CASA DI RIPOSO ADRIA (ROVIGO) Dopo l'abbandono del tavolo i sindacati partono con il volantinaggio nei mercati per spiegare i motivi dell'astensione del prossimo 1° aprile  

La rottura diventa totale: sciopero

Seren automobili affiliazione feb-mar-apr 2017

Prima avevano abbandonato la trattativa (LEGGI ARTICOLO), proclamando lo stato di agitazione del personale. Ora arriva anche la notizia dello sciopero dei lavoratori, proclamato dalle sigle sindacali di Cgil, Cisl e Uil. La data scelta è quella del 1° aprile


Adria (Ro) - Lo avevano annunciato e lo hanno fatto: sarà sciopero, il 1° aprile prossimo, al Csa di Adria, la Casa di riposo cittadina. Dopo l'ultimo faccia a faccia dall'esito praticamente disastroso tra le sigle sindacali dei lavoratori e il direttore dell'ente, Mauro Badiale, i rappresentati dei dipendenti avevano abbandonato la trattativa, proclamando lo stato di agitazione.

Tra le lamentele dei lavoratori, le disposizioni ritenute penalizzanti nei loro confronti del direttore. I sindacati hanno deciso anche di effettuare volantinaggio nei mercati mercoledì 22 marzo, sabato 25 marzo e mercoledì 29 marzo, nella fascia oraria dalle ore 9 alle ore 12, al fine di promuovere e "far conoscere ai cittadini le motivazioni dello sciopero del 1° aprile 2017".  

Sulla questione è intervenuto anche il consigliere comunale di Indipendenza Noi Veneto, Luca Azzano Cantarutti, che ha annunciato la propria intenzione di domandare il commissariamento della struttura (LEGGI ARTICOLO).

Cantarutti aveva lamentato soprattutto la mancanza di "sostituzioni di chi si trova in malattia o in assenza per la legge 104, con le conseguenti mancanze anche nei confronti degli ospiti".

 

17 marzo 2017




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe