CONSIGLIO DI BACINO POLESINE ROVIGO Sindaci chiamati a votare il rinnovo dei vertici dell’ente. Candidati il presidente uscente Natale Pigaiani sostenuto da Henri Tommasi e Riccardo Malavasi, contro Leonardo Raito affiancato da Moreno Gasparini e Giuliano

In due a contendersi la presidenza dell’autorità di controllo dell’acqua 

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Rinnovo cariche dei vertici del Consiglio di Bacino Polesine, l’ente che si occupa di programmazione e controllo del servizio idrico integrato. I sindaci dei comuni soci del gestore e partecipanti del consorzio dei comuni che costituisce il consiglio di bacino sono chiamati a votare lunedì 20 marzo presidente e comitato istituzionale. Sceglieranno tra due liste: quella che vede il presidente uscente Natale Pigaiani, con Henri Tommasi e Riccardo Malavasi candidati alla carica di componenti del comitato istituzionale, contro quella che vede la candidatura di Leonardo Raito alla presidenza, affiancato da Moreno Gasparini e Giuliano Zaghini



Rovigo – Lunedì 20 marzo alle ore 15, nella sala consiliare della Provincia di Rovigo, si terranno le votazioni dei sindaci dei Comuni del Consiglio di Bacino Polesine, composto da 50 Comuni polesani, oltre alle amministrazioni di Cavarzere e Castagnaro, per il rinnovo della cariche di presidente del comitato istituzionale dell'ente e dei due componenti dell'organo esecutivo stesso. Alla chiusura dei termini per la presentazione delle liste bloccate, avvenuta lo scorso 15 marzo alle ore 17, sono state consegnate alla segreteria del Consiglio di Bacino due elenchi. 

Il primo contiene le candidature alla presidenza del sindaco di Polesella, Leonardo Raito, affiancato, nel comitato istituzionale, dai candidati Moreno Gasparini, sindaco di Loreo, e Giuliano Zaghini, assessore del Comune di Bergantino, con 26 sottoscrizioni per 425,70 quote millesimali complessive. Il secondo elenco presentato alla segreteria invece contiene le candidature alla presidenza di Natale Pigaiani, assessore e vicesindaco del Comune di Giacciano con Baruchella nonché presidente attualmente in carica, sostenuto, nel comitato istituzionale, dai candidati Henri Tommasi, sindaco di Cavarzere, e Riccardo Malavasi, vicesindaco e assessore di Stienta con 18 sottoscrizioni per complessive 447,79 quote millesimali.

16 marzo 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • "Nel rispetto dei sei Comuni al voto rinviamo la fusione di qualche giorno"

    SERVIZI PROVINCIA ROVIGO Il vicesindaco ed assessore di Adria Federico Simoni invita ad rinviare di qualche giorno l'assemblea straordinaria per la fusione tra Polesine Acque e Cvs e per il rinnovo del cda; ribadisce le motivazioni per dire no al progetto

  • Ancora famiglie senz'acqua: monta la rabbia

    SERVIZI GAVELLO (ROVIGO) Nuove segnalazioni, dopo quelle dei giorni e delle settimane scorse. Proseguono le lamentele dei residenti in zona

  • Valori sotto ogni soglia: "Acqua buona e potabile"

    IL CASO A OCCHIOBELLO E POLESELLA (ROVIGO) "L’acqua erogata da Polesine Acque è perfettamente rispondente ai requisiti di legge". Lo assicura,il presidente del consiglio di bacino Leonardo Raito

  • "Né vendita, tantomeno in svendita"

    INCORPORAZIONE POLESINE ACQUE IN CVS ROVIGO l vicesindaco di Adria Federico Simoni spiega i motivi per cui non si debba procedere alla fusione tra le due società 

  • I consigli comunali approvano solo a metà

    INCORPORAZIONE POLESINE ACQUE IN CVS ROVIGO Le società annunciano che il 50% delle quote si sono espresse a favore in entrambe le assemblee di competenza. Esultano, ma non è sufficiente per approvare la fusione

  • Quinto black out idrico in una settimana

    SERVIZI GAVELLO (ROVIGO) Residenti esasperati per i disservizi in via Canalbianco Inferiore: "Una vergogna infinita, siamo pronti ad andare dal Prefetto"

  • Si rompe una conduttura: allagamenti e disagi

    LAVORI AD ADRIA (ROVIGO) Problemi in piazza Garibaldi, durante la posa della nuova conduttura del gas si è rotta, pare per un urto, quella vecchia dell'acqua: erogazione bloccata e un fiume per le strade

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017