ORDINANZA CONTRO LA LUDOPATIA ROVIGO Turni in notturna e verifiche in pausa pranzo: i vigili urbani hanno cominciato la guerra alle macchinette. 70 controlli in un mese, 28 esercizi sanzionati

Iniziata la battaglia contro i furbi delle sale slot

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017
Dopo il servizio di denuncia di RovigoOggi.it in cui con un video si inchiodavano le sale slot che non rispettavano l'ordinanza sindacale di chiusura notturna dopo aver perso il ricorso al Tar (LEGGI ARTICOLO), la polizia locale non dà tregua a chi non rispetta gli orari di apertura sanciti dall’ordinanza sindacale che  limita gli orari di funzionamento delle slot machine. Il comandante dei vigili, Giovanni Tesoro, annuncia i risultati di poco più di un mese di controlli, effettuati anche oltre orario d’ufficio. Tra i 70 esercizi controllati, 28 non erano in regola e sono stati sanzionati dalla polizia locale con una multa di 50 euro. Non un grandissimo deterrente, soprattutto per le grandi sale scommesse. L’amministrazione pensa di aumentare l’importo della sanzione

Rovigo – Tra sale giochi, sale scommesse e pubblici esercizi che al loro interno hanno le slot machine, la polizia locale ha effettuato 70 controlli, a partire dal 2 febbraio, per verificare il rispetto dell’ordinanza sindacale che limita gli orari di accensione delle macchinette. Le tipologie di esercizi che ospitano le macchinette, regolamentate dall’ordinanza sono due, come spiega il comandante dei vigili Giovanni Tesoro: “Ci sono i bar, pubblici esercizi che devono tenere spente le macchinette dalle 13 alle 17 e poi ci sono le grandi sale giochi apposite e le sale scommesse (che a Rovigo sono circa una decina) che hanno l’obbligo di tenere spente le slot prima delle 10.30 e di spegnerle dopo le 22 e 30 – spiega Tesoro – tra queste due tipologie abbiamo effettuato in totale 70 controlli, alle 13 nei pubblici esercizi, e dopo le 22.30 nelle sale. Abbiamo trovato 28 attività non in regola con l’ordinanza, 5 delle quali erano grandi sale (ne abbiamo controllate 9). Tutte le 28 sono state sanzionate per mancato rispetto dell’ordinanza con una multa da 50 euro”.

Chiaramente non si tratta di una cifra particolarmente impattante sul bilancio di una attività di questo genere. Ecco perché il comandante della polizia locale annuncia che l’amministrazione comunale sta valutando di modificare l’ordinanza, aumentando il valore della sanzione, in modo da creare un deterrente migliore al non rispetto delle regole. “Per controllare il rispetto dell’ordinanza abbiamo organizzato anche controlli in notturna nonostante l’orario d’ufficio dei vigili termini alle 20 – conclude Tesoro – Vorrei far sapere ai cittadini rodigini che non rispettano le regole che la polizia locale non dorme mai e che se necessario ci organizziamo per controllare il rispetto delle regole anche fuori orario d’ufficio. Stiamo cominciando anche con i controlli dei parcheggi disabili in notturna, visto che qualche cittadino ha deciso di cominciare a  lasciare la macchina di notte sulle strisce gialle pensando che i vigili non passino”.
 
9 marzo 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Musikè fondazione cariparo 730x90