LAVORI PUBBLICI ROVIGO In arrivo 75mila euro per sistemare gli alloggi dell'emergenza abitativa, gli edifici scolastici e il tetto del museo

Giro di vite sulle manutenzione delle case popolari  

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017

Il Comune di Rovigo, attraverso la cassa depositi e prestiti ha avuto accesso ad una somma che si aggira intorno ai 75mila euro. Tra questi, i più attesi, i soldi destinati alla manutenzione degli alloggi comunali destinati ai cittadini in difficoltà economica: quelli delle graduatorie Ater e degli alloggi parcheggio



Rovigo – Un colpo all’emergenza abitativa. Spera di sferrarlo a breve il Comune di Rovigo. E’ uno degli interventi che Palazzo Nodari ha in programma a breve, grazie all’accesso alla Cassa depositi e prestiti, dalla quale a breve arriveranno circa 75mila euro. Circa 25mila di questi serviranno a mettere mano al patrimonio immobiliare col quale il Comune dovrebbe aiutare quanti non hanno una casa. Sono in tutti un centinaio gli alloggi di proprietà di Palazzo Nodari, tra quelli usati come alloggi posteggio e quelli invece soggetti alle graduatorie Erp.

Venti non sono a oggi utilizzabili, causa manutenzioni da fare. I 25mila euro dovrebbero servire per sistemarne altri 10, mentre altri quattro sono in via di consegna, grazie ad altri 7mila euro trovati dall’amministrazione comunale. Complessivamente si dovrebbe arrivare, se non alla soluzione del problema, comunque a un grosso passo avanti in questa direzione.

Altri 20mila euro circa dei 75mila in arrivo, invece, andranno impegnati per la manutenzione di numerosi edifici scolastici. Per quanto riguarda l’asilo di via Alfieri, non legato a questa entrata ma comunque tra le priorità dell’amministrazione comunale (LEGGI ARTICOLO), gli allacciamenti dovrebbero essere a posto entro marzo, mentre collaudo e consegna sono stati calendarizzati per aprile.

Infine, l’ultima tranche dei 75mila euro, che è anche la più corposa, sarà destinata alla manutenzione straordinaria di edifici comunali, come la Pescheria Nuova e il Museo dei Grandi Fiumi, alle prese con infiltrazioni d’acqua.

18 marzo 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe