LAVORO ADRIA (ROVIGO) La raccolta di firme presentata dal Comitato Impegno per il Bene Comune sarà uno dei punti all'ordine del giorno del consiglio comunale di lunedì 27 marzo

La petizione per la sanità entra in consiglio

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Mentre prosegue la raccolta firme portata avanti dal Comitato di Impegno per il Bene Comune, presieduto da Enrico Bonato (LEGGI ARTICOLO), la questione finisce anche all'attenzione del consiglio comunale convocato ad Adria per il prossimo lunedì 27 marzo



Adria (Ro) - Resta caldissimo, ad Adria, il tema della preoccupazione per la sorte di decine di posti di lavoro, a causa dell'assorbimento della Ulss 19 di Adria e del Basso Polesine da parte della Ulss 18 di Rovigo e dell'Alto Polesine, con la nascita della Ulss 5 Polesana. Non si parla di medici, infermieri o operatori sociosanitari, ma di persone che, pur non dipendenti direttamente dall'azienda sanitaria, lavoravano per conto di questa. Il loro posto è a rischio, in alcuni casi già tagliato, se non altro sulla carta, all'esito del processo di riorganizzazione in corso.

Sulla questione è in corso una raccolta firme a tutela di questi dipendenti, promossa dal Comitato Impegno per il Bene Comune. L'argomento entrerà anche nel consiglio comunale convocato per lunedì 27 marzo.

Gli altri punti all'ordine del giorno dell'assemblea saranno l'approvazione del piano finanziario Tassa sui rifiuti, l'approvazione della tariffa di questa, l'approvazione delle agevolazioni alle categorie in situazioni di disagiate condizioni economiche, adempimenti relativi alla costituzione del Consiglio di bacino, la questione delle dimissioni dell'assessore Andrea Portieri (LEGGI ARTICOLO).

18 marzo 2017




Correlati:

Seren automobili affiliazione feb-mar-apr 2017