ISTRUZIONE ROVIGO Dal prossimo anno scolastico 2017-18 lasceranno gli istituti scolastici ben 94 docenti e 44 del personale Ata e amministrativo, lo annuncia la Cisl

A settembre turn over nella scuola 

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Gli uffici scolastici al lavoro per il turn over dei 44 dipendenti del personale Ata e amministrativo e per i 94 docenti che saranno in pensione da settembre 2017. Il calo demografico nelle diverse scuole della provincia di Rovigo potrebbe causare meno reinserimenti 



Rovigo - Da settembre 2017 saranno 138 i dipendenti a lasciare gli istituti scolastici della provincia di Rovigo. A comunicarlo è il reparto Cisl scuola di Padova e Rovigo con la segretaria Stefania Botton la quale ha ricevuto i dati, del ministero dell’Istruzione, dal comparto nazionale del sindacato.

In Polesine 44 fanno parte del personale Ata, tra dsga (5), assistenti amministrativi e tecnici (18) e 21 collaboratori, mentre 94 sono del personale docente. Di questi ultimi 12 sono docenti della scuola d’infanzia, 29 della scuola primaria, 23 della secondaria di primo grado e 29 della secondaria di secondo grado.

A soli tre mesi dalla fine dell'anno scolastico 2016-2017, sia i dirigenti del ministero dell’Istruzione che i singoli uffici scolastici regionali e provinciali si stanno dando da fare per assicurare il turn over dei professori in tutte le scuole dove i futuri pensionandi lasceranno il posto di vuoto. “È troppo presto per dire se tutte le cattedre, che si renderanno libere, saranno effettivamente coperte” osserva la Botton che constata come in tante scuole del Polesine si registrano gli effetti del marcato calo demografico e quindi questo comporta ad una diminuzione dei docenti. 

14 marzo 2017




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017