ROSOLINA (ROVIGO) La consigliere comuanle Fulvia Fois evidenzia l’incapacità della giunta Vitale nel governare la città: non ancora assegnati ai pescatori i posti barca

"Amministratori con le braccia conserte sulla pesca"

Bancadria 730x90 esclusiva

Pesca e fondi perduti per la consigliere comunale di Rosolina Fulvia Fois che evidenzia come la giunta Vitale non abbi ancora assegnato i 122 posti barca di Moceniga e Albarella ai pescatori locali che ora sono impossibilitati ad aderire ai bandi Feamp veicolati attraverso la Regione Veneto



Rosolina (Ro) – “Il prossimo consiglio comunale sarà giovedì 20 aprile, e sono proprio curiosa di sentire il sindaco Franco Vitale commentare in merito ai famosi 122 posti barca non ancora assegnati ai pescatori che ne hanno fatto richiesta, aderendo al bando pubblico scaduto lo scorso 30 settembre 2016”.

Esordisce così la consigliera di minoranza Fulvia Fois, già intervenuta a febbraio (LEGGI ARTICOLO), nel commentare l'immobilità di un’amministrazione che ha fatto del bando pubblico in questione, un mezzo per assicurarsi la vittoria alle ultime elezioni comunali. “Si tratta di una non-azione che si aggiunge alle dichiarazioni alla stampa del presidente del consorzio Delta Nord Adriano Garbi, in base alle quali i pescatori non ancora assegnatari dei posti barca di Moceniga e Albarella non potranno aderire ai bandi Feamp veicolati attraverso la Regione Veneto, perché scadranno il prossimo 18 aprile.

“Un’opportunità mancata per i nostri pescatori – incalza l’avvocato Fois - che rappresentano un’economia trainante e importante per il nostro paese. Tutto questo grazie all’incompetenza di un’amministrazione incapace di governare, perché da settembre a oggi, non ha saputo fare di meglio che rimanere a braccia conserte sul settore pesca. E a farne le spese non saranno solo i pescatori, ma anche tutto l’indotto che gira attorno a tale comparto”.

15 aprile 2017




Correlati:

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe