DEGRADO FRATTA POLESINE (ROVIGO) La segnalazione di Daniele Volpin, papabile candidato per le prossime elezioni amministrative. "La bonifica potrebbe costare sino a 60mila euro circa"

"La zona del cimitero trasformata in discarica"

Bancadria 730x90 esclusiva

Teatro dell'abbandono sarebbe la zona prevista per l'ampliamento a Nord Est del cimitero cittadino, la situazione è stata documentata con tanto di foto



Fratta Polesine (Ro) - Rifiuti, anche speciali, gettati in mezzo alla vegetazione a Fratta Polesine, nella zona di campagna nella quale si dovrebbe procedere all'ampliamento a Nord Est del cimitero cittadino. Questa la segnalazione che viene lanciata da Daniele Volpin, di Fratta Polesine, dal molti indicato come prossimo candidato alle prossime elezioni amministrative con una lista il cui programma si basa in primo luogo sulla diminuzione delle tasse e sulla creazione di nuovi posti di lavoro.

Volpin afferma che per la bonifica potrebbe essere necessaria una somma elevata, anche nell'ordine dei 60mila euro e spiega che non è giusto che un impegno economico di questo tipo venga poi fatto ricadere sui cittadini, dal momento che dovrebbe essere posto interamente a carico dei responsabili di questo episodio di inquinamento.

8 aprile 2017




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe