PALAZZO CELIO ROVIGO Il presidente della Provincia, Marco Trombini, firma la proroga del contratto con Irifor: bambini non vedenti e audiolesi del territorio avranno l’assistenza garantita fino alla fine dell’anno scolastico

Solidarietà piena, sino alla fine dell'anno

Fondazione Cariparo Culturalmente

Negli ultimi mesi del 2016, ad anno scolastico già cominciato, tra le preoccupazioni dei genitori e le proteste dei sindacati, la Provincia era riuscita, attraverso lo stanziamento di fondi regionali destinati, a garantire il servizio scolastico integrativo per i ragazzi diversamente abili del nostro territorio (LEGGI ARTICOLO). Il servizio, affidato all’istituto specializzato Irifor onlus, del valore di circa 350mila euro, garantiva l’assistenza però solo fino al 18 marzo. Ma il presidente Marco Trombini, sollecitando la Regione, ha ottenuto altri fondi per prorogare il servizio fino alla fine dell’anno scolastico



Rovigo – Con la riforma delle Province e il passaggio di alcune competenze prima proprie degli enti in questione ed ora affidate alla Regione, trovare i soldi per garantire un servizio essenziale come l’assistenza scolastica educativa era diventato un problema. Burocrazia e rimpalli, come sostenevano i sindacati dei lavoratori dell’Irifor che per anni aveva gestito il servizio scolastico integrativo per ragazzi diversamente abili per conto di Palazzo Celio, ma anche un po’ di confusione sulle competenze, avevano ritardato l’affidamento del servizio e quindi la possibilità dei ragazzi di frequentare la scuola dal primo giorno dell’anno scolastico. Ma la questione si era risolta con la Regione che aveva alla fine stanziato i soldi per “l’esecuzione del servizio socio didattico educativo e formativo a sostegno dei soggetti con disabilità sensoriali (visive e uditive)”. Circa 350mila euro, che sarebbero bastati a garantire l’assistenza solo fino al 18 marzo. 

Ma la Regione, sollecitata dalla Provincia, questa volta è intervenuta per tempo, dando la possibilità a Palazzo Celio di anticipare i soldi, che poi verranno rimborsati, per la prosecuzione del servizio fino alla fine dell’anno scolastico. Si tratta, nello specifico, della proroga del contratto con Irifor dal 19 marzo fino al 10 giugno, per un costo complessivo di 190mila euro. Il presidente della Provincia Marco Trombini gioisce: “Sono davvero felice che in sinergia con la Regione siamo riusciti a prorogare il contratto – spiega – Le competenze ora sono in mano alla Regione e visto gli ultimi contatti positivi con l’assessore competente sono davvero fiducioso anche per il futuro di questo servizio, indispensabile ed imprescindibile per i ragazzi disabili del territorio”.

16 marzo 2017




Correlati:

  • 500mila euro per l’autonomia dei disabili gravi polesani

    SANITA’ ROVIGO L’onorevole Diego Crivellari spiega i contenuti di una legge che ha lo scopo di garantire un fondo per la disabilità al fine di aiutare coloro che non hanno assistenza famigliare    

  • Così cambia la classe: pouf, tablet e tanta tecnologia

    SCUOLA BADIA POLESINE (ROVIGO) Un momento importante il 20 gennaio per la sede Einaudi dell'Istituto Primo Levi: inaugurazione dei nuovi laboratori, improntati a una concezione innovativa

  • Wonder tour all’ultima tappa

    TEATRO OCCHIOBELLO (ROVIGO) Sabato 20 gennaio alle ore 21 nell’auditorium comunale di Santa Maria Maddalena si terrà per l’ultima volta lo spettacolo degli alunni della media Carlo Goldoni a favore dell’Ant

  • "Centinaia di docenti a rischio, basta col precariato"

    SCUOLA E LAVORO ROVIGO Il consigliere comunale e provinciale Michele Aretusini propone due mozioni di sostegno ai maestri e alle maestre che rischiano di essere esclusi dalle graduatorie

  • Cantieri nelle due parrocchie di Adria Nord

    SCUOLA ADRIA (ROVIGO) Giovedì 25 gennaio alle 21 nel salone grande della scuola d’infanzia Santa Teresa del Bambin Gesù si terrà la presentazione del progetto firmato d Enrico e Leonardo Bonato

  • Abbattimento delle barriere: si parte

    CITTÀ PER TUTTI LENDINARA (ROVIGO) Aggiudicato l'intervento. I lavori saranno portati avanti da una ditta del modenese che ha presentato una offerta ribassata del 22,10%

  • Porte aperte anche al nido

    ISTRUZIONE ROVIGO L’asilo nido Galileo promuoverà tutti i venerdì di febbraio dei laboratori gratuiti per tutte le famiglie con bambini dai 6 mesi ai 2 anni

Bancadria 730x90 Cna Rovigo