spegnersi delle luci e all'accendersi della magia e poesia del buio. A tutti coloro che porteranno una candela sarà riservato un trattamento di favore.

24 febbraio 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe