SICUREZZA PROVINCIA ROVIGO Venerdì 14 aprile alle ore 11.30 Domenico Manzione incontrerà i sindaci polesani per parlare di sicurezza urbana ed i nuovi strumenti per gli enti locali. Prevista poi una visita alle strutture di accoglienza di Cavanella Po e S

Il sottosegretario all’Interno incontra i sindaci polesani 

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Tappa in Polesine per il sottosegretario al ministero dell'Interno Domenico Manzione venerdì 14 aprile che prima sarà nella sala consigliare della Provincia per approfondire le novità introdotte dall'ultimo provvedimento del Governo in materia di sicurezza urbana e successivamente alle strutture di accoglienza migranti di San Martino di Venezze e di Cavanella Po di Adria



Rovigo - “Decreto Legge 14 del 2017: la gestione della sicurezza e nuovi strumenti per gli enti locali". E’ questo il tema su cui verterà l’incontro di venerdì 14 aprile alle ore 11.30 nella sala consigliare della Provincia di Rovigo dove sarà presente il sottosegretario al ministero dell'Interno Domenico Manzione che incontrerà gli amministratori locali polesani per approfondire le novità introdotte dall'ultimo provvedimento del Governo in materia di sicurezza urbana. 

“Il rappresentante del Governo - ha sottolineato il parlamentare del Partito democratico Diego Crivellari - sarà in Polesine per indicare le novità introdotte dal decreto del febbraio scorso con il quale si sono sviluppati e assegnati nuovi strumenti per la gestione della sicurezza integrata ed urbana. Il provvedimento assieme al cosiddetto decreto Minniti sono la risposta di questo Governo alla necessità di maggior sicurezza non solo nelle nostre città ma anche sulle problematiche poste dall'arrivo dei migranti e dei richiedenti asilo. L'esempio concreto e pragmatico di considerare la sicurezza senza dover utilizzare la propaganda o la faziosità politica”. 

Il sottosegretario Manzione sarà poi in visita, dopo aver incontrato gli amministratori polesani, alle strutture di accoglienza migranti di San Martino di Venezze e di Cavanella Po di Adria.

11 aprile 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

  • Accordo fatto: i profughi faranno volontariato

    ACCOGLIENZA ARQUA’ POLESINE (ROVIGO) Siglato un protocollo d’intesa tra il Comune, la cooperativa Porto Alegre e la Prefettura. I richiedenti asilo potranno fare piccoli lavoretti per il territorio che gli ospita, senza retribuzione 

  • Bloccata la porta dell'hotel per i profughi

    ACCOGLIENZA TAGLIO DI PO (ROVIGO) Mentre prosegue la querelle tra la proprietà dell'hotel e la gestione, compare un enorme masso posizionato di fronte all'ingresso principale del Mancin, per bloccare l'accesso

  • I profughi non arriveranno. Per ora

    ACCOGLIENZA TAGLIO DI PO (ROVIGO) L’hotel Mancin prenderà parte al bando della Prefettura, appena pubblicato. Per i prossimi due mesi, quindi, arrivi difficili 

  • Servono 800 posti per i profughi: partito il nuovo bando

    ACCOGLIENZA ROVIGO Limite posto a quota 800, in questo periodo non si registrano nuovi avvisi. Si continuerà a lavorare sulla redistribuzione dei presenti, per evitare grandi concentrazioni 

  • "Il popolo ci ha chiesto aiuto"

    ACCOGLIENZA TAGLIO DI PO (ROVIGO) Come annunciato, nella mattinata di venerdì 18 agosto i componenti di Forza Nuova Rovigo hanno organizzato un gazebo contro gli arrivi

  • "Basta con l'odio per prendere voti: torni l'umanità"

    ACCOGLIENZA TAGLIO DI PO (ROVIGO) L'accorato appello del sindacalista Cgil Fulvio Dal Zio, che attacca anche Forza Nuova e la sua politica e ringrazia il Prefetto

  • Scatta il gazebo contro l'arrivo dei profughi

    ACCOGLIENZA TAGLIO DI PO (ROVIGO) Forza nuova lancia il presidio "No profughi all'hotel Mancin", venerdì 18 agosto, dalla 9 alle 13 in piazza Venezia

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe