COMMERCIO ROVIGO Venerdì d’estate in concomitanza nel capoluogo e nella città di Adria è la proposta delle associazioni, il Comune accetta, ma c’è chi tra i piccoli commercianti non è per niente contento

“Guerra" dei venerdì d’estate. Indovina chi vince? 

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Una stessa iniziativa, nello stesso giorno, in due città che distano 20km tra loro: sarà una scelta azzeccata per i commercianti Rovigo aver optato per i venerdì d’estate in concomitanza con la manifestazione storica di Adria?. Diversi i pareri: l’assessore comunale Luigi Paulon ritiene che porterà frutto ad entrambi, per qualche commerciante invece la storia è differente



Rovigo - Sarà un’estate di fuoco per il commercio in Polesine e probabilmente qualcuno ne rimarrà scottato. Quest’anno, infatti, i venerdì d’estate non si terranno solo nella storica città di Adria dove da oltre 20 anni l’associazione Adriashopping organizza serate a doc per grandi, giovani e piccini lungo le piazze e le vie del centro storico, ma anche anche nel capoluogo. 

Ad organizzare l’evento è stata l’associazione Centro città in sinergia con Confesercenti che hanno richiesto al comune di Rovigo di organizzare eventi dal 16 al 28 luglio nelle serate di venerdì  durante le quali inserire 6-7 punti di animazione per fare rivivere il centro storico oltre che ad avere i negozi aperti durante queste serate. 

“Quando si sono recati da me ho evidenziato loro come queste serate si sarebbero potute fare in giorni diversi dal venerdì - afferma l’assessore agli eventi e commercio Luigi Paulon - poiché si sarebbero accavallate con la manifestazione di Adria che si tiene ormai da anni proprio il venerdì. I commercianti però hanno optato per i venerdì poiché hanno ritenuto che fosse il giorno migliore per avere maggiore impatto con i cittadini. L’amministrazione quindi non ha potuto che approvare l’iniziativa poiché in linea con gli obiettivi prefissati per incentivare il centro storico”. 

Se per Paulon quindi questo non creerà alcun dissapore tra le due città e tra i commercianti, per chi vive invece di commercio la storia è diversa. Si tratta di Marco Verza, commerciante di Borsea, il quale ritiene come questa concomitanza non gioverà al commercio, soprattutto a quello rodigino: “Ci si mette a confronto con un gruppo storico quale è Adriashopping che merita rispetto per l’organizzazione degli eventi. Non è possibile farsi concorrenza a 20km di distanza, il pubblico sarà sicuramente diviso in due quando invece ci si poteva organizzare in modo differente senza sovrapporre i du eventi. Non serve a nulla farsi la guerra tra piccoli commercianti dei centri storici, quella vera è contro la grande distribuzione”.  

10 aprile 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe