PLATEATICI CENTRO STORICO ROVIGO L’amministrazione comunale proroga la posa dei dehors già autorizzati fino al 15 ottobre. Basta non avere arretrati

Gli “estivi” possono rimanere se lo chiedono

Fondazione Cariparo Nuove Generazioni

In attesa che finalmente venga definito un regolamento comunale, la giunta ha deciso di prorogare la posa dei plateatici al 15 ottobre 2017 a patto che si tratti di dehors già autorizzati che non abbiano avuto problemi con il pagamento della Tosap (tassa occupazione suolo pubblico). Nonostante il Comune abbia già preparato la sua bozza di regolamento dei plateatici nel centro storico, questa dovrà passare anche all’esame della Soprintendenza (LEGGI ARTICOLO). Si prevedono tempi lunghi


Rovigo – Gli esercenti si erano già divisi tra coloro che vedevano con favore la nuova bozza del regolamento del Comune e quelli che invece avevano già storto il naso e alzato la voce. L’argomento sono i plateatici, ovvero gazebo, tende, ombrelloni e tavolini che i pubblici esercizi dispongono all’esterno dell’attività pagando quindi una tassa al Comune, la tosap, per l’occupazione del suolo pubblico. Il Comune, nel presentare la bozza del regolamento agli esercenti aveva già precisato che le nuove regole dei plateatici seguivano le indicazioni della Soprintendenza (che in sintesi ritiene debbano essere tutti amovibili e uguali) che però dovrà dire ancora la sua sul regolamento abbozzato prima che si proceda con l’approvazione in consiglio comunale. Tempi lunghi, quindi. 

E nell’attesa che il regolamento venga portato a compimento, la giunta comunale proroga i plateatici che potranno rimanere al loro posto fino al 15 ottobre 2017. Parliamo però di quelli già autorizzati che per richiedere la proroga dovranno fare domanda formale al Comune. E per ottenerla dovranno attendere l’accertamento del regolare pagamento di eventuali pendenze relative alla Tosap.

 

 

29 marzo 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe