RUGBY SERIE C2 Il Rovigo vince a Frassinelle dominando le fasi statiche. Meta finale di Nordio che consente ai giovani Bersaglieri di portare a casa anche il bonus offensivo (21-24)

Il derby delle cadette è rossoblù

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe

Nonostante la grande sofferenza nelle fasi statiche, il quindici gialloblu se l'è giocata fino alla fine. Giallo per Argenton e infortunio per Cominato. 
Leggi l'articolo sulla sconfitta del Badia
Leggi l'articolo sul pareggio del Villadose
Leggi l'articolo sul derby Frassinelle - Rovigo Cadetta
Leggi l'articolo sul memorial Suriani
Leggi l'articolo su FemiCz Rovigo - Lazio
Leggi le dichiarazioni di McDonnell, Ruffolo e Barion
Leggi l'articolo sulla disfatta dell'Italia al Sei Nazioni
Leggi le dichiarazioni di Conor O'Shea
Leggi l'articolo sulla sconfitta dell'Italia Under 20
Leggi l'articolo sulla sconfitta dell'Italdonne


Frassinelle (Ro) - Una bella partita, giocata alla pari, con il Rovigo che  ha dominato la mischia chiusa, fase nella quale i primi otto uomini gialloblu hanno sofferto più del previsto. Dopo un inizio difficile con il punteggio che si fermava sul 14 a 0 per gli ospiti, un Frassinelle mai domo ha lottato, ha raggiunto e sorpassato i rossoblu, portandosi, a partita quasi finita, in vantaggio per 21 al 17. Un vantaggio che aveva fatto ben sperare il tecnico Dardani e tutta la squadra. Purtroppo il giallo ad Argenton e l'infortunio a Cominato si sono rivelati decisivi per l'esito finale. Il Rovigo è infatti riuscito a superare la linea di meta gialloblu a soli quattro minuti dalla fine dell'incontro e a mettere a segno la meta della vittoria.
Per il Frassinelle mete di Cominato, Parolo e Orlando, tutte trasformate da Piscopo. 

Squadra Cadetta del Rovigo che aveva Davin capitano, classe ’93 (il più anziano), una compagine piena di giovani, che hanno sfruttato la partenza sprint con la meta di Merlo ed una meta tecnica che faceva presagire una netta superiorità degli ospiti. La meta di Pavarin all’11’ della ripresa sembrava quella decisiva, ma i galletti sono stati bravi a reagire. Nordio a tre minuti dalla fine ha chiuso il discorso in favore dei rossoblù che si sono portati a casa anche il bonus offensivo 

La disamina del tecnico Dardani: "Una partita combattuta a viso aperto, ben giocata da entrambi i quindici, molto corretta, a differenza di quanto era accaduto all'andata. Il punto di bonus portato a casa è comunque importantissimo per mantenere la seconda posizione. Ora bisogna preparare la partita decisiva per la seconda piazza contro i cugini del Monselice. Ero e rimango fiducioso, soprattutto considerando che oggi, contro una squadra di altro livello, con pochissimi palloni da fasi statiche, con una mischia che ha sofferto per tutto l'incontro, una touche in cui il recupero di palla era affidato a un unico saltatore, siamo riusciti a a segnare tre mete ai bersaglieri. La considero per ciò che effettivamente è: una grande prova di carattere, una conferma che nel gioco aperto, nel recupero di palla e nelle fasi difensive, i miei giocatori hanno dato il massimo".

Frassinelle - Rovigo 21-24
Mete Frassinelle: Cominato, Parolo e Orlando
Trasformazioni: Piscopo (3)

Mete Rovigo: Merlo, meta tecnica, Pavarin, Nordio
Trasformazioni: Pasini (2)

Rovigo: Elia Dolcetto, Luca Pavarin, Francesco Scannavacca, Manuel Panetti, Edoardo Teneggi, Daniel Pasini, Marco Davin, Enrico Nordio, Tommaso Marra, Cristian Moro, Alberto Bolognesi, Giacomo Chimera, Mattia Merlo, Andrea Cincotto, Vladislavs Sagins, Nicholas Falletti, Massimo Marzola, Andrea Tenani, Alessandro Negrisolo, Andrea Martino, Diego Magagnini, Juan Martin Ramirez.

Allenatore: Roberto Pedrazzi

 

 

19 marzo 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • Pronti alla battaglia del San Michele

    RUGBY ECCELLENZA Presentazione ufficiale a Milano della finale scudetto tra Calvisano e Rovigo. La FemiCz ha ottenuto al momento 2.000 biglietti, ma altri potrebbero essere messi a disposizione se si renderà necessario

  • Caccia aperta al biglietto da martedì pomeriggio

    RUGBY ECCELLENZA Saranno giorni di passione per i tifosi della FemiCz Rovigo. Febbre da finale già alle stelle, diversi pullman in partenza dal Battaglini e con gli Amici di Boara in fermento. Tutti con meta Calvisano

  • La classe non ha età

    RUGBY ECCELLENZA Il derby di Stefan Basson che ha preso a calci il Petrarca Padova, la FemiCz Rovigo a Calvisano potrà contare sulla forma dell’asso sudafricano

  • Un campo dai brutti ricordi

    RUGBY ECCELLENZA Ai tifosi della FemiCz Rovigo c’è solo una cosa che fa veramente paura: lo stadio Calvisano. Ancora scolpita nella memoria la finale del 2014, ma arrivati a questo punto i campioni d’Italia non hanno nulla da perdere

  • Il capitano del Petrarca MVP della stagione

    RUGBY ECCELLENZA Edoardo Lubian della FemiCz Rovigo si è classificato quarto, il titolo di miglior giocatore del campionato è andato a Federico Conforti che proprio domenica 21 maggio è uscito dai playoff perdendo con i Bersaglieri 

  • I Bersaglieri distruggono i tuttineri anche al Plebiscito 

    RUGBY ECCELLENZA La FemiCz Rovigo vince anche gara 2 di semifinale battendo il Petrarca Padova 28-12. La squadra di Joe McDonnell e Jason Wright affronterà in finale il Calvisano sabato 27 maggio al San Michele

  • Come nelle favole più belle, il presidente blinda il coach

    RUGBY ECCELLENZA Il derby è rossoblu, la finale è alle porte, l’avversario è sempre lo stesso. I commenti del post Petrarca Padova - FemiCz Rovigo del patron Zembelli che di fatto conferma la guida tecnica

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017