RUGBY SERIE A Salvo miracoli, la Borsari Badia (Rovigo) ha scritto la parola fine sulle possibilità salvezza. Lo ha fatto perdendo a Vicenza 28-19

Reazione tardiva, lo spettro della retrocessione si avvicina

Musikè Fondazione Cariparo 730x90 istituzionale - post evento

Non è neppure fortunato il Badia, a Vicenza due infortuni nel primo tempo condizionano la gara dei ragazzi di coach Alessandro Lodi. Due gialli pesanti che nel finale hanno pesato non poco, ma evidentemente l’anno non è quello giusto.

La classifica del girone retrocessione del campionato di serie A, vede ora il Valpolicella al primo posto con 24 punti, Parabiago secondo con 16, il Vicenza al terzo posto con 15, il Milano e il Casale entrambi a 10 punti, e all’ultimo posto il Badia con solo 2 punti.
Leggi l'articolo sul Memorial Suriani
Leggi l'articolo sulla sconfitta del Badia
Leggi l'articolo sul derby Frassinelle - Rovigo Cadetta
Leggi l'articolo su FemiCz Rovigo - Lazio
Leggi le dichiarazioni di McDonnell, Ruffolo e Barion
Leggi l'articolo sulla disfatta dell'Italia al Sei Nazioni
Leggi le dichiarazioni di Conor O'Shea
Leggi l'articolo sulla sconfitta dell'Italia Under 20
Leggi l'articolo sulla sconfitta dell'Italdonne


Vicenza - La Borsari Badia aveva la possibilità di farcela, ma i Rangers Vicenza l’hanno punita già nel primo tempo. Difficile recuperare i punti in classifica, solo due per i polesani che sono ultimi nella Poule retrocessione, e salvo miracoli dovranno salutare la categoria. Domenica 19 marzo l’ennesima sconfitta al Rangers Arena, i biancazzurri hanno reagito, ma non è stato sufficiente.

Il match, arbitrato da Stefano Roscini, è cominciato con un calcio piazzato per i padroni di casa al 4’, che Carrio, calcia dritto tra i pali (3-0). Al 9’ Lopresti, riesce a segnare la prima meta per i Rangers che Carrio trasforma (10-0). Si infortuna ad una caviglia Fratini al 10’ e viene sostituito da Boarato; mentre subito dopo, si infortuna anche Zulato (contatto aereo con Carrio) rimanendo a terra per un colpo alla testa, che lo costringe all’uscita in barella; al suo posto entra Arduin. Al 19’ Carrio dalla piazzola allunga la forbice (13-0). Finalmente però, al 22’ il Badia reagisce e riesce a segnare una meta con Du Randt su una rolling maul ben impostata, Boarato trasforma portando il punteggio 13-7. Boarato tenta un drop poco dopo, ma sbaglia e si prosegue con un calcio di punizione a favore dei vicentini, che il solito Carrio trasforma (16-7). Biasolo viene ammonito per un placcaggio pericoloso su Arduin ed esce dal  campo (39’), ma sullo scadere del tempo, meta in bandierina dell’ala Cielo; Carrio sbaglia la trasformazione e il primo tempo termina 21-7.

Nella ripresa bisogna attende il 18’ per vedere punti sul tabellone. Ci pensa Tinazzo che schiaccia in meta per il Badia, ma Boarato non trasforma: 21-12. Al 25’ Dovalo si allontana dal campo con un cartellino giallo per un discutibile placcaggio pericoloso, subito dopo arriva la meta di Nicoli, trasformata da Boscolo che porta il punteggio 28-12.  Arriva anche il secondo cartellino giallo per il Badia che questa volta fa accomodare nella panchina dei cattivi Nicola Colombo per gioco pericoloso (32’). Il Match termina con una meta di Boarato al 39’, che lui stesso trasforma (28-19), ma non è abbastanza perché il Badia porti a casa qualche punto. Ennesima domenica amara.

Vicenza, Stadio Comunale Via F. Baracca – domenica 19 Marzo 2017

Rangers Rugby Vicenza ASD vs Amatori Rugby Badia ASD 28-19 (21-7)

Marcatori: p.t.   4’ cp Carrio (3-0), 9’ m Lopresti tr Carrio (10-0), 19’ cp Carrio (13-0), 22’ m Du Randt tr Boarato (13-7), 37’ cp Carrio (16-7), 40’ m Cielo (21-7); s.t. 58’ m Tinazzo (21-12), 68’ m Nicoli tr Boscolo (28-12), 79’ m Boarato tr Boarato (28-19)

Rangers Rugby Vicenza: Andreotti (58’ Boscolo); Lopresti, Biasolo, Gastaldo, Cielo; Carrio (58’ Montenegro), Marchiori; Torregiani (CAP), Santinello, Nicoli; Berton (68’ Meggiolaro), Fracca (76’ Peron); Furegon (74’ Grifò), Cenghialta, Cossalter (57’ Messina).

All. Rampazzo

Amatori Rugby Badia ASD: Zarattini; Badocchi, Ferro, Tinazzo (CAP), Zulato (13’ Arduin); Fratini (10’ Boarato), Flagiello (52’ Boscolo); Dovalo, Cecchetti, Michelotto; Baggio (68’ Michelotto), Battilana (41’ Aggio); Barbujani (69’ Forzin), Du Randt (52’ Baccini), Ruzza (41’ Colombo).

All. Lodi

Arb. Roscini

Cartellini: 39’ cartellino giallo Biasolo, 65’ cartellino giallo Dovalo, 72’ cartellino giallo Colombo

Calciatori:  Carrio (Rangers Rugby Vicenza) 4/5;  Boscolo (Rangers Rugby Vicenza) 1/1; Boarato (Amatori Rugby Badia ASD) 2/3

Note: pomeriggio con cielo sereno e temperatura primaverile. Campo in ottime condizioni. Circa 300 spettatori presenti

Punti conquistati in classifica: Rangers Rugby Vicenza 4; Amatori Rugby Badia ASD 0 

Rugby Serie A
19 marzo 2017
Valpolicella - As Rugby Milano 27-22
Rangers Vicenza - Borsari Badia 28-19
Parabiago - Casale 31-3

Classifica: Valpolicella 24, Parabiago 16, Rangers Vicenza 15, Casale 10, Asr Milano 10, Borsari Badia 2

 

19 marzo 2017
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

  • Borsari Badia in Serie A

    RUGBY SERIE B A Padova il Badia (Rovigo) ha vinto lo spareggio contro il Villorba 20-6 riconquistando la Serie A

  • Spettacolo al Battaglini con gli Old

    RUGBY OVER 35 Grande successo organizzativo per I Veci in occasione della 17esima edizione del torneo Città di Rovigo. Sconfitta nel derby in apertura con i Petrarchi Padova

  • Undicesima vittoria consecutiva

    RUGBY IN CARROZZINA ROVIGO I Dogi nel Crédit Agricole FriulAdria test match ha vinto 58-28 dominando sulla selezione francese di Tolone, Montpellier, Tolosa 

  • Evento di proporzioni planetarie

    RUGBY ROVIGO Già 700 iscritti per partecipare alla mischia più grande del Mondo, tre giorni di eventi nella città in mischia, dal Festival alle celebrazioni del trentennale del 1988, attesi anche Botha, Smal e Lupini

  • Si parte subito con il derby

    RUGBY OVER 35 I Veci del Rovigo il 26 maggio allo stadio Battaglini saranno di nuovo protagonisti con la 17esima edizione del torneo Città di Rovigo

  • Il bucaniere

    RUGBY ROVIGO Lo scudetto della stella rossoblù fu la sua consacrazione, Alessandro Bombonato e le mani d’oro ch e all’epoca erano rare nel suo ruolo

  • Cioffi, lo stacanovista

    RUGBY EMERGENTI Iniziato il radino per la Nations cup, a Roma anche Massimo Cioffi, Riccardo Brugnara e Samuele Ortis nell’ultima stagione a Rovigo e il neo rossoblù Gianmarco Vian

Animazione estiva Baseball Camp 2018