DIRITTO E TUTELA 3.0 Come scoprire se i nostri figli sono vittima di bullismo? E come comportarsi in questi casi? I consigli del legale

Possiamo difendersi da chi ci prevarica. Anche online

Seren automobili affiliazione fino a dicembre 2017

Un tema di scottante attualità: il bullismo e il cyberbullismo, ossia la sua variante tecnologica. Ne parla l'avvocato Fulvia Fois. Per avere risposte sui vostri dubbi in materia legale, potete contattare l’avvocato Fulvia Fois scrivendo a dirittoetutela3.0@gmail.com



Rovigo - Il bullismo e il cyberbullismo sono fenomeni sempre più dilaganti e preoccupanti tra gli adolescenti e le loro famiglie nel nostro paese, che le cronache registrano con una frequenza quasi quotidiana.

 

Ma quando siamo in presenza di atti di bullismo?
Ogni qual volta un soggetto pone in essere un comportamento molesto, intimidatorio, aggressivo (verbale e/o psicologico e/o fisico) in modo sistematico, intenzionale e prevaricante l’altra persona. 

Quando il bullismo diventa cyber bullismo?
Essenzialmente e senza valenza di esaustività ogni qual volta i comportamenti del bullo finiscono in rete.  Con quali modalità i ragazzi compiono atti di cyber bullismo? Le modalità sono le più diverse, a titolo esemplificativo posso citare le sguenti: quando vengono inviati e/o diffusi, attraverso messaggi, anche whats app, e/o postati su blog/social network o altri media insulti, minacce, frasi offensive e denigratorie, immagini e/o video (anche quelli falsi) contenente informazioni personali ed intime con lo scopo di imbarazzare e/o danneggiare taluno oppure che riprendono e diffondono in rete un atto di bullismo “tradizionale”.

Quali le caratteristiche principali del cyberbullismo?
Il cyberbullo raggiunge e colpisce spietatamente, poiché privo di feedback emotivo (il suo contatto con la vittima è irreale, perché non vede e non senta la sua sofferenza poiché filtrata da una macchina), la sua vittima praticamente ovunque (perché sempre connessa alla rete), gode di spettatori infiniti, poiché la diffusione in rete é incontrollabile con effetto moltiplicare (molti diventano cyberbulli anche solo condividendo o promuovendo l’atto del cyberbullo principale) con un gruppo di persone non definito. L’atto del cyberbullo é di fatto incancellabile.  A ciò si aggiunga il fatto che la maggior parte degli adulti sottovaluta e non comprende questo fenomeno aggravandolo talvolta irrimediabilmente. 

Quali i consigli pratici per i ragazzi nel caso di cyber bullismo?
Se ricevete messaggi/post offensivi, denigratori o minacciosi, prima di cancellarli prendetea nota dell’orario e del giorno in cui vi arrivano (salvate la cronologia delle chat/della bacheca) fate lo screenshot, stampate tutto e rivolgetevi ad un adulto di vostra fiducia. Cambiate il  numero di cellulare, l’indirizzo mail, il nick name, il profilo facebook, la password, aggiornate l’antivirus,  non accettate la richiesta di contatto da parte di sconosciuti e non utilizzate programmi crackati che possono contenere virus.

Quali i sintomi del bullismo e del cyberbullismo?
Non é facile tradurre cosa vivono i ragazzi vittime di episodi di bullismo e/o cyberbullismo. In linea generale é ipotizzabile una somatizzazione delle proprie sofferenze con sintomi quali nausea, disturbi alimentari (anoressia/bulimismo), insonnia, irrequietezza, fobie e/o attacchi di panico…

I genitori cosa possono fare a tutela dei propri figli?
Innanzitutto coltivare un rapporto di qualità con i propri figli in cui loro dedicare del tempo (senza essere distratti da altro) per un dialogo costruttivo, sincero e approfondito, così da notare gli eventuali  piccoli ma repentini cambiamenti di comportamento e di atteggiamento che assumono valore di campanelli di allarme. Manifestare ai propri figli un interesse concreto rispetto alle attività che svolgono (quali persone frequentano? cosa fanno quando sono connessi in rete?), facendo in modo che non rimangano soli senza supervisione, soprattutto se connessi per molto tempo on line. Concordare delle regole di sicurezza inderogabili quali ad esempio rifiutare amicizie sui social da parte di sconosciuti ed essere informati immediatamente se qualcuno li molesta.

Se nostro figlio é vittima di cyberbullismo, cosa fare dal punto di vista legale?  
Il cyberbullismo non é previsto dalla legge come reato di per se stesso, anche se può integrare diversi reati ( es. diffamazione, molestia o disturbo delle persone, minaccia, sostituzioned i persone, stalking….). Rivolgetevi quindi senza ritardo all’Autorità, anche con l’ausilio di un legale di fiducia che potrà curare adeguatamente la tutela dei vostri diritti, al fine di  querelare la condotta penalmente rilevante e adottare tutte le cautele per non disperdere le prove delle condotte delittuose poste in essere in danno di vostro figlio, necessarie anche per l’ottenimento del ristoro dei danni morali/esistenziali/biologici patiti e patendi.  La tutela dei propri diritti é possibile e concreta ed il percorso legale é un dovere verso i propri figli vittime di comportamenti di episodi bullismo e/o cyberbullismo oltre che verso la società,

 

Avvocato Fulvia Fois 
dirittoetutela3.0@gmail.com

16 aprile 2017
Bancadria 468x60




Correlati:

  • Mantenimento, per minori e non. Cosa fare se non lo pagano?

    DIRITTO E TUTELA 3.0 L’avvocato Fulvia Fois vi dà tutte le informazioni: come si calcola, chi è tenuto a versarlo, sino a quando deve essere versato, come fare se problemi

  • Le proposte che il sindaco non considera 

    COMUNE ROSOLINA (ROVIGO) Fulvia Fois dai banchi dell’opposizione tira le somme di quanto fatto dall’amministrazione di Franco Vitale. “Le idee e il territorio possono vincere insieme”. E non demorde su ciclabili, raccolta rifiuti intelligente, centro spor

  • Il bullismo in rete si può contrastare, ecco come

    DIRITTO E TUTELA 3.0 La nuova legge mette finalmente a disposizione strumenti con i quali le vittime, anche minorenni, di persecuzione telematica possono difendersi. Lo spiega l'avvocato Fulvia Fois

  • Il sindaco non può sottrarsi ai matrimoni gay

    DIRITTO E TUTELA 3.0 Il riconoscimento formale delle unioni civili tra persone dello stesso sesso. L’avvocato Fulvia Fois spiega che in questo campo non esiste l'obiezione di coscienza. Chi la pratica rischia sia sul piano civile che su quello penale

  • L'assegno di mantenimento non sarà più una pacchia 

    DIRITTO E TUTELA 3.0 Una rivoluzionaria sentenza della Cassazione cambia alla radice la maniera di stabilire i rapporti economici tra ex coniugi. Lo spiega nel dettaglio l’avvocato Fulvia Fois

  • "Amministratori con le braccia conserte sulla pesca"

    ROSOLINA (ROVIGO) La consigliere comuanle Fulvia Fois evidenzia l’incapacità della giunta Vitale nel governare la città: non ancora assegnati ai pescatori i posti barca

  • "Dove è finito il risparmio promesso sui bidoni?"

    RIFIUTI ROSOLINA (ROVIGO) Attacco del consigliere comunale di minoranza Fulvia Fois, che parla anche dell'utilizzo del maxi risarcimento proveniente da Enel: "Usiamolo per la pineta"

Bagno e Calore - Caminetti e Stufe