ATLETICA Soddisfazione per la Discobolo Rovigo al memorial Luciano Luisetto, gara indoor di prove multiple 

Un argento e tanti buoni piazzamenti

Tarè Miriam Bergamo
Musikè fondazione cariparo 730x90

La società Discobolo atletica Rovigo era rappresentata da tre ragazzi e tre ragazze che si sono impegnati al meglio delle loro possibilità, e Tarè Miriam Bergamo ha conquistato una bella medaglia d’argento.


Montecchio Maggiore (Vi) - Domenica 12 marzo nel palazzetto di Montecchio Maggiore (Vi) si è svolto l’annuale trofeo di prove multiple indoor di atletica leggera per ricordare Luciano Luisetto, compianto dirigente della Libertas Padovana.

La competizione a cui hanno partecipato tutte le province del Veneto a livello della categoria ragazzi, nati nel 2004 e successivi, era caratterizzata dallo svolgimento di tre prove: m.30 di velocità, salto in alto e lancio della palla di 2kg. Ogni rappresentativa gareggiava al meglio di 8 punteggi (su 12 partecipanti per genere); a ogni prestazione corrispondeva un punteggio.

La società Discobolo atletica Rovigo era rappresentata da tre ragazzi e tre ragazze che si sono impegnati al meglio delle loro possibilità, e Tarè Miriam Bergamo ha conquistato una bella medaglia d’argento nella classifica Ragazze.

Tarè, nipote del noto professir Vittorio Bergamo, insegnante ed allenatore di numerosi atleti di livello nazionale, ha vinto l’alto con m.1,39/775, ha lanciato la palla medica a m.10,02/630 e corso i 30m in 5”0/369 totalizzando 1.774 punti a soli 10 dalla vincitrice. L’appuntamento per la rivincita si consumerà nelle prossime gare all’aperto.

Le altre ragazze: Giada Coltro ha totalizzato 1.210 punti con 5”2/287, 1m/436, 8,33/487. Anna Trambaiolo ha totalizzato 1.182 punti con 5”3/250, 1,10/519, 7,47/413.  

Fra i ragazzi una nota di merito per Giorgio Masin che pur convalescente ha voluto prendere parte alle gare totalizzando 1.250 punti con 5”1/269, 1m/348, 11,55/633. Lorenzo Zullato 1.228 punti con 5”0/306, 1,15/464, 9,25/458. Diego Nezzo punti 1.208 con 5”3/199, 1,25/544, 9,34/465.

Alla manifestazione, complessa ed articolata tanto che è durata quasi una intera giornata, hanno partecipato oltre 160 giovani atleti; è ormai un classico che determina la fine della stagione indoor in attesa che, nei primi giorni di aprile, inizi quella outdoor. 

Per la cronaca la rappresentativa di Rovigo ha totalizzato 19.052 punti, arrivando ultima, ma questa volta avvicinandosi a Belluno, dimostrando una ritrovata vitalità grazie alle due società operanti nel campo comunale “T.Biscuola”. 

Quest’anno Discobolo e Confindustria proveranno a trovare nuovo slancio grazie alla collaborazione con il Cp Fidal di Padova che permetterà agli atleti rodigini di gareggiare non solo fra loro come spesso accadeva gli scorsi anni ma di competere con le società numerose società padovane. L’accordo prevede scambi di località per la effettuazione delle gare, perciò vedremo finalmente, anche in occasione di gare provinciali, il campo pieno e qualificato.

 

 

15 marzo 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe