TRIATHLON ROVIGO Michele Aglio (Rhodigium Team) è stato il più veloce del plotone nerazzurro: per lui decima piazza di categoria

Sei frecce nerazzurre nel vento dell’Irondelta

Aglio
Benazzi
Temporin
Trombini
Musikè fondazione cariparo 730x90

Sugli scudi il sempre competitivo Michele Aglio che, grazie al crono di 4h18’, ha strappato un 29esimo posto assoluto e decimo di categoria S4, dimostrando progressi soprattutto nella corsa. Il secondo atleta Rhodigium Team al traguardo è stato Maximiliano Benazzi (4h38’), 96emimo nella generale e 32esimo tra gli M1, categoria sempre molto affollata


Comacchio (Fe) - Sabato 8 aprile scorso a lottare contro il vento tra le valli dei lidi ferraresi c’erano anche 6 portacolori della Rhodigium Team. L’ “Irondelta”, tradizionale Triathlon medio di primavera, costituisce da sempre uno dei primi banchi di prova per i triatleti nerazzurri. Molto buoni i risultati raccolti dal gruppo rodigino lungo un tracciato articolato in 1,9 km a nuoto nel Lago delle Nazioni, 90 km in bicicletta e 21 km a piedi all’interno della pineta.

Sugli scudi il sempre competitivo Michele Aglio che, grazie al crono di 4h18’, ha strappato un 29esimo posto assoluto e decimo di categoria S4, dimostrando progressi soprattutto nella corsa. Il secondo atleta Rhodigium Team al traguardo è stato Maximiliano Benazzi (4h38’), 96emimo nella generale e 32esimo tra gli M1, categoria sempre molto affollata. Sotto le 5 ore (4h53’) anche Nicola Temporin che ha costruito la sua performance soprattutto su due buone frazioni a nuoto e in bici: per lui 31esima piazza negli M2.

Terza partecipazione all’Irondelta piuttosto travagliata per Giampietro Giomo, colpito da una fortuita gomitata in acqua, penalizzato con un pit-stop di 5’ nella frazione in bici (un suo tentativo di sorpasso è stato interpretato da un giudice come “scia”, vietata dal regolamento) e poi colpito dai crampi. Nonostante tutto il tempo di 4h55’ soddisfa il triatleta nerazzurro, 51esimo di categoria M1. Buona anche la prova di Alessio Trombini, reduce da un periodo difficile a causa di un infortunio muscolare ma già capace di strappare un incoraggiante crono di 5h03’ che gli ha permesso di ha permesso di chiudere la sua gara in 60esima posizione sempre tra gli M1. A sigillare la positiva giornata della Rhodigium Team è stato Mirko Esalti, esordiente sulla distanza del triathlon medio: per lui grande soddisfazione al traguardo, tagliato in 5h49’.

 

13 aprile 2017
Tecnostore Occhiobello 468x60




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017