ROVIGO Tutto maggio dedicato all'arte, ai libri, alla musica e allo spettacolo: ogni fine settimana nel centro storico si festeggia. Ecco la novità della Fondazione per lo sviluppo del Polesine

Davvero capitale della cultura per un mese intero

Rosolina Mare - Notte di fuoco

Cultura, musica, arte, fumetti, teatro e tanto altro invaderanno il centro città per festeggiare la primavera della cultura. “Maggio Rodigino”, è il nome di un insieme di manifestazioni di cultura e spettacolo che coinvolgeranno il centro città in tutto il mese di maggio. Dalle rassegne ed eventi tradizionali, come il festival biblico, Rovigoracconta e Rovigo Comics, agli spettacoli a teatro, le mostre e la musica per grandi e piccini. Un insieme di iniziative coordinate dalla neonata Fondazione per lo sviluppo del Polesine, il cui presidente è Fausto Merchiori, con la collaborazione del Comune di Rovigo, della Fondazione banca del monte, della Fondazione Cariparo e di Confindustria 



Rovigo – Nasce il “Maggio Rodigino”, un mese dedicato all’offerta di manifestazioni culturali, musicali e di spettacolo, per promuovere e far scoprire una città viva, interessata e propositiva, coinvolta negli eventi portatori di innovazione, dinamicità e freschezza intellettuale. Per “Maggio Rodigino”, quindi, non si intende solo un periodo dell’anno in cui per ogni fine settimana la città ospiterà eventi di rilievo, ma un vero e proprio coordinamento delle manifestazioni già collaudate o in via di realizzazione per ottenere un’offerta studiata e di eccellenza per Rovigo. Il compito di coordinare le varie fasi organizzative, infatti, è stato affidato a un unico soggetto, ovvero la neonata Fondazione per lo sviluppo del Polesine in campo letterario, artistico, musicale, il cui presidente è Fausto Merchiori. Il tutto grazie alla collaborazione e al sostegno dell’assessorato alla cultura del Comune di Rovigo, all’Accademia dei Concordi, alla Fondazione banca del monte di Rovigo, la Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, di Confindustria Venezia - Rovigo e altri sponsor. 

L’intento del “Maggio Rodigino” è quello di segnare un “tempo” della vita cittadina e del Polesine con un’offerta culturale e di spettacolo che scorra fluida e venga percepita come unitaria dagli abitanti e dagli spettatori, pur nella diversificazione delle proposte, che sia ricorrente di anno in anno e portatrice di vivacità per tutta la città. Alle rassegne già conosciute e di grande successo, quali Rovigoracconta, Festival Biblico, Rovigo Comics, si sono aggiunte quindi delle novità, come la manifestazione “Musica e/è gioco a Rovigo”, curata dal conservatorio Venezze e dall’associazione musicale Venezze, che proporrà il progetto “Musica a fumetti”.

Il “Maggio Rodigino” inizierà con Rovigoracconta, l’ormai tradizionale e attesissimo festival di cultura e spettacolo organizzato dall’associazione culturale Liquirizia,ospitato nel centro storico di Rovigo dal 4 al 7 maggio. Un festival che con le 40mila presenze dell’anno scorso si è imposto a pieno titolo come uno dei principali appuntamenti del Nord Est. Anche quest’anno saranno ospitati e si confronteranno con il pubblico i più grandi artisti, musicisti, scrittori di livello nazionale in una quattro giorni di entusiasmo, divertimento e pensieri in circolo. La settimana successiva, dall’11 al 14 maggio, si vivranno le suggestioni, il calore e le emozioni che la musica è in grado di suscitare.Il conservatorio Venezze e la storica associazione musicale Venezze invaderanno le strade del centro città con attività ludico-musicali e concerti pomeridiani e serali, con proposte che spazieranno dalla lirica al jazz, fino ai repertori più significativi della musica classica. Proposte mirate saranno rivolte agli studenti dei diversi gradi scolastici, con un’attenzione particolare per gli allievi più giovani a cui sarà presentato lo spettacolo “Musica a fumetti”, in cui i protagonisti saranno le note e il disegno. A fianco del conservatorio, l’associazione rodigina “Il ponte del sale”, impegnata nella valorizzazione e nella diffusione delle più significative voci poetiche contemporanee, nonché in iniziative editoriali di particolare accuratezza e originalità. 

La terza settimana, dal 18 al 21 maggio, sarà dedicata al Festival Biblico, in collaborazione con la Diocesi di Adria-Rovigo e alcune città del Veneto, che è giunto ormai alla sua quarta edizione. La manifestazione quest’anno sarà dedicata al tema del viaggio, metafora di relazione e di incontro, ricerca continua, caduta e rinnovato andare. La proposta culturale si avvarrà anche degli stimoli alla riflessione suggeriti dagli artisti della compagnia teatrale “Minimiteatri”, attraverso una rappresentazione che andrà in scena il 21 maggio al Teatro Sociale e gli incontri-dibatto che si svolgeranno in Accademia dei Concordi il 10, 17 e 24 maggio. L’ultimo fine settimana di maggio, dal 26 al 28, torna la rassegna di rilevanza nazionale Rovigo Comics, giunta alla sua sesta edizione. Tre giorni dedicati al fumetto e ai mondi collegati: cinema, cartoons, anime, sceneggiature, tecniche di illustrazione manuale e digitale.

Filo conduttore del “Maggio Rodigino” sarà l’omaggio al maestro Gabbris Ferrari,figura di alto profilo nel panorama culturale nazionale. All’interno di palazzo Roverella, sarà ospitata una retrospettiva delle sue operepromossa dalla Fondazione banca del monte di Rovigo e curata dal critico d’arte Sergio Garbato. In collaborazione con Accademia dei Concordi e Fondazione Cariparo saranno esposte le sue principali opere pittoriche, nonché gli studi per gli allestimenti scenografici delle rappresentazioni che il maestro curò nella sua apprezzata attività teatrale. In omaggio alla sensibilità umana, culturale e artistica di Gabbris, andrà in scena la rassegna “Donne da palcoscenico”, all’interno del Teatro Sociale, a cura dell’assessorato alla Cultura del Comune di Rovigo e della compagnia Minimiteatri. In Accademia dei Concordi, invece, verranno eseguite musiche dei maestri Franco Piva e Massimo Contiero, composte in memoria dell’amico Gabbris. 

All’interno del “Maggio Rodigino”, infine, ci sarà spazio anche per l’ormai tradizionale rassegna teatrale  proposta agli studenti degli istituti scolastici di Rovigo e provincia, che si svolgerà al teatro Don Bosco grazie al coordinamento degli artisti dell’associazione filo-drammatica rodigina “Nexus” e il sostegno della Fondazione banca del monte. 

6 aprile 2017




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe