GIUNTA COMUNE ROVIGO Assessori ora al gran completo. Presentata nella mattinata di lunedì 20 marzo, il nuovo assessore ai servizi sociali: Patrizia Borile

Dopo tante ipotesi c’è l’ufficialità 

Massimo Bergamin sindaco di Rovigo e il nuovo assessore Patrizia Borile
Massimo Bergamin sindaco di Rovigo e il nuovo assessore Patrizia Borile
Massimo Bergamin sindaco di Rovigo e il nuovo assessore Patrizia Borile
Patrizia Borile
Bagno e Calore - Caminetti e Stufe
Che il suo curriculum fosse più che adatto alla causa si era già detto, e la sua nomina non era certo più un segreto (LEGGI ARTICOLO). Ma nella mattinata di lunedì 20 marzo, Massimo Bergamin ha finalmente ufficializzato la nomina del nuovo assessore ai servizi sociali, Patrizia Borile. Sebbene il signor sindaco sostenga di aver scelto personalmente il nuovo assessore spulciando tra le miriadi di curriculum arrivati nel suo ufficio, è ormai noto da qualche mese che il nome della Borile sia stato presentato al primo cittadino dal gruppo consigliare “Obiettivo Rovigo”, che fa capo al presidente del consiglio Paolo Avezzù (LEGGI ARTICOLO). Troppo presto per parlare nel concreto delle priorità del nuovo assessore, che in ogni caso si dedicherà alla causa (i servizi sociali in un momento così difficile per la cittadinanza) a tempo pieno


Rovigo - Sicuramente non le mancano le competenze: Patrizia Borile, classe ‘58, laureata in giurisprudenza, ha già lavorato per il Comune di Rovigo, alla divisione Servizi Sociali, è stata responsabile dell’ufficio affari generali del Genio Civile ed ha lavorato per la Regione Veneto sia per l’ente strumentale al Parco Colli Euganei che per il dipartimento dei servizi formativi. Ultimo incarico: direttore della casa di riposo di Adria, incarico terminato il 31 dicembre 2016. Attualmente in pensione. È lei il nuovo assessore ai Servizi sociali del Comune di Rovigo, presentata ufficialmente nella mattinata di lunedì 20 marzo dal signor sindaco Massimo Bergamin. Le deleghe che le sono state assegnate sono quelle che fino a ieri erano nelle mani dell’assessore Luigi Paulon, dopo la cacciata di Beatrice Di Meo (LEGGI ARTICOLO). 

In particolare l’assessore Patrizia Borile avrà le seguenti deleghe: politiche sociali e della famiglia, politiche per la casa, sussidiarietà, pari opportunità e volontariato. Deleghe importanti in un momento in cui l’emergenza abitativa si tocca con mano ogni giorno, e non è l’unica emergenza visto che dalle parti di Palazzo Nodari arrivano ogni giorno cittadini in cerca di aiuto. Ma con un bilancio tirato all’osso è davvero difficile dare risposte concrete. In ogni caso, Patrizia Borile potrà dedicarsi a tempo pieno a questo impegno importante, visto che la ex direttrice del Csa ora è in pensione. Il suo nome era stato proposto dal gruppo consigliare “Obiettivo Rovigo” che fa capo al presidente del consiglio Paolo Avezzù, anche se il primo cittadino Massimo Bergamin sostiene di aver scelto personalmente il nuovo assessore. Assessore che, aggiungendo una nota simpatica alla nomina, firma il passaggio di deleghe proprio nel giorno del suo compleanno. Sarà un bel regalo o una patata bollente? 
20 marzo 2017




Correlati:

Seren automobili affiliazione feb-mar-apr 2017