CONTROLLI CARABINERI CASTELMASSA (ROVIGO) Blitz dei cinofili nei locali pubblici e sulle auto controllate, non mancano le sorprese

Per scovare la droga arriva un superinvestigatore

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Un controllo a largo raggio realizzato dai carabinieri della Compagnia di Castelmassa, che ha dato risultati importanti 



Castelmassa (Ro) - Durante il weekend i Carabinieri della compagnia di Castelmassa, coordinati dal comando provinciale di Rovigo hanno effettuato un servizio ad ampio raggio interessando gran parte dell’Alto Polesine in particolare i Comuni di Fiesso Umbertiano, Trecenta, Ficarolo, Castelmassa e Canaro utilizzando una quindicina di carabinieri, coadiuvati per l’occasione dal Nucleo carabinieri cinofili di Torreglia (Pd).

 Questa tipologia di servizi è aggiuntiva rispetto ai normali servizi che l’Arma esprime quotidianamente sul territorio e permette di implementare il controllo focalizzando diverse zone con l’impiego mirato di un maggior numero di militari.

Durante il servizio che si è svolto soprattutto nell’arco orario serale e notturno, sono state controllate una settantina di persone, italiane e straniere, una trentina veicoli, nonché diversi locali pubblici; sono state elevate una quindicina di sanzioni per infrazioni al Codice della strada anche inerenti il transito vietato di veicoli sull’argine del fiume Po che nei fine settimana, in alcuni tratti è fatto espressamente divieto.

 In particolare in un locale pubblico nella zona di Fiesso Umbertiano è stata rinvenuta della droga circa 10 grammi in totale tra marijuana, hashish e cocaina. Parte di questa è stata trovata nella disponibilità di una ragazza che è stata segnalata amministrativamente per detenzione di stupefacenti per uso personale. In questo caso è stato importante il fiuto del cane antidroga dei Carabinieri Cinofili di Torreglia.

 Durante lo stesso servizio, a Trecenta, un giovane cittadino straniero, che si è rifiutato di dare i documenti ai carabinieri per essere identificato tentando anche di sottrarsi al controllo, veniva denunciato a piede libero per Resistenza a Pubblico Ufficiale. I Carabinieri di Ficarolo invece hanno tratto in arresto un 58enne della zona su esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Rovigo per non aver rispettato il divieto di ritorno nel comune di Ficarolo che già da tempo gli era stato imposto. 

20 marzo 2017




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe