PARTITO DEMOCRATICO ROVIGO La capogruppo del Pd in consiglio comunale Nadia Romeo nominata tra i sei membri della commissione congresso nazionale del partito da Michele Emilano

Strada spianata verso il Parlamento

Musikè fondazione cariparo

Lei è l’unico nome che il candidato alla segreteria nazionale del Partito Democratico Michele Emiliano, ha deciso di fare. Nadia Romeo ora fa parte della commissione nazionale congresso del Partito Democratico composta da solo sei membri, nominata dal governatore pugliese che doveva fare un solo nome, e ha fatto il suo. Emiliano che ha gradito l’impegno della Romeo nella prima fase di queste primarie per l’elezione del segretario nazionale del Pd che ha portato il governatore pugliese a vincere, per preferenze, nella convenzione di Rovigo (69%), stracciando gli altri due candidati, Matteo Renzi e Andrea Orlando


 

Rovigo – “Sono davvero felice, il mio impegno è stato premiato”, Nadia Romeo commenta così la sua nomina come membro della commissione congresso nazionale del Partito Democratico, nomina arrivata direttamente dal governatore pugliese Michele Emiliano, candidato alla segreteria nazionale del partito. La commissione congresso nazionale è composta da sei membri, tre dei quali scelti dai candidati alla segreteria, l’ex premier e segretario uscente Matteo Renzi, il ministro della giustizia Andrea Orlando e, appunto, il governatore della Puglia Michele Emiliano. E, quest’ultimo, ha scelto Nadia Romeo, che lo rappresenterà a livello nazionale.

Si tratta di un compito importante, una commissione garante delle convenzioni, della quale fanno parte grandi nomi del Partito Democratico come Roberto Montanari (presidente della commissione) e Matteo Orfini. “Ringrazio Michele Emiliano per avermi dato fiducia – continua Nadia Romeo, consigliera comunale del capoluogo ed ora membro della commissione congresso nazionale – Dimostrazione del fatto che lui non sceglie le persone per appartenenza a qualche area del partito ma per il lavoro svolto. Non sarebbe stato possibile con gli altri candidati, Emiliano mantiene le promesse e parte dal basso, questo è un premio per aver lavorato tanto”. Michele Emiliano, alla fine di marzo, aveva fatto visita alla nostra città (LEGGI ARTICOLO), accolto da Nadia Romeo, per la quale era già venuto a Rovigo prima delle elezioni comunali del 2015. Il governatore pugliese, aveva raggiunto consensi incredibili nella convenzione di Rovigo centro, raggiungendo circa il 69% delle preferenze degli iscritti. Il premio per i risultati ottenuti nella nostra città è arrivato, con la nomina a livello nazionale. Una nomina che avvicina Nadia Romeo alla vetta del partito e, probabilmente, anche ad un posto in Parlamento. Essere entrati nelle grazie di Emiliano, infatti, potrebbe non esaurirsi solo con la nomina in commissione nazionale.

16 aprile 2017




Correlati:

Seren automobili affiliazione fino a luglio 2017