COMUNE ADRIA (ROVIGO) Palazzo Tassoni ha messo mano anche alle posizioni organizzative, per quei lavoratori destinatari di mansioni e responsabilità aggiuntive. In vigore dal 1° aprile

Riorganizzazione fatta: scelti i "superdipendenti"

Seren automobili affiliazione feb-mar-apr 2017

Il Comune di Adria prosegue nel proprio percorso di riorganizzazione e, nel corso dell'ultima giunta comunale, ha deciso di individuare i propri dipendenti destinatari di posizione organizzativa. Si tratta di lavoratori ai quali vengono attribuite responsabilità e mansioni aggiuntive, che vanno di pari passo con un trattamento economico integrativo che può variare da un  minimo annuo di 5.164,56 euro a un massimo di 12.911,42, spalmati su tredici mensilità



Adria (Ro) - Sono dipendenti pubblici che stanno a metà strada tra i dirigenti e il "normale" lavoratore. Vengono infatti investiti di compiti e di responsabilità aggiuntive, in base alla legge del 1999 che le ha istituite. Tra i requisiti che danno diritto all'ottenimento della posizione, ci sono "lo svolgimento di funzioni di direzione di unità organizzativa complesse, caratterizzate da elevato grado di autonomia gestionale e organizzativa".

Ma anche "lo svolgimento di attività con contenuti di alta professionalità e specializzazione correlate a diplomi di laurea e scuole universitarie e alla iscrizione di albi professionali; lo svolgimento di attività di staff e studio, ricerca, ispettive di vigilanza e controllo caratterizzate da elevate autonomia ed esperienza".

Per ognuna di queste viene poi eseguita una sorta di "pesatura" per individuare quale trattamento economico da corrispondere, partendo da un minimo annuo di 5.164,56 euro per arrivare  a un massimo di 12.911,42 euro. Il Comune di Adria, dando seguito a un processo di riorganizzazione interno partito nei mesi scorsi, ha quindi individuato i destinatari di posizione organizzativa e il compenso per le responsabilità assunte.

Sono nove in tutto: servizio di polizia locale (11mila euro); Ufficio controllo di gestione partecipate e Iva (6500 euro); Servizio personale (6500 euro); Ufficio di stato civile, anagrafe e delegazioni (5500 euro); Servizi socioassistenziali 6500); Ufficio fabbricati e cimiteri comunali (6500 euro); Ufficio impianti tecnologici (5614,56 euro); Ufficio edilizia privata, pianificazione, Suao, politiche agricole, Parco del Delta (6500 euro); Ufficio sistemi informativi, protocollo informatico e servizi documentali (5164,56 euro).

16 marzo 2017




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe