INCORPORAZIONE POLESINE ACQUE IN CVS Dopo l'attacco arrivato da Rovigo, col consigliere comunale Ivaldo Vernelli, il consiglio comunale di Canaro ribadisce la piena legittimità della delibera e non riscontra problemi nella posizione del sindaco Nicola Gar

"Nessun conflitto d'interessi, legittimo l'ok alla fusione"

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

A sollevare la questione era stato il capogruppo in consiglio comunale a Rovigo Ivaldo Vernelli, che aveva adombrato un conflitto di interessi in capo a Nicola Garbellini (LEGGI ARTICOLO), sindaco di Canaro, al momento di votare la delibera relativa alla fusione tra Polesine Acque e Cvs



Canaro (Ro) - Nessun conflitto di interessi e piena legittimità della delibera con la quale il consiglio comunale di Canaro aveva approvato la fusione per incorporazione tra Polesine Acque e Cvs (LEGGI ARTICOLO). Lo rende noto l'amministrazione comunale, all'esito del consiglio comunale di venerdì 3 marzo, convocato proprio per fare chiarezza (LEGGI ARTICOLO), dopo che alcune forze politiche avevano adombrato la possibilità di un conflitto di interessi in capo al sindaco Nicola Garbellini.

"L'amministrazione comunale di Canaro, con riferimento alla delibera di fusione tra Cvs e Polesine Acque approvata in consiglio comunale nelle scorse settimane e alle conseguenti dichiarazioni riportate sulla stampa locale relative ad un presunto conflitto di interessi del sindaco, Nicola Garbellini, effettuate tutte le verifiche del caso mediante gli uffici competenti, udite le posizioni dei consiglieri di minoranza nel consiglio del 3 marzo, preso atto del rispetto di tutte le condizioni di pubblicità e trasparenza previste per legge, già acquisiti il parere favorevole del revisore e considerata la già avvenuta pubblicazione della medesima, evidenziata l'assenza di ogni e qualsivoglia problematica ai sensi della vigente normativa tanto in ordine all'atto in questione quanto rispetto alla posizione del Sindaco, conferma la piena legittimità e validità della delibera succitata".

4 marzo 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • "Nel rispetto dei sei Comuni al voto rinviamo la fusione di qualche giorno"

    SERVIZI PROVINCIA ROVIGO Il vicesindaco ed assessore di Adria Federico Simoni invita ad rinviare di qualche giorno l'assemblea straordinaria per la fusione tra Polesine Acque e Cvs e per il rinnovo del cda; ribadisce le motivazioni per dire no al progetto

  • Ancora famiglie senz'acqua: monta la rabbia

    SERVIZI GAVELLO (ROVIGO) Nuove segnalazioni, dopo quelle dei giorni e delle settimane scorse. Proseguono le lamentele dei residenti in zona

  • "Hanno ucciso con due spari, davanti alla bimba"

    OMICIDIO DI CANARO (ROVIGO) A processo la coppia che avrebbe ucciso il barista in golena. E spuntano nuove contestazioni: "Abbandonavano la figlioletta per andare a giocare alle slot di notte"

  • "Né vendita, tantomeno in svendita"

    INCORPORAZIONE POLESINE ACQUE IN CVS ROVIGO l vicesindaco di Adria Federico Simoni spiega i motivi per cui non si debba procedere alla fusione tra le due società 

  • Inseguimento e fuga dei ladri in zona industriale

    SICUREZZA CANARO (ROVIGO) Allarme in via del Lavoro, i militari di Canaro e di Occhiobello alle calcagna di un furgone poi risultato rubato nel Veronese, forse volevano commettere un furto nelle ditte del luogo

  • I consigli comunali approvano solo a metà

    INCORPORAZIONE POLESINE ACQUE IN CVS ROVIGO Le società annunciano che il 50% delle quote si sono espresse a favore in entrambe le assemblee di competenza. Esultano, ma non è sufficiente per approvare la fusione

  • Porta a porta e chiamate sospette: allarme raggiro

    IL CASO A ROVIGO Chiamate per domandare i dati della bolletta, visite di sedicenti addetti del Comune, segnalazioni di presunte fughe di gas: numerose le chiamate alle forze dell'ordine

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017